Ritrovati i corpi di 34 migranti morti nel deserto tra Niger e Algeria

16 giugno 2016 20:58

Ritrovati i corpi di 34 migranti morti nel deserto tra Niger e Algeria. Tra le vittime, anche venti bambini. Secondo il ministro dell’interno nigerino Bazoum Mohammed, sono presumibilmente morti di sete dopo essere stati abbandonati dai trafficanti di esseri umani vicino ad Assamakka. I decessi risalgono a una settimana fa. Il Niger si trova su una delle principali rotte usate dai migranti che dall’Africa subsahariana cercano di arrivare in Europa. Secondo l’Organizzazione internazionale per le migrazioni, nel 2015 l’hanno percorsa circa 120mila persone.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Nella terra dei migranti
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.