17 agosto 2022 16:10

Avvertenza. Il linguaggio di questa rubrica è diretto ed esplicito.

Sono una quarantenne cis eterosessuale. In fatto di uomini ho gusti molto selettivi, e mi ritrovo sempre sola. Esiste un modo per essere più aperta senza rinunciare ai miei criteri di qualità?

O hai avuto una terribile sequenza di sfortune – immaginando che tu abbia frequentato più di dieci uomini – oppure fissi l’asticella troppo in alto. Uno spunto di riflessione: forse pensi di volere una relazione stabile perché ti hanno detto che bisogna volerla – perché è ciò che vogliono le brave persone – ma in realtà non vuoi relazioni stabili. Non ti rendono felice. Tu però, anziché pensarti come una brava persona che preferisce le relazioni brevi e/o stare sola, hai stabilito dei criteri estremamente rigidi – al limite del sabotaggio – perché vuoi stare sola. E anziché riconoscere questo fatto, cerchi difetti negli uomini che frequenti.

P.s. Chi si accontenta si accoppia.

***

È possibile fare piacevolmente sesso anale con un’emorroide?

No, mi spiace. Devi aspettare che guarisca.

***

Sono un uomo di 36 anni__. Se mi agito troppo per mantenere l’erezione durante il (rarissimo) sesso anale con mia moglie, devo semplicemente prendere il Viagra?

Be’, dipende. Tua moglie ama fare sesso anale a lungo? Se la risposta è sì, allora il Viagra può essere utile. Perché oltre ad aiutarti a ottenere e mantenere l’erezione, il Viagra e altri farmaci per le disfunzioni erettili possono ritardare l’orgasmo. Ma se a tua moglie i rapporti anali lunghi non piacciono – se di solito vuole che ti sbrighi e le lasci il culo in pace – una maggior durata potrebbe rendere i già rari rapporti anali ancor più rari. Se invece provassi un cockring?

Illustrazione di Francesca Ghermandi

***

Consigli per una persona portatrice di pene che vorrebbe penetrare più a lungo, a parte i cockring? (I cockring sono fantastici, ma non migliorano la longevità).

I cockring sono fantastici, tanto che li consigliavo a un altro lettore cinque secondi fa. Se però un cockring stretto-ma-non-strettissimo può contribuire a mantenere duro il pene di un portatore di pene riducendo delicatamente il deflusso di sangue dal pene del suddetto/a, un cockring non consente di “durare di più”, nel senso che non ritarda l’eiaculazione (dall’abc del cockring: ridurre delicatamente va bene; intrappolare il sangue nel pene, no. Il cockring deve stringere, non strozzare). Se hai già provato tutti i consigli standard per affrontare l’eiaculazione precoce (che ho già trattato in passato e non ho lo spazio per ri-ri-ri-ripetere in una rubrica di Sveltine), un farmaco come il Viagra può servire (per le ragioni di cui alla domanda precedente); anche un basso dosaggio di ssri (gli antidepressivi noti come inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina) può essere efficace nel trattamento dell’eiaculazione precoce.

P.s. Ogni volta che qualcuno scrive “portatrice di pene” il mio cervello un po’ dislessico legge “potatrice di pene”. E tra gli appassionati di modificazione corporea c’è chi lo fa, nello specifico tagliandolo in due. Buon appetito a chiunque abbia il coraggio di cercare delle immagini su Google.

***

Chi di noi ama scopare all’aperto__, durante le escursioni e in campeggio, deve stare attento alle telecamere di sorveglianza e alle GoPro che per una ragione o per l’altra la gente nasconde tra gli alberi? Come individuarle?

Se c’è chi lo fa – chi nasconde telecamere lungo i sentieri escursionistici più battuti – be’, sì, dovete stare attenti. Lungo il sentiero si cammina, non si scopa.

***

Un mio ex fidanzato frequenta prostitute trans. Devo dirlo a sua moglie, se se ne presenta l’occasione? E si presenterà, visto che viviamo su un’isoletta. Io, stessimo ancora insieme, vorrei saperlo. Lei non merita la stessa possibilità?

Se davvero vivete su un’isoletta – così piccola che tutti sanno i fatti di tutti, ma grande abbastanza da ospitare più di una lavoratrice sessuale trans – allora presto o tardi la moglie del tuo ex lo verrà a sapere. Ma se anche dovesse scoprirlo un po’ più tardi, sarebbe meglio se lo scoprisse da qualcun altro. Ammesso che la moglie dell’ex già non sappia e approvi, se l’ambasciator che porta pena è un’ex risentita – o che facilmente può essere dipinta come tale – per il tuo ex fidanzato sarà molto più facile convincere la moglie che non sia vero. Meglio se viene a saperlo dal parroco.

***

Sono un giovane gay in una grande città e vorrei darmi al lavoro sessuale per arrotondare. Ma non ho idea di come cominciare. Primi passi?

Primi passi: vaccinarsi contro vaiolo delle scimmie, epatite A e B e hpv e cominciare la prep. Poi parlare con altre persone che fanno o hanno fatto lavoro sessuale. Ce ne sono un sacco su Twitter, e la maggior parte non è lì per cercare clienti, ma per difendere i propri diritti e fare comunità. Seguile e impara.

***

Ho conosciuto un uomo che ha un vero talento nel procurarmi orgasmi multipli, ma che fatico a far venire anche solo una volta. Qualche consiglio?

