L’Egitto consegna i documenti di Giulio Regeni agli inquirenti italiani.

02 novembre 2016 09:36

L’Egitto consegna i documenti di Giulio Regeni agli inquirenti italiani. Nel corso di una visita al Cairo la delegazione italiana guidata dal pm Sergio Colaiocco ha ottenuto il passaporto, due tesserini universitari e il bancomat del ricercatore trovato morto il 3 febbraio. I documenti erano stati recuperati il 24 marzo a casa di una parente di uno degli appartenenti a una presunta banda criminale che il governo egiziano aveva indicato come responsabile della morte di Regeni. I membri del gruppo erano stati uccisi in una sparatoria e l’Egitto aveva decretato il caso chiuso. Gli inquirenti egiziani sono stati invitati a Roma a dicembre, dove dovrebbero incontrare la famiglia Regeni.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Il porno chi lo vuole?
Dan Savage
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.