Biciclette

I computer dovrebbero essere invisibili

Un ciclocomputer di lusso fa intravedere un futuro dove l’informatica è nascosta e discreta. Leggi

La bicicletta compie duecento anni e li porta benissimo

Quasi nessuno ha festeggiato i due secoli di questa macchina magica, mezzo di trasporto ideale per il pianeta febbricitante. Leggi

pubblicità
La bici è la soluzione ideale per consegnare pacchi e ridurre il traffico

Spesso si parla delle città in termini di guerra tra automobili: taxi contro Uber, auto in comune contro auto di proprietà, e Tesla contro chiunque sia in grado di lanciarsi con prezzi ragionevoli nel mercato delle auto che si guidano sole. Ma nel futuro la vera battaglia della mobilità nei centri urbani sarà tra biciclette, furgoni e ingorghi stradali. Leggi

Barcellona cambia per favorire bici e pedoni

Inquinamento atmosferico, rumore e incidenti pedonali affliggono Barcellona. Inoltre, come molte aree urbane moderne, la città continua a non rispettare i parametri di qualità dell’aria stabiliti dall’Organizzazione mondiale della sanità. Tutto questo ha spinto l’amministrazione a lanciare un piano ambizioso che potrebbe essere da esempio per il resto del mondo. Leggi

La battaglia delle donne afgane per andare in bicicletta

In Afghanistan alcune ragazze pedalano ogni giorno in bicicletta sfidando i pregiudizi. Il prossimo anno uscirà Afghan cycles, un film documentario diretto da Sarah Menzies che racconta il coraggio e le storie di queste donne. Il video della Reuters. Leggi

pubblicità
Siviglia vuole diventare la capitale delle bici in Europa

La Spagna è ancora lontana dall’essere un paradiso dei ciclisti, eppure a Siviglia l’uso della bicicletta è aumentato di undici volte in pochi anni. È la prova che qualsiasi città può spingere i suoi abitanti ad andare in bici costruendo un’ambiziosa rete di piste ciclabili collegate tra loro e protette. Leggi

Siviglia vuole diventare la capitale delle bici in Europa

Questo articolo non è più online perché sono scaduti i diritti. L’articolo originale era uscito sul Guardian. Leggi

Migranti attraversano la Macedonia in bicicletta per raggiungere l’Europa del nord

La strada per l’Europa non passa solo dal Mediterraneo. Migliaia di migranti seguono una rotta diversa, che attraversa la regione dei Balcani. E spesso lo fanno a piedi o in bicicletta. Solo mercoledì 17 giugno tremila persone sono entrate in Macedonia, attraversando il confine greco. Si dirigono verso la Serbia, molti con l’obiettivo di raggiungere l’Ungheria, anche dopo l’annuncio del governo di Budapest di voler costruire una recinzione alta quattro metri al confine serbo per bloccare il flusso di migranti.

Scappano dalla Siria, dall’Afghanistan e dall’Africa e provano a entrare nei paesi dell’Europa occidentale e settentrionale. Una volta superata la frontiera greca, attraversano la Macedonia e si spostano verso nord. Un viaggio che possono fare solo a piedi o in bicicletta: la legge macedone, infatti, vieta a migranti irregolari l’uso dei trasporti pubblici.

Il video della Reuters mostra gruppi di persone che percorrono in bicicletta la strada statale E-75, che collega i porti della Grecia con Macedonia e Serbia. La polizia che pattuglia le strade chiude un occhio e non li ferma. Il governo di Skopje non ha infatti i fondi per garantire assistenza e asilo ai migranti, così preferisce lasciarli passare.

Per facilitare il loro viaggio, il parlamento macedone sta pensando di cambiare la legislazione, in modo da legalizzare il passaggio dei migranti attraverso il paese nelle prossime 72 ore: una modifica che permetterebbe loro di salire su treni e autobus. Intanto, però, alcuni approfittano della situazione: vicino al confine greco, le biciclette si vendono a prezzi che oscillano tra i 169 e i 225 dollari.

Secondo l’agenzia Frontex, dal gennaio al marzo 2015, circa 32mila persone sono entrate nell’Unione europea passando per i Balcani.

Le biciclette danno lavoro in Europa a più di 650mila persone

Se si considerano tutti i lavori legati al ciclismo, dalla produzione alla vendita delle biciclette, fino alla costruzione di piste ciclabili e al turismo in bici, si registrano 655mila posti di lavoro in Europa. Lo afferma uno studio commissionato dall’European cyclist federation. Le persone che lavorano in questo settore sono molte di più di quelle che lavorano nelle aziende minerarie e il doppio di quelle della metallurgia.

Se l’uso della bicicletta aumentasse del 3 per cento in tutta Europa, il settore potrebbe dare lavoro a un milione di persone entro il 2020. The Guardian

Nei Paesi Bassi è stata inaugurata la prima pista ciclabile a pannelli solari

A Krommenie, un paese a nord di Amsterdam è stata costruita una pista ciclabile di 70 metri, ricoperta da pannelli solari. È solo l’inizio di un progetto più vasto: installare pannelli solari sulle piste ciclabili invece che sui tetti.

Nel paese ci sono 25mila chilometri di sentieri ciclabili e 18 milioni di biciclette. L’energia prodotta dai pannelli viene usata dalla rete elettrica nazionale e in futuro servirà per illuminare le strade. Per evitare incidenti il vetro dei pannelli solari è ricoperto di una superficie antiscivolo.

Il progetto finora è costato 3 milioni di euro. Il sentiero sarà testato per i prossimi due anni su un percorso dal quale passano circa duemila ciclisti al giorno. Afp

pubblicità
A chi appartiene questo marciapiede?

A Roma tra pedoni, ciclisti e automobilisti è in corso una guerra. Leggi

Il modo migliore per convincere la gente a non usare la macchina è ridurre i parcheggi

A Groninga, nei Paesi Bassi, il 50 per cento degli spostamenti in città avviene in bicicletta. Leggi

Biciclette di classe

Il 29 novembre a Roma, Milano, Bologna e Napoli si andrà a scuola in bicicletta. Leggi

La pista ciclabile che fa risparmiare soldi ai sindaci

The flow è un set di moduli in plastica e legno riciclato per costruire una pista ciclabile temporanea. Leggi

Più bici meno auto

Le biciclette vendute in Europa aumentano sempre di più. Leggi

pubblicità
Regno ciclabile di Danimarca

A Copenaghen i cittadini usano la bicicletta perché è economico ed ecologico. Ma soprattutto perché è il mezzo di trasporto più veloce. Leggi

La bici da record

Il video Experiments in speed racconta la bicicletta da record di Tom Donhou. Leggi

Ciclofficina creativa

Quelli di Bicycled recuperano tutto. E le auto in demolizione rivivono in biciclette bellissime. Leggi

Bicicletta responsabile

È vero che la bicicletta detiene il primato dei traumi cranici legati a uno sport? Leggi

Bike share map

Oliver O’Brien ha disegnato un’app che mette a confronto i principali sistemi di bike sharing nel mondo. Leggi

pubblicità