Sommario

835 (26 febbraio / 4 marzo 2010)

La Somalia è mia

Era un leader delle corti islamiche. Da un anno è il presidente somalo. Jon Lee Anderson incontra Sheikh Sharif Sheikh Ahmed.

835 (26 febbraio / 4 marzo 2010)

Ambiente

Il business del clima

Le industrie comprano crediti di carbonio per compensare le loro emissioni di gas serra. Ma chi le controlla? In realtà il sistema è una truffa ai danni del pianeta. L’inchiesta di Harper’s.

Economia e lavoro

Il Canada ha paura della bolla immobiliare

pubblicità

La scuola in cammino

Un recente rapporto Unesco fa nascere un po’ di ottimismo. Leggi

In copertina

Mogadiscio senza tregua

Sheikh Sharif Sheikh Ahmed era un leader delle corti islamiche. Da un anno è il presidente della Somalia. Washington lo considera una speranza, altri pensano che sia il male minore. Ma il paese continua a essere ingovernabile. Il reportage di John Lee Anderson.

Attualità

Gli errori di Atene e i rischi per l’euro

Sommersa dal debito pubblico, la Grecia rischia di fallire e di travolgere la moneta europea. Ma i suoi problemi sono gli stessi dei paesi ricchi. A cominciare da un welfare troppo costoso.

pubblicità

Società

Giù le mani da Wikipedia

L’enciclopedia libera più famosa del web è a un bivio: per migliorare deve darsi regole più severe. Ma la comunità degli utenti non ne vuole sapere.

Opinioni

Fare è pensare

Opinioni

Un testimone poco credibile

Opinioni

In Israele nessuno fa domande

Visti dagli altri

Il centrodestra in imbarazzo

Lo scandalo in cui è coinvolto Guido Bertolaso comporta due gravi rischi per la maggioranza.

pubblicità

Opinioni

È ora di andar via dall’Afghanistan

Visti dagli altri

Le regioni non vogliono centrali nucleari

Il governo italiano punta sul ritorno all’energia atomica. Ma in vista delle elezioni regionali di marzo nessun candidato appoggia la costruzione di nuovi impianti.

Giappone

Anna Frank a Hiroshima

Anche se in Giappone il Diario di Anna Frank è un best seller, i giapponesi non sanno nulla della Shoah. Per loro la piccola tedesca è solo l’eroina di una favola. Ma non per il reverendo Makoto, che ha incontrato il padre.

Europa

Il governo olandese in crisi sulla guerra

Africa e Medio Oriente

La caduta prevedibile del presidente del Niger

pubblicità

Americhe

Fallimenti cittadini negli Stati Uniti

Limbo operaio

All’inizio si ha l’impressione di qualcosa di già visto e già letto, ma è un’illusione, perché personaggi e ambienti di questo tipo non si trovano nella letteratura italiana di oggi. Leggi

Cultura

La verità sta nel mezzo

Tre film visti al Sundance festival sollevano la questione del limite tra realtà e messa in scena nei documentari.

Inquieto variabile

Eels, The Unwinding Hours, Beach House Leggi

Conversazione

Gratis o a pagamento? Nessuno sa la risposta. Di sicuro c’è solo che nel 1956 il quotidiano inglese The Guardian vendeva all’estero 650 copie mentre oggi, appena cinquant’anni dopo, i suoi articoli sono letti da 37 milioni di persone in tutto il mondo. In Gran Bretagna è tra i dieci quotidiani più venduti, mentre sul web è il secondo giornale in lingua inglese del mondo. “E se il New York Times deciderà di far pagare gli articoli, potremmo diventare i primi”, spiega il direttore, Alan Rusbridger. Il merito è di un sito che non solo è completamente gratuito, ma anche di altissima qualità e senza nessuno di quei trucchetti (calendari sexy, gossip, eccetera) di solito usati per aumentare i visitatori. E soprattutto senza che ne abbiano risentito le copie vendute dall’edizione cartacea. “I nostri giornalisti si sentono parte di una conversazione mondiale”. Il critico d’arte del Guardian viene citato a Berlino, il reporter che si occupa di questioni militari è letto a Johannesburg, l’esperto di ambiente fa discutere a Sydney. “Provate a dirgli che se i lettori non tireranno fuori una carta di credito i loro articoli spariranno da questa conversazione globale”. Leggi

pubblicità

Viaggi

Attrazione bipolare

In Antartide e sui traghetti diretti al polo nord, per capire l’ossessione che spinge molte persone a spendere tempo e denaro tra i ghiacci.

Scienza e tecnologia

Un miracolo energetico

Ritratti

Raymond Ochieng. La mia vita è un ring

È un pugile keniano di 33 anni. In Africa vince sempre, in Europa no. Per sfondare nel grande mondo della boxe, il suo talento naturale non basta.

Asia e Pacifico

Le Filippine si preparano al voto

Attualità

Se i greci pagano per l’ipocrisia europea

Pochi controlli, nessuna sanzione, scarsa trasparenza. Per anni i paesi dell’euro hanno potuto truccare i conti grazie a un sistema troppo tollerante. Che è anche alla base della crisi attuale.

Portfolio

La dittatura del rosa e del celeste

I due colori sono diventati determinanti per definire l’identità dei bambini. Ma i loro gusti sono stati manipolati da un marketing aggressivo. Le foto di JeongMee Yoon.

Graphic journalism

Cartoline da Kronstadt

Di Andrea Bruno

Pop

Storia di un’educazione

Di Lynn Barber

I nuovi russi

La diciannovesima edizione della fiera internazionale del libro, che si è svolta all’Avana, era dedicata alla patria di Lenin. Leggi

I miti sui frutti di mare

Le allergie ai frutti di mare non sono causate dallo iodio, non danno quindi problemi particolari per la Tac. Leggi

Opinioni

0,02 per cento del pil

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.