24 maggio 2015 18:29
I funerali di Zedi Feruzi, tra i leader dell’opposizione del Burundi, il 24 maggio a Bujumbura. (Goran Tomasevic, Reuters/Contrasto)

Migliaia di persone hanno partecipato a Bujumbura, la capitale del Burundi, al funerale di un leader dell’opposizione ucciso in una sparatoria nella serata del 23 maggio. Le spoglie di Zedi Feruzi, leader del piccolo partito Unione per la pace e la democrazia, sono state portate a spalla da giovani che intonavano canti patriottici, per le vie della città fino a un cimitero musulmano. Feruzi e una delle sue guardie del corpo sono stati uccisi in un agguato.

Il politico e la sua scorta sono stati raggiunti dai colpi di arma da fuoco sparati da uomini a bordo di un’auto in corsa. Nelle ultime quattro settimane il Burundi è stato sconvolto dalle proteste di piazza seguite all’annuncio da parte del presidente uscente Pierre Nkurunziza di volersi candidare per un terzo mandato presidenziale - giudicato incostituzionale dalle opposizioni - alle elezioni del 26 giugno. Le manifestazioni hanno dato luogo a un colpo di stato dei militari, poi fallito.