Mollalo

13 novembre 2019 16:16

Avvertenza. Il linguaggio di questa rubrica è diretto ed esplicito.

Io e il mio fidanzato ci siamo conosciuti online per esplorare le nostre fantasie bdsm. Entrambi avevamo alle spalle relazioni in cui venivamo giudicati per i nostri gusti sessuali, cosa che ci ha scombussolato non poco. Convinti che non saremmo andati oltre la botta e via, abbiamo da subito messo sul tavolo i nostri trascorsi, finendo per diventare amici. Con il tempo abbiamo capito di avere un’intesa autentica, e ci siamo messi insieme con l’obiettivo di sostenerci nelle nostre esplorazioni. Non sono mai stata più felice. L’unico problema è quanto si deprime quando in certe occasioni ottengo più attenzioni di lui. Dopo essere stati insieme al nostro primo party bdsm, non ha fatto altro che cercare di convincermi del fatto che nessuno lo avesse guardato. Ho tentato di rassicurarlo, dicendogli anche cose come: “Eri al guinzaglio, magari pensavano fossi fuorigioco”. Niente. Non sono riuscita neanche a fargli prendere in considerazione la possibilità che qualcuno lo avesse guardato. È un etero effeminato che ama travestirsi e succhiarlo ai maschi, e ha un sacco di traumi legati al fatto che i suoi ex hanno tutti indicato il suo travestitismo come motivo per lasciarlo e trovarsi un uomo “vero”. A peggiorare le cose, abbiamo avuto problemi con alcuni uomini che sono venuti da noi per lui, e poi, scoprendo che c’era anche una femmina Dominante, hanno spostato le attenzioni su di me. Ora mi sembra di evitare le situazioni sessuali di un certo tipo (che adoro!) perché sono troppo preoccupata di proteggere il suo ego. Ho cercato di usare le parole, e in generale comunichiamo bene, ma lui si rifiuta di accogliere qualsiasi interpretazione che non avvalli l’idea che ha sé: e cioè che sarebbe palesemente indesiderabile. Il punto di rottura, per me, è arrivato lo scorso weekend. Mi aveva incoraggiato ad andare a una serata di scambisti con un’amica, e mi sono divertita tantissimo. Mi ha fatto sentire davvero potente, e non vedevo l’ora di raccontargli ogni dettaglio, come fa lui quando si dedica al cazzo di un maschio. Ma si è talmente ingelosito per la facilità con cui avevo ottenuto tante attenzioni che non se l’è sentita di ascoltare. Mi ha fatto vergognare per la mia sessualità esattamente come il mio ex. Ho anche avuto l’impressione che si stupisse della mia fortuna, cosa che ha risvegliato in grande stile tutti i miei complessi di ragazza cicciottella. Qualsiasi tuo consiglio sarebbe molto apprezzato!

– Seeking Insightful Stress Solution, Yup

Digli che deve regolarsi. Ti sta facendo sentire in colpa per una cosa sulla quale non hai controllo: alle serate sessuali miste, le donne ottengono più attenzione degli uomini. E quanto alle vostre rispettive fantasie sessuali, SISSY, le persone che vogliono andare con donne Dominanti saranno sempre più numerose dei maschi che vogliono farselo succhiare da un eterosessuale sottomesso e travestito. Il tuo fidanzato attirerà sempre meno attenzioni di te alle serate bdsm, proprio come chi va a una serata bdsm per giocare con i coltelli attirerà meno interesse di chi cerca un po’ di bondage soft. Anziché contare quanti maschi ti si avvicinano per poi rovinarti la serata perché ricevi più attenzioni di lui, il tuo fidanzato dovrebbe sfruttare al meglio le opportunità che gli capitano.

E se a una serata qualcuno lo avvicina e solo dopo si accorge che è al guinzaglio, non è forse scontato che rivolga le sue attenzioni alla partner Dominante? Se in quei momenti il tuo fidanzato resistesse all’impulso di precipitare nello sconforto – di mettersi negativamente al centro dell’attenzione – è probabile che a un certo punto gli uomini in questione sposterebbero di nuovo l’attenzione su di lui, specie se tu li incoraggiassi o dessi loro il permesso di farlo. Potresti anche – e forse dovresti – chiarire a chiunque ti avvicini durante le serate – qualcuna, se non tutte – che voi due siete un pacchetto: giocate insieme, oppure non giocate. Ma anche in quel caso il tuo fidanzato deve accettare che tu sfrutti la tua desiderabilità per conto di entrambi, e fare pace con l’idea

