Camilla Desideri

È una giornalista di Internazionale. È l’editor dell’America Latina. Su Twitter: @camdesi

Camilla Desideri
Javier Valdez Cárdenas è il sesto giornalista ucciso in Messico nel 2017

Il giornalista è stato assassinato in pieno giorno a Culiacán. Da anni denunciava i legami tra il narcotraffico e le istituzioni nello stato di Sinaloa. Leggi

Il Brasile ha davanti un futuro incerto

Dopo l’avvio della procedura di destituzione della presidente Dilma Rousseff, il clima in Brasile diventa infuocato. Nell’anno delle Olimpiadi a Rio de Janeiro e dell’epidemia di zika, la classe politica ha davanti a sé una sfida enorme: rilanciare l’economia, combattere la corruzione e soprattutto riconquistare la fiducia dei cittadini. Leggi

pubblicità
La Colombia ricorda la città di Armero sepolta dal vulcano trent’anni fa

La sera del 13 novembre 1985 l’eruzione del Nevado del Ruiz, nel dipartimento di Tolima, provocò una colata di fango e cenere che seppellì Armero la “città bianca”, chiamata così per la sua fiorente produzione di cotone. Oggi si parla di più di 25mila vittime e di molte persone ancora disperse. Leggi

Il Messico chiede giustizia per gli studenti scomparsi

Nella notte tra il 26 e il 27 settembre 2014, sono scomparsi a Iguala 43 studenti della scuola normale rurale di Ayotzinapa, nello stato messicano di Guerrero. La ricostruzione delle autorità non convince né i parenti né i periti indipendenti. Leggi

Horacio Verbitsky e i doppi giochi dell’Argentina

Noto soprattutto per aver raccolto le confessioni del capitano di corvetta della marina militare Adolfo Scilingo sull’atroce pratica dei voli della morte durante l’ultima dittatura militare e per aver a lungo indagato sull’intreccio tra gerarchie ecclesiastiche e militari, Horacio Verbitsky è uno dei più importanti giornalisti d’inchiesta argentini. Ora un collega lo accusa di aver collaborato proprio con la dittatura. Leggi

pubblicità
Obama e Castro al vertice delle Americhe

Il 10 e l’11 aprile si apre a Panamá il settimo vertice delle Americhe, la riunione a cui dal 1994 partecipano gli oltre trenta capi di stato e di governo del continente con l’obiettivo di mettere a punto una strategia comune per gestire i problemi della regione. Leggi

La protesta brasiliana è appena cominciata

Nessuno si aspettava una partecipazione così grande. Il 15 marzo, in coincidenza con il trentesimo anniversario del ritorno alla democrazia dopo una lunga dittatura militare, più di due milioni di brasiliani sono scesi in piazza in tutto il paese per protestare contro il governo della presidente Dilma Rousseff, contro il Partito dei lavoratori e contro la corruzione. Leggi

Diego Osorno e la frontiera silenziosa

Dopo Z. La guerra dei narcos, il giornalista Diego Enrique Osorno torna a parlare della frontiera nordorientale del Messico, che divide il Nuevo León e il Tamaulipas dagli Stati Uniti. Ma questa volta lo fa con un libro uscito solo in Italia grazie al lavoro sempre attento della casa editrice La Nuova Frontiera. Leggi

Per Barack Obama e Raúl Castro è un’occasione storica 

Le notizie arrivano veloci. Poche ore fa il governo cubano ha annunciato il rilascio di Alan Gross, il cittadino statunitense in carcere da cinque anni. Gross, 65 anni e collaboratore dell’Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale (Usaid), era stato arrestato nel dicembre del 2009 con l’accusa di spionaggio elettronico e condannato a quindici anni di prigione. Negli ultimi tempi, le sue condizioni di salute erano peggiorate. Leggi

Un voto senza sorprese

Il ballottaggio delle elezioni presidenziali in Uruguay, che si è svolto il 30 ottobre, non ha riservato nessuna sorpresa. Tabaré Vázquez, candidato della coalizione di centrosinistra Frente amplio, la stessa del presidente uscente José “Pepe” Mujica, ha vinto con il 53,6 per cento dei voti. Mentre Luis Lacalle Pou, il giovane candidato del Partido nacional (centrodestra) che al primo turno era arrivato secondo contro i pronostici, ha ottenuto solo il 41,1 per cento delle preferenze. Leggi

pubblicità
A rischio il processo di pace in Colombia

Il presidente Juan Manuel Santos ha annunciato che sospenderà le trattative in corso all’Avana, Cuba, dopo la conferma del sequestro del generale Rubén Darío Alzate Mora da parte dei guerriglieri del fronte 34 delle Farc. Leggi

Nel cuore delle cooperative agricole del Nicaragua

Atterrando all’aeroporto internazionale Augusto C. Sandino di Managua si viene assaliti da un vento caldo e dall’umidità tropicale. Ma non è un fatto che sorprende. A colpire invece è il clima di emergenza: tutti, dai funzionari agli addetti alla sicurezza e al controllo passaporti fino ai responsabili al ritiro bagagli, indossano una mascherina e i guanti di lattice. Sono le precauzioni imposte dal governo sandinista di Daniel Ortega contro l’ebola. Leggi

La stampa messicana e gli studenti scomparsi a Iguala

Il 26 settembre nello stato di Guerrero sono spariti 43 ragazzi e la responsabilità è dello stato messicano. Leggi

Il silenzio del Brasile sull’aborto

Chiunque vincerà alle elezioni presidenziali del 5 ottobre, non riformerà la legge sull’interruzione di gravidanza. Lasciando morire migliaia di donne ogni anno. Leggi