04 febbraio 2011 00:00

Passeggiare aiuta a resistere alle tentazioni?

Se il vostro obiettivo è disfarvi di una cattiva abitudine o perdere qualche chilo, può esservi d’aiuto un trucchetto semplice ma sottovalutato: una passeggiata.

Diversi studi hanno rivelato che un giro dell’isolato a passo svelto può abbattere significativamente le voglie, che si tratti dell’impulso di mangiare un dolce o del desiderio di accendersi una sigaretta.

In uno studio del 2008 i ricercatori hanno reclutato dei consumatori abituali di cioccolato (almeno due tavolette al giorno) e li hanno fatti astenere per tre giorni. Poi li hanno messi al lavoro su dei difficili test cognitivi per aumentarne lo stress e li hanno tentati con il cioccolato. Si è visto così che i volontari che camminavano un quarto d’ora sul tapis roulant avevano meno probabilità di essere presi dalla voglia e avevano una pressione sanguigna più bassa quando prendevano in mano la cioccolata.

In altri studi sono stati esaminati gli effetti di brevi passeggiate sul fumo: un quarto d’ora di camminata riduceva la voglia di sigaretta dei fumatori che si erano astenuti per un giorno. Inoltre le brevi passeggiate riducono i sintomi dell’astinenza e aumentano il tempo che passa tra una sigaretta e l’altra.

Conclusioni Una camminata di buon passo riduce le voglie.

Internazionale, numero 883, 4 febbraio 2011