Un operatore umanitario statunitense è stato rapito in Niger

15 ottobre 2016 15:46

Un operatore umanitario statunitense è stato rapito in Niger. Uomini armati hanno sequestrato l’uomo davanti alla sua abitazione ad Abalak, nella regione Tahoua. Gli assalitori hanno ucciso la guardia del corpo dell’uomo e un poliziotto prima di fuggire a nord, in direzione del Mali. Non ci sono ancora state rivendicazioni del rapimento. Le autorità nigerine hanno disposto una presenza militare lungo il confine per rintracciare l’uomo. Il dipartimento di stato statunitense sta indagando sull’accaduto.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La Colombia sceglie una politica coraggiosa con i migranti
Dylan Baddour
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.