La pista ciclabile che fa risparmiare soldi ai sindaci

19 novembre 2013 09:56

The flow è un set di moduli in plastica e legno riciclato per costruire una pista ciclabile temporanea. Si assemblano come dei mattoncini Lego e rappresentano “il primo passo verso la pista ciclabile definitiva”.

In questo modo le città che vogliono promuovere una nuova viabilità costruendo delle piste ciclabili protette – decisamente più sicure di quelle segnalate solo con una striscia di vernice - possono fare dei test su vari percorsi prima di scegliere il più adatto: i moduli possono essere smontati e rimontati da un’altra parte e un chilometro di Flow costa un decimo di una pista ciclabile tradizionale.

Il progetto è di Mikael Colville-Andersen, amministratore delegato di Copenhagenize, un’azienda che vuole esportare in tutto il mondo le competenze della Danimarca nel campo delle biciclette. Colville-Andersen è anche regista, fotografo e autore di Copenhagen cycle chic. I moduli, invece, sono realizzati in Italia. (mre)

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Dieci domande sull’eutanasia e il suicidio assistito
Nicola Davis
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.