Annamaria Testa

Si occupa di creatività e comunicazione. Insegna alla Bocconi di Milano. Ha scritto La trama lucente (Rizzoli 2010). Cura il sito Nuovo e utile, teorie e pratiche della creatività.

Annamaria Testa
Per capire gli altri bisogna conoscere se stessi

Vorreste accrescere la vostra intelligenza sociale? Diventate più consapevoli di voi stessi. E fatelo onestamente, senza considerare solo gli aspetti positivi. Leggi

È giusto preoccuparsi delle fake news, e continuare a farlo

È tutto ancora molto confuso: le stesse dinamiche di produzione e diffusione delle notizie false sono molteplici e ancora non del tutto chiarite. Leggi

pubblicità
I trucchi psicologici che ci imprigionano in rete

La persuasione subliminale è una bufala, non funziona. Dovremmo invece difenderci da chi vuole la cessione gratuita, da parte nostra, di un bene assai prezioso: la nostra attenzione. Leggi

Contenuti educativi: perché forma e humour sono importanti

In rete c’è un’infinità di cose divertenti, interessanti, utili. E, a saper cercare, si trovano informazioni di qualità e molte opportunità di imparare qualcosa. Leggi

L’informazione scientifica tra fatti, ambiguità e frottole

Tutti possiamo autoingannarci. Per smontare le notizie false bisogna essere scettici, non faziosi. Leggi

pubblicità
Resistere alla tentazione di sentirsi indispensabili

È un sentimento che serve a placare ansie e paure, sul lavoro e in famiglia. Ma lo stesso risultato si potrebbe ottenere cercando di essere brave persone. Leggi

Un’epica del lavoro fatto bene è possibile?

Ogni lavoro è importante e può avere dignità, qualità e valore. Il valore va retribuito, la qualità va apprezzata e la dignità va riconosciuta. Leggi

Perché dovremmo dormire un po’ di più

Una lista di cose che ho letto, imparato e sottolineato leggendo Il potere del sonno di Richard Wiseman. Leggi

Lo strano paradosso del potere

Secondo alcune ricerche i soggetti in posizione di potere agiscono come se avessero subìto un trauma cerebrale: impulsivi e, soprattutto, meno empatici. Leggi

Come si fa a lavorare insieme?

Uno dice lavoro di gruppo, o lavoro di squadra. E si apre un mondo: lavorare insieme può essere bellissimo, o un incubo. Leggi

pubblicità
Si può volere qualcosa e il suo contrario?

Le situazioni ambivalenti ci obbligano a compiere una ginnastica mentale e ci incoraggiano ad approfondire la comprensione della realtà e di noi stessi. Leggi

Scusarsi è molto difficile ma è meglio farlo

A tutti può capitare di dover chiedere scusa. Non a tutti succede di volerlo o saperlo fare in modo onesto, efficace e trasparente. Leggi

Per ottenere qualcosa bisogna saper chiedere

Chiedere è un gesto di fiducia, di libertà e di coraggio. È un atto che necessita di discernimento: pretendere è il contrario del chiedere. Leggi

Parlare di neuromarketing a Terracina

Uno può andare a Terracina per rosolarsi sulla spiaggia. O per mangiarsi un notevole gelato al pistilli di zafferano. Io sono stata al Festival delle emozioni. Leggi

Si può imparare a ricordare meglio?

Memorizzare una data, i nomi delle capitali del mondo o qualsiasi informazione complessa è un fatto volontario. Leggi

pubblicità
Perché dovremmo fare più domande?

Ogni volta che rinunciamo a fare una domanda perdiamo un’occasione di comprensione, conoscenza e relazione, ma anche di invenzione. Leggi

Sulla giostra del turismo gira più di un miliardo di persone

Il selfie del mondo di Marco D’Eramo è un percorso tra, luoghi, idee, dati, intuizioni e contraddizioni di un fenomeno globale, e relativamente recente. Leggi

Dirlo in poche parole

Questo articolo vi parla dell’arte di riassumere e di sintetizzare. Ecco perché è breve. Leggi

Quando la comunicazione è un problema

Se davvero c’è un problema di comunicazione, qualcosa non ha funzionato a uno o più di questi quattro livelli: contenuto, forma, relazione, pubblico. Leggi

Decisioni non lineari

Una decisione controintuitiva può cambiare le cose perché mette in crisi la logica stessa che regge il sistema e, con questo, spalanca una prospettiva nuova. Leggi

pubblicità