Di solito, quando consiglio a chi mi scrive di “usare le parole”, l’obiettivo è quello di chiarire i bisogni sessuali, ovvero chiedere ciò che desideriamo sapendo che non sempre potremo ottenerlo. Ma quello di cui hai bisogno tu (e per ottenere il quale devi usare le parole), SISSY, è che il tuo fidanzato la pianti con questo atteggiamento giudicante, meschino e ipocrita (in pratica ti giudica perché sei la zoccola che vorrebbe essere lui). Aiuterebbe se lo spingessi a riconoscere, elaborare e accettare non solo la realtà della situazione – agli eventi bdsm misti le donne con interessi sessuali relativamente comuni sono più richieste degli uomini con interessi sessuali di nicchia – ma anche il rischio che corre: la sua insicurezza sta sabotando il vostro rapporto.

Tenderti trappole – come incoraggiarti a uscire e divertirti da sola per poi farti sentire in colpa – e fare dolorose insinuazioni sulla tua attrattività comincia a rendere il rapporto insostenibile. Digli che o si dà una regolata o lo molli. E chiedigli cosa sarebbe peggio: stare con una che riceve più attenzioni di lui nei contesti bdsm e scambisti, o affrontare gli stessi contesti da maschio single? (Domanda trabocchetto, almeno in parte, visto che in molti di questi posti i maschi non accompagnati non entrano.)

(Illustrazione di Francesca Ghermandi)

Sono una donna etero e ho una domanda sul pene: il mio attuale compagno ha il prepuzio così stretto che non riesce a scoprire la punta. Mi sono informata, scoprendo che il problema si chiama fimosi. Ho chiesto a lui: dice che è sempre stato così, e a volte gli fa male. Nessun medico, visitandolo, sembra essersene accorto, e lui non ne ha mai parlato. La cosa curiosa è che mi è già capitato con un altro partner, e in entrambi i casi avevano problemi a mantenere l’erezione. Ti risulta?

– My Boyfriend’s Penis

La fimosi mi risulta eccome, MBP, e quando rende l’erezione dolorosa, come spesso accade, diventa più difficile sia raggiungerla sia mantenerla. E a meno che un medico non esamini il pene del tuo fidanzato da eretto, difficilmente lo noterà. Un buon medico si informa con i pazienti sulla loro salute e funzionalità sessuale, ma – a giudicare dalla posta che ricevo – sembra siano in pochissimi ad avere un buon medico.

Guardiamo il lato positivo: la fimosi è facile da curare, se riesci a convincere il tuo fidanzato a parlarne con il suo medico. Spalmare sull’uccello una crema a base di steroidi può aiutare ad ammorbidire il prepuzio e allungarlo. E se la crema non funziona, si può risolvere con una circoncisione totale o parziale.

pubblicità

Amo il mio fidanzato, e lui sa che mi piacciono anche le donne. Il sesso è discreto, anche se un po’ noioso e ripetitivo, e sempre “a pecorina”. Non me la lecca quasi mai, diciamo pure mai. Conto sulle dita di una mano le volte che l’ha fatto, in quattro anni! Per movimentare un po’ le cose, ho accettato di fare sesso a tre, e abbiamo comprato dei preservativi. Ci siamo visti con un’altra donna, e lui ha deciso di scoparla dopo di me, leccandogliela anche. Ovvero quello che con me non fa mai. Ci sono rimasta così male che adesso non riesco più nemmeno a farci sesso. Fare sesso orale con una donna che a malapena conosce, quando con me non lo fa mai, mi sembra un tradimento. E non ha usato il preservativo, dice che “non aveva tempo”. E che non ha molto altro da dire a riguardo. Ma io ci sono rimasta proprio male.

– Now Overlooking My Need Of Munching

Io non solo ci sarei rimasto male durante la cosa a tre, NOMNOM, ma sarei anche stato single di lì a poco. Questo non lecca la fica – non la lecca a te – e non trova il tempo di mettersi un preservativo quando vuole (con il tuo permesso!) scoparsi un’altra donna davanti a te? Mandalo affanculo e stop.

(Traduzione di Matteo Colombo)

Savage love è una rubrica di consigli sessuali e di coppia pubblicata su The Stranger.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Lavaggio delicato
Claudio Rossi Marcelli
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.