Se non vuole venire, non forzarlo. Non c’è problema. Ma se non viene perché sei tu a volerlo far venire con la mano, la fica o la bocca, e lui così non ci riesce, allora un problema c’è, e sei tu. Lascia che si goda il sesso orale, la penetrazione e qualsiasi altra cosa piaccia a entrambi, e che poi si procuri l’orgasmo ricorrendo alle abili mani con cui fa godere te. Problema risolto.

***

Qual è il miglior lubrificante per sesso anale in caso di pelle delicata?

A noi piace molto lo Spunk. Per la trasparenza: non si tratta di una sponsorizzazione pagata, anche se l’ultima volta che li ho citati in una rubrica, quelli della Spunk me ne hanno mandato uno scatolone. Succedeva anni fa… e l’abbiamo quasi finito. E-ehm.

***

Si parla spesso dei campanelli d’allarme nei dominatori che fanno bdsm. E nei sottomessi?

Mai giocare con un dom che dica a un sub inesperto che i “veri” sottomessi non hanno limiti. È il campanello d’allarme più sonoro e allarmante di tutto il bdsm. Viceversa, mai giocare con i sub che sostengono di non avere limiti e/o non sanno chiedere quello che vogliono. Ovviamente, un dom che dice “Non puoi opporti” è più pericoloso. Ma un sub che dice “Devi indovinare” non è un compagno di giochi tanto più sicuro. I sub di quel tipo attraggono due tipi di dom: gli stronzi che non vedono l’ora di fare quel che gli pare, anche se (soprattutto se) il sub ne esce traumatizzato, e i dom inesperti che non vorrebbero traumatizzare nessuno, ma che tirando a indovinare – e sbagliando – rischiano di traumatizzare sia il sub sia se stessi.

***

Sono una bisessuale non dichiarata che ha finalmente capito di voler frequentare delle donne. È meglio dichiararsi ad amici intimi e parenti e poi darsi alle frequentazioni? O è meglio frequentare un po’ e dichiararsi ad amici etero e parenti solo se trovo una compagna fissa?

Se anche te la cavassi – se frequentassi donne senza doverti dichiarare perché non ti sei messa con nessuna di loro – davvero vorresti convivere con il timore che qualcuno ti becchi su un’app in cerca di donne o ti veda in giro con una donna? E davvero vorresti essere tra quei bisessuali che rendono la bisessualità ancor più invisibile e rimossa di quanto già non sia? Dichiaralo. E chissà che una tua amica, magari molto sexy, non si riveli eterosessuale quanto te.

***

È prudente leccare il culo durante la gravidanza? A leccare il culo sarei io, la gravida. Domanda proveniente dalla Svezia.

Le donne incinte possono soddisfare qualsiasi voglia (ciao, Svezia!). Aggiungerei che non sono un medico, con la speranza che un medico vero si faccia vivo nei commenti.

***

È diventato obbligatorio leccare il culo per trovare un partner?

Per trovare un partner no, per mettere incinta una svedese pare di sì.

***

Dopo 23 anni, all’inizio del 2020 mia moglie mi ha chiesto il divorzio__. Abbiamo finito per trascorrere il lockdown insieme, e ad agosto è tornata a vivere con me. Insieme stiamo benissimo, non fosse per il sesso. A maggio di quest’anno ci siamo risposati. Durante la separazione, io ho fatto del sesso fenomenale. La nostra vita sessuale è un disastro. Lei non ha il minimo desiderio e dice che le faccio male (non ce l’ho così grosso!). Aiutaci, Dan. Con il sesso quasi assente, questo matrimonio non può reggere.

Entra in una macchina del tempo e torna a discutere dell’argomento sesso con la tua ex moglie prima di risposarla. È vero, insieme state benissimo, ma se il sesso già non era granché… difficilmente lo sarebbe stato (con lei o per lei) al secondo giro. Un confronto sincero all’epoca – quando la tua ex ex moglie era ancora la tua ex moglie – su che tipo di matrimonio avreste potuto avere (platonico?) e le possibili soluzioni di compromesso (poter cercare entrambi sesso altrove?) l’avrebbe forse convinta a non risposarti. E intavolarlo ora potrebbe convincerla a ridivorziare. Ma prima o poi questo confronto dovrà avvenire, e non avendo tu una macchina del tempo, quel momento mi sa che è ora.

pubblicità

Come si dice quando un uomo si fa una sega a testa in giù venendosi in bocca? C’è un termine specifico?

I lettori attenti riconosceranno questa domanda, apparsa nelle Sveltine del mese scorso. Rispondevo che un termine specifico non esiste – per definire l’atto di farsi una sega con le gambe sollevate sopra la testa sborrandosi in bocca – ma che dovrebbe. In molti hanno scritto per proporre “Shortbus”, dall’omonimo film indipendente del 2006 in cui un personaggio si faceva una sega venendosi in bocca. Altri suggerimenti: “Peter Parker”, “self-service”, “bonifico interno” e “circuito chiuso”. Ma il mio preferito – quello che spero attecchisca – viene dal lettore William H. via Facebook: “Proud Boy”, il neofascista antiseghe.

(Traduzione di Matteo Colombo)

Savage love è una rubrica di consigli sessuali e di coppia pubblicata su The Stranger.