Arresti in Burundi dopo il tentato colpo di stato

Alcuni capi del fronte golpista sono stati arrestati. Non è chiaro se tra loro ci sia anche il generale Godefroid Nyombare, che aveva ha annunciato la destituzione del presidente Pierre Nkurunziza dopo giorni di violente proteste. Nkurunziza sarebbe rientrato in Burundi dalla Tanzania, ma al momento non si sa dove si trovi

Arrestati i capi dei golpisti in Burundi

15 maggio 2015 08:22

Alcuni dei capi del fronte golpista, che ha tentato un colpo di stato in Burundi, sono stati arrestati. Non è ancora chiaro se il generale Godefroid Nyombare, ex capo dei servizi segreti e leader del golpe, è tra gli arrestati. Qualche ora fa Niyombare aveva riconosciuto la sconfitta parlando con la stampa internazionale e aveva detto che le sue truppe si erano arrese all’esercito leale al presidente Nkurunziza. Il 14 maggio golpisti e lealisti si sono scontrati a Bujumbura, la capitale del paese. Negli scontri sono morti almeno cinque soldati.

Il presidente del Burundi Pierre Nkurunziza, intanto, ha fatto ritorno nel paese, ma per ragioni di sicurezza non è stato detto dove si trova.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La Colombia sceglie una politica coraggiosa con i migranti
Dylan Baddour
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.