Si apre la fase politica della conferenza dell’Onu sui cambiamenti climatici (Cop22) in corso a Marrakech.

15 novembre 2016 13:43

Si apre la fase politica della conferenza dell’Onu sui cambiamenti climatici (Cop22) in corso a Marrakech. Sono una cinquantina i capi di stato attesi in Marocco per intervenire alla Cop22. Nella conferenza stampa che ha aperto i lavori della il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, ha affermato che l’azione per ridurre il riscaldamento globale è inarrestabile, al di là delle convinzioni dei singoli capi di stato. C’è molta attesa infatti per conoscere la posizione degli Stati Uniti la cui delegazione è su posizioni apparentemente diverse da quelle del neoeletto presidente Donald Trump.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Le donne irachene sfidano il potere 
Zuhair al Jezairy
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.