Sommario

628 (10/16 febbraio 2006)

Le vignette esplosive

Da Copenaghen a Kabul, le vignette danesi fanno il gioco dei fondamentalisti islamici e della destra europea. I commenti della stampa di tutto il mondo

628 (10/16 febbraio 2006)

In copertina

Provocazioni scandinave

Settembre 2005: dodici disegnatori accettano di raffigurare Maometto. Ecco com’è andata veramente la storia delle vignette danesi

Stati Uniti

La morte di mia madre

Che devono fare i medici quando un malato non ha quasi più speranze? Continuare a battersi o rassegnarsi? E a che prezzo? David Rieff racconta la lotta contro il cancro di Susan Sontag

pubblicità

Opinioni

Applausi all’agnello

In copertina

Le vignette esplosive

È falso parlare di scontro di civiltà: la vicenda delle vignette è tutta politica. Ora l’Europa deve costruire una sua strategia. L’analisi di Olivier Roy, studioso francese del mondo islamico

Visti dagli altri

La difficile strada verso le olimpiadi

I giochi invernali di Torino 2006 si aprono dopo lunghi mesi di proteste, contrasti tra gli organizzatori e polemiche. I timori di un quotidiano greco

pubblicità

Vaticano

Dietro le quinte del conclave

Per diventare papa Joseph Ratzinger ha organizzato una campagna elettorale in piena regola con l’aiuto dell’Opus Dei. Lo ha rivelato un cardinale brasiliano al giornale O Globo

Ritratto

Pipilotti Rist. La forza delle immagini

Nata tra le montagne della Svizzera, è l’incontrastata regina della videoarte. Usa la telecamera per rompere i cliché e sconfiggere i pregiudizi. Il suo nome è un omaggio a Pippi Calzelunghe

Economia e lavoro

Amici per il petrolio

Scienza e tecnologia

Le meraviglie dello sputo

Tecnologia

Rotoli innovativi

La carta igienica è un prodotto high-tech. Nella battaglia per la conquista del mercato, le aziende devono investire nella ricerca per soddisfare le richieste di consumatori sempre più esigenti

pubblicità

Cultura

Cinema, libri, musica, tv

Opinioni

La fede come obbligo

Africa e Medio Oriente

Il calcio africano allo specchio

Europa

Berlino: nuovi treni, antichi problemi

Opinioni

Abbasso tutti i pregiudizi

pubblicità

Singapore

Un nodo strategico

Un giovane australiano è stato impiccato a Singapore per spaccio di droga. Intanto la città-stato ha rapporti commerciali con la Birmania, grande produttrice ed esportatrice di oppio

Americhe

Chávez sequestra il social forum

Leggere, leggere, leggere

Ci sono mille modi per prepararsi a scrivere un romanzo, ma uno solo vi aiuterà davvero. Leggi

Canada

Innocenza perduta

Toronto è da sempre considerata un’oasi di pace, ma nel 2005 gli omicidi sono quasi raddoppiati. Adesso l’opinione pubblica è preoccupata. Perché sono aumentate anche le armi da fuoco importate illegalmente

Asia e Pacifico

I bambini indifesi dell’India

pubblicità

Opinioni

La parola: whale tail

Opinioni

La rabbia di Adnan

Opinioni

L’ultimo tabù televisivo

Il cuoco e la rockstar

Passata la prima infanzia, nella vita ci sono pochissime opportunità di provare una sensazione veramente nuova. È una gran goduria. Leggi

Opinioni

Elogio della resistenza

Droghe

Psicologi e psichiatri definiscono la dipendenza da una sostanza in base ad alcuni criteri: il consumo prolungato; l’uso più frequente di quanto lo stesso soggetto ritenga corretto; i ripetuti sforzi di ridurne il consumo; la quantità di tempo dedicata all’uso della sostanza, a scapito di importanti attività sociali e familiari; i sintomi di astinenza in caso di cessato consumo. Nel 2002 due ricercatori americani, Robert Kubey e Mihaly Csikszent-Mihalyi, pubblicarono su Scientific American uno studio sulla videodipendenza, paragonata alla dipendenza da droghe. Se ne è ricordato un nostro lettore: “La nuova legge italiana che mette alla pari tutte le sostanze mi ha fatto tornare in mente quella ricerca in cui risulta che quattro ore di tv equivalgono a una droga posizionabile tra l’hascisc e il crack. Ho due bambini che vedono due ore al giorno di tv, quindi è come se fumassero marijuana?”. Leggi

In copertina

In piazza contro il neocolonialismo

Le vignette hanno offeso il sentimento della gente comune. Poi gli “hooligan dell’islam” hanno manipolato le proteste. Il commento del quotidiano Daily Star

In copertina

Pericolose manipolazioni

Le immagini e i simboli possono essere più pesanti di molti discorsi. Per questo è importante che ciascuno usi responsabilmente il diritto alla libertà di espressione

Opinioni

Il modello americano

In copertina

Reagire con lentezza

La Turchia laica e democratica può avere un ruolo importante nel dialogo tra civiltà. Soprattutto nel trasmettere il rispetto e l’empatia per i valori di ognuno

Viaggi

La terra del freddo

La neve, il buio, la fatica. Ma anche la vodka che riscalda, la meta che s’intravede, il rosa che sorge. Viaggiare in Lapponia d’inverno è una sfida esaltante, per il corpo e per lo spirito

Portfolio

Morbo latino

Le foto di Giancarlo Ceraudo

Opinioni

Il numero: 3,6 miliardi

Dentro il recinto

Inside the wire: photographs from Texas and Arkansas prisons è il nuovo libro di Bruce Jackson, pubblicato dalla University of Texas press. Un diario nato da migliaia di foto scattate nei quindici anni trascorsi dal fotografo a documentare la realtà dei campi di lavoro forzato a partire dagli anni sessanta. Leggi

Opinioni

Benvenuti nel far west

Società

Storie vere, cruciverba e altro

Opinioni

Sigarette

Opinioni

Ripensando alla Pasqua

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.