Annamaria Testa

Si occupa di creatività e comunicazione. Insegna alla Bocconi di Milano. Ha scritto La trama lucente (Rizzoli 2010). Cura il sito Nuovo e utile, teorie e pratiche della creatività.

Annamaria Testa
Smettiamo di dire che è una guerra

Questa non è una guerra perché non c’è, in senso proprio, un nemico. Il virus non ci odia. Non sa neanche che esistiamo. In realtà, non sa niente né di noi, né di sé. È un’entità biologica parassita. Leggi

L’insostenibile bisogno di darsi una scossa

Per riuscire a sopportare il fatto di restarcene in casa, dobbiamo industriarci per tenere la nostra mente occupata. Occupata sì, ma nel modo più adatto a noi e più efficace. Leggi

pubblicità
Il lato luminoso della noia

Il fatto che ci stiamo annoiando, e che annoiarci non ci piace, può spingere la nostra mente a essere più creativa. A patto di lavorare sulla nostra capacità di prestare attenzione. Leggi

Cosa fare in tempi incerti

Ci sono alcune cose che, come singoli individui, possiamo fare non tanto per rendere i tempi meno incerti quanto per imparare a negoziare con il nostro individuale senso di incertezza. Leggi

Appesi all’ultima notizia

È venuto il momento, credo, di raccontare in dettaglio cos’è e come funziona una strategia cognitiva che ci coinvolge tutti. Riguarda la disponibilità di informazioni, e l’uso che ne facciamo. Leggi

pubblicità
Occuparsi delle cose importanti

L’idea che sia opportuno e giusto focalizzarsi in primo luogo su quanto è rilevante trova sostegno nel principio di Pareto, conosciuto anche come la regola 80/20. Leggi

I rimbalzi della responsabilità

Ho la sensazione che oggi la parola “responsabilità” stia rimbalzando da una notizia di cronaca all’altra con una frequenza inedita. Ecco perché ho pensato di provare a scrivere qualche riga sul tema. Leggi

Convinti a sproposito

Contrastare le fake news non basta. È anche indispensabile fare un esercizio di pensiero critico per quanto riguarda, per esempio, le relazioni di causa-effetto. Leggi

Sette cose che ci insegna il coronavirus

Cosa ci insegna, e cosa ci dice su noi stessi questa faccenda del coronavirus, sulla nostra condizione e su come percepiamo quanto ci accade intorno. Leggi

La vista corta sulla crisi climatica

Tra una manciata di mesi, tutto quanto oggi è in cima ai nostri pensieri sarà roba vecchia. Ma l’emergenza climatica continuerà a esistere. Leggi

pubblicità
Cambiare la politica cambiando le emozioni

Se il gioco è a chi emoziona di più, qualsiasi appello che contenga una componente razionale risulterà perdente. Ma forse è possibile cambiare le regole del gioco. Leggi

Quanto è complicato immaginare il futuro

Ci capita di dover immaginare il futuro molto più spesso di quanto crediamo. E ci riusciamo molto meno bene di quanto pensiamo. Leggi

Viaggiando si rallenta il tempo

Al termine di questo giro del mondo mi domando se tra dieci anni, o tra venti, avrà ancora senso e sarà ancora possibile proporsi di viaggiare con un intento di scoperta, e rallentando il tempo. Leggi

In Cile tra il deserto, la capitale e una strana processione

Il Cile è l’ultima tappa del nostro viaggio intorno al mondo. Sarà anche la più breve: possiamo fermarci solo pochi giorni, e questo ci obbliga a fare scelte radicali per quanto riguarda i luoghi da visitare. Leggi

Duemila e duecento chilometri nel verde

È una curiosa sensazione. Come se fossimo arrivati al punto di svolta del nostro viaggio. Ci troviamo dall’altra parte del mondo e più lontani di così non si può più andare. In realtà, siamo quasi dall’altra parte del mondo. Leggi

pubblicità
Il cuore dell’Australia e il momento perfetto

Uluru, monolite roccioso e luogo più sacro per le popolazioni aborigene, si erge solo e imponente nel mezzo del nulla. Le ascensioni su Uluru sono state ufficialmente proibite nell’ottobre 2019, ed era ora. Leggi

In Australia la fortuna ci vede benissimo

Oltre agli stereotipi sui canguri e il surf, la bella e ricca Australia presenta le contraddizioni di una nazione occidentale, creata da una colonizzazione feroce, inospitale con i migranti. Un paese perfetto ma non per tutti. Leggi

Una cartolina da Hong Kong

Il mio nuovo ricordo indelebile di Hong Kong, ne sono certa, sono le ragazze e i ragazzi che ho visto a quell’incrocio di Nathan road. Il loro essere così determinati, così solenni, così giovani, mentre tiravano su le barricate. Leggi

L’anima della Cina e la banconota da 20 yuan

Stiamo andando a Guilin. “Vedrai che posto”, continuo a dire. E uso aggettivi enfatici come “meraviglioso”, “incantevole” e “magico”. Ma ci aspetta qualcosa di diverso. Leggi

Le mille luci di Shanghai

È strano il modo in cui, con il tempo, certi ricordi sembrano diventare non più sfuocati, ma più nitidi. E la Shanghai del 2019 dà il medesimo brivido di futuro sperimentato quattordici anni fa. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.