24 giugno 2020 17:05

Avvertenza. Il linguaggio di questa rubrica è diretto ed esplicito.

Sono impegnata stabilmente con il mio partner, e lui con me (sono una donna). Entrambi però ammettiamo il nostro bisogno di flirtare e il fatto che prima o poi vorremmo entrambi fare sesso con altre persone. Conviviamo, abbiamo un cane e non crediamo nel matrimonio. Nei prossimi mesi abbiamo in programma di comprare casa. Venendo al problema: lui ha conosciuto una donna sul lavoro. Sessualmente non ne è per nulla attratto, mentre lei vorrebbe tanto fargli un pompino. È infelicemente sposata e non ha amici. Quando il mio compagno è stato trasferito si sono scambiati i numeri, e lei adesso lo tempesta di messaggi. A me non dà troppo fastidio, solo che lei, oltre a inondarlo di messaggi giorno e notte, gli ripete in continuazione che è l’uomo più sexy che abbia mai visto. Gli manda foto nuda, che ho visto anch’io, e dice che vuole succhiargli “quel gran cazzone” (in effetti è enorme). Ma io, pur sapendo che sessualmente non lo attrae, mi sento minacciata. In questo periodo ho una bassissima autostima e problemi di depressione. Vedo uno psicologo e prendo farmaci. Ma con le medicine ho messo su più di venti chili, e la depressione non ne giova. Ogni tanto sento il bisogno e il desiderio di flirtare, ma in questo momento non sono abbastanza sicura di me per permettergli di avere scambi sessuali con un’altra persona, anche solo via messaggi. Ed è così anche se so che lui non se la vuole fare! Mi ripete in continuazione che non ha alcun desiderio di passare la vita con una donna che non sia io. Da un giorno all’altro, però, gli vengono i dubbi sul fatto di comprare casa. La mia domanda credo sia: che cazzo devo fare?

– Dinging Phone Really Exacerbating Semi-Serious Depression

Dici che non ti dà fastidio – non troppo fastidio – il fatto che questa donna inondi il tuo compagno di messaggi giorno e notte, DPRESSED, e a me sembra bizzarro. Perché io ci uscirei pazzo. Tempestare di messaggini una persona a ogni ora del giorno e della notte equivale a gridare “Sono invadente! Non ho rispetto degli altri! Sono incapace di autocontrollo”. Anche se il tuo stato d’animo ti permettesse una maggior disinvoltura riguardo alle attenzioni che il tuo compagno riceve altrove, quel che sta facendo questa donna sarebbe comunque fastidioso, preoccupante e assai importuno.

E certe cose ti squalificano: il tuo compagno avrebbe dovuto allontanarla da un pezzo. Dirle di piantarla, e se non l’avesse piantata mandarla affanculo e bloccare il suo numero. Se ha già cercato di allontanarla e lei continua a messaggiarlo, DPRESSED, mi chiedo perché ancora non l’abbia bloccata. Immaginando che sia sincero – come mi sembra che sia – quando dice di non essere attratto da lei, forse l’ha lasciata fare perché gli piace sentirsi desiderato e/o non vuole ferire i suoi sentimenti. Nel primo caso, spiegagli che per te non sarebbe un problema se si trovasse una con cui sextare, a patto che lei sappia farlo con moderazione e a orari opportuni. Nel secondo, DPRESSED, spiegagli che facendo così ti ferisce, e che come compagna ti aspetti di avere la precedenza emotiva sull’ex collega.

Detto ciò, DPRESSED, anche se il pensiero del tuo compagno che va a giocare altrove non ti facesse sentire insicura, sarebbe comunque meglio che a succhiarglielo non fosse questa donna in particolare. Sebbene lui non le abbia mai detto “Non messaggiarmi a ogni ora del giorno e della notte”, non è comunque una scusa. Nessuno vuole che il compagno o la compagna riceva una valanga di messaggi alle tre di notte; è una regola che non andrebbe nemmeno chiarita a voce e, verbalizzata o meno che sia, nessuna persona di buonsenso farebbe certe cose (e porca miseria, se questa si comporta così mentre insegue il cazzone di tuo marito, cosa farebbe quando mai dovesse assaggiarlo?).

