Due morti e decine di feriti in un’esplosione nella capitale del Madagascar.

27 giugno 2016 09:54

Due morti e decine di feriti in un’esplosione nella capitale del Madagascar. L’ordigno è stato innescato allo stadio Mahamasina il 26 giugno mentre erano in corso i festeggiamenti del giorno dell’indipendenza. Il presidente Hery Rajaonarimampianina ha parlato di un “inaccettabile attentato terroristico”. Il paese è diviso tra i sostenitori e gli oppositori del presidente.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La Colombia sceglie una politica coraggiosa con i migranti
Dylan Baddour
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.