Sommario

18/24 settembre 2015 • Numero 1120

Acqua. Fino all’ultima goccia

L’acqua scarseggia a causa di sprechi e siccità ed è spesso all’origine di guerre. Colpa anche delle aziende che la sfruttano per i loro profitti 

18/24 settembre 2015 • Numero 1120

La settimana

Sinistra

Sembra un dettaglio ma forse non lo è. Giornalisti e commentatori hanno spesso la tendenza ad aggiungere “radicale” dopo la parola “sinistra” ogni volta che si parla di Alexis Tsipras o Pablo Iglesias, e oggi di Jeremy Corbyn
 

In copertina

Fino all’ultima goccia

In molti paesi l’acqua scarseggia a causa di sprechi e siccità ed è spesso all’origine di duri conflitti. Ma la colpa è anche delle aziende che sfruttano questa risorsa per i loro interessi
 

pubblicità

Unione europea

Nuovo fiasco sui migranti

L’Europa non trova un accordo sull’accoglienza dei profughi. E a rischiare ora è il futuro dello spazio di Schengen
 

Grecia

Tutte le incertezze del voto greco

Il 20 settembre il paese torna alle urne dopo le dimissioni di Alexis Tsipras. I sondaggi prevedono un parlamento frammentato, ma la loro affidabilità è in dubbio
 

Regno Unito

Un governo ombra pragmatico

Il nuovo leader dei laburisti ha  formato il suo governo ombra cercando di non scontentare l’ala più moderata del partito. Ma la sua squadra ha già creato delle divisioni
 

pubblicità

Africa e Medio Oriente

Boko haram alla conquista del Camerun

Il gruppo jihadista nigeriano si sta espandendo nel paese vicino e approfitta dei mutamenti religiosi in atto nella regione per diffondere un clima di violenza e di intolleranza
 

Cuba

Cuba aspetta Bergoglio tra arresti e amnistie

L’11 settembre il governo di Raúl  Castro ha annunciato la liberazione di oltre tremila detenuti. Il giorno dopo decine di dissidenti sono stati fermati durante una protesta
 

Australia

Cambio alla guida del governo australiano

I liberali hanno tolto a Tony Abbott la guida del partito e del governo. Al suo posto c’è ora Malcolm Turnbull, che ha idee meno conservatrici sul clima e i matrimoni gay
 

Scienza

L’imperativo morale della bioetica

È sbagliato rallentare o contrastare la ricerca biomedica con la burocrazia, le moratorie o le minacce di azioni legali, scrive Steven Pinker
 

Kosovo

La dittatura della disperazione

Nell’ultimo anno decine di migliaia di kosovari hanno chiesto asilo in Germania. Quasi tutti sono stati respinti e sono tornati a casa, prostrati e senza nessuna fiducia nel futuro. Reportage dal paese più giovane e più povero d’Europa
 

pubblicità

Portfolio

Il grande impero di ghiaccio

La desolazione delle vaste aree disabitate della Russia si specchia nella malinconia delle periferie urbane. Le foto di Alexander Gronsky
 

Graphic journalism

Cartoline da Istanbul

Di Federico Manzone 

Amore e giudizio

Ho ventun anni. E sono omosessuale. Quando l’ho detto ai miei, la loro reazione è stata di rifiuto perché per loro non posso decidere ora della mia vita, senza conoscere il mondo.

Se il mondo non quadra

È seccante scoprirsi schematici. Di colpo la nostra configurazione delle cose del mondo diventa inaffidabile e ciò che ci pareva di avere a portata di mano se ne va bruscamente altrove.

Ritratti

Hamid Mir, notizie bomba

È uno dei giornalisti più noti del Pakistan. Le sue accuse contro i servizi segreti e i taliban gli hanno procurato molti nemici, ma nonostante gli attentati e le continue minacce non vuole abbandonare il suo lavoro
 

pubblicità

Viaggi

I dettagli del deserto

A dorso di cammello insieme ai berberi, tra le dune del Marocco meridionale. Per scoprire i tanti piccoli segreti del paesaggio
 

A mani vuote alla festa

Stavo cercando qualcosa di speciale per il cinquantesimo compleanno di una mia amica. All’inizio avevo pensato di regalarle alcune piante mettendole in vasi fatti a mano che avevo comprato in un villaggio a sud di Jenin, in Cisgiordania 

La verità della menzogna

Superato il fastidio (lo stesso provato di fronte all’ultimo Carrère) per l’abuso dell’io e il racconto di tutti i passi di una ricerca, l’ultimo libro di Cercas, più vicino ad Anatomia di un istante che a Soldati di Salamina, conquista per la sua intelligenza e la sua onestà

Cinema

Un leone debole

Le scelte della giuria della mostra del cinema di Venezia sono in linea con un’edizione non molto generosa
 

Una causa perduta?

Martha Nussbaum anni fa denunciò i rischi del declino degli studi umanistici negli Stati Uniti. Anche con l’autorità di Amartya Sen, il grande economista e pensatore indiano, Nussbaum spiegò che tagliare la radice degli studi storici e umanistici significa togliere linfa alla vita civile e democratica

pubblicità

Pop

La teoria del lavoro secondo la Pixar

L’unico modo in cui la Pixar riesce a concepire un personaggio è dandogli un lavoro (o una mancanza di lavoro) costruendo un intreccio che gli consenta di portarlo a termine
 

Scienza

La nuova star della paleontologia

In Sudafrica è stata trovata un’enorme quantità di fossili che apparterrebbero a una specie finora sconosciuta, chiamata Homo naledi, con alcuni tratti moderni e altri primitivi
 

Radici virgolettate

Marco Brosolo, Saba Anglana, Baio

A mani vuote alla festa

Stavo cercando qualcosa di speciale per il cinquantesimo compleanno di una mia amica. All’inizio avevo pensato di regalarle alcune piante mettendole in vasi fatti a mano che avevo comprato in un villaggio a sud di Jenin, in Cisgiordania 

Economia

Entrate e uscite senza ragione

La teoria economica si basa sul comportamento di un ipotetico  consumatore razionale. Che nella realtà non esiste
 

Tecnologia

La tecnica segreta per imparare a programmare

Una studentessa brava in lettere e poco portata per la matematica s’iscrive a un master per aspiranti programmatori. E scopre che la prima regola di ogni corso è non intimidirsi
 

Uomini e pidocchi

Fino a due generazioni fa in Europa la parola “pidocchio” era immediatamente associata al tifo, malattia mortale dei poveri e dei soldati
 

Per i profughi siriani l’Europa non basta

Quello dei rifugiati è un problema globale. C’è bisogno di una grande operazione internazionale per aiutare migliaia di siriani a trasferirsi nei paesi sviluppati

Il papa pensa al clima ma dimentica le donne

So che rischio di passare per la solita guastafeste femminista, ma mi vedo costretta a ricordarvi che il mondo, a differenza della Città del Vaticano, è per metà donna

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.