Sulla questione casa, DPRESSED, sollecita il tuo compagno perché ti spieghi questa improvvisa esitazione. Magari non ha a che fare con il vostro rapporto; è perfettamente plausibile che sia un po’ teso per quel che accade nel mondo – e sant’Iddio, chi non lo è? – e che ci stia ripensando perché non vuole seppellire tutti i suoi risparmi in una casa. La depressione porta spesso a vedere le cose nella luce peggiore; può spingerci a rifiutare la rassicurante verità che ci viene offerta in favore di un’allarmante bugia che raccontiamo a noi stessi. Non cadere nella trappola.

Infine, DPRESSED, ti prego di valutare con il dottore la possibilità di cambiare farmaci. Se l’aumento di peso è un effetto collaterale di quelli che prendi ora, e il peso in più aggrava la tua depressione, non ha senso continuare a curarla con i medicinali che prendi. Un altro farmaco potrebbe darti gli stessi benefici senza questo effetto collaterale.

(Illustrazione di Francesca Ghermandi)

Durante la quarantena ho conosciuto una persona con cui è scattata l’intesa. Abbiamo praticamente l’impegno ufficiale di scoparci a morte quando arriverà il via libera. Lei, però, ha da poco avuto un lutto devastante. Ci incontreremo, alle sue condizioni, credo molto presto. So che dovrei lasciarla condurre, ma il sesso va evitato anche se a volerlo fare è lei? Non so se può aiutarla o essere dannoso. La scelta giusta sarebbe offrirle il mio sostegno in modo casto? Il sesso può aiutare a superare un lutto? Non voglio diventare la persona di merda che la costringe a scriverti per chiedere consiglio.

– Looking Over Sexual Timing wondering

Lascia condurre lei – è un giusto istinto – e se una volta incontrati e chiarito che da parte tua non c’è fretta lei vuole fare sesso, LOST, e se anche tu dopo averla incontrata di persona vorrai farci sesso, fatelo tranquillamente. Per alcuni fare sesso dopo un lutto devastante è un modo per stare meglio e ritrovare se stessi, e l’ultima cosa che gli serve è che sia l’altro a decidere se devono o meno far sesso o anche solo desiderarlo. Quanto al via libera che aspettate, be’, potrebbe passare un bel po’ di tempo, considerato che i dati covid-19 sono in aumento in tutto il paese.

pubblicità

Se decidete di non poter aspettare il via libera, vi invito a consultare le raccomandazioni del dipartimento sanitario di New York sul sesso sicuro e la prevenzione per chi vuole fare sesso durante la pandemia (googlate “New York health”, “coronavirus” e “sesso“). In estrema sintesi: il rischio di contrarre o trasmettere il covid-19 si può ridurre indossando la mascherina, evitando di leccare il culo, usando il preservativo e possibilmente un glory hole.

***

Da sette mesi ho un rapporto a distanza, nel quale ho chiarito la mia esigenza che la coppia sia aperta. Qualche giorno fa, il gentiluomo in questione mi ha chiesto, qualora facessi sesso con altri, di dirglielo. Io ho accettato perché al momento non ne faccio per via del covid-19, ma è da marzo che faccio sesso telefonico con un vecchio amante occasionale che vive dalla parte opposta del paese. Nessuno dei due sa dell’altro, né della mia bisessualità. Capirai, dici tu. Lavoro nel soccorso sanitario, in un ambiente a maggioranza maschile, e già devo sopportarne abbastanza senza che gli uomini intorno a me sappiano che mi piace la fica. Quanto mi rende stronza il fatto di non dire più dello stretto necessario?

– Not Banging (Other) Dudes

Ti rende stronza con te stessa. Nascondere la tua bisessualità agli uomini che frequenti aumenta il rischio di finire con uno che ti giudica, ti umilia o detesta il fatto che tu sia bisessuale, NBOD, e perché mai dovresti farti una cosa del genere? Dire che sei bisessuale, naturalmente, aumenterà le chance di attrarre i feticisti della bisessualità, ma è più facile sfrondare quelli all’inizio che lasciare (o divorziare da) uno che si rivela bifobico dopo che hai investito emotivamente su di lui. Quanto al sesso telefonico… dovresti dire anche quello. Se mister Sette mesi non sopporta che tu faccia sesso telefonico con un altro, NBOD, di certo non sopporterà che tu ci vada a letto. E se non lo sopporta, non è la persona giusta per una che vuole/necessita/esige la coppia aperta.

(Traduzione di Matteo Colombo)

Savage love è una rubrica di consigli sessuali e di coppia pubblicata su The Stranger.