Zuhair al Jezairy

È un giornalista iracheno.

Zuhair al Jezairy
Timidi passi avanti tra Baghdad e il governo del Kurdistan iracheno

Nonostante un primo accordo sugli incassi ai valichi di frontiera, resta aperta la partita più importante della riforma costituzionale, riguardante il ruolo delle popolazioni curde e arabe nell’identità dello stato. Leggi

Gli archivi di Saddam Hussein tornano in Iraq

Sei milioni di pagine di archivi politici del regime tornano nel paese anche grazie agli sforzi del primo ministro. Non sarà disponibile online, per evitare vendette e ritorsioni tra avversari. Leggi

pubblicità
Per gli sciiti iracheni i simboli religiosi diventano politici

Le annuali celebrazioni religiose dell’Ashura sono state un’occasione per denunciare l’incapacità del governo nel trovare chi ha sparato sulle proteste dei mesi scorsi e lo strapotere dell’Iran. Leggi

Si allunga la lista delle promesse mancate del premier iracheno

Cento giorni dopo aver assunto il suo incarico da primo ministro dell’Iraq, Mustafa al Kadhimi ha mantenuto solo due delle sue 28 promesse. Altre quattro sono state solo parzialmente rispettate. Leggi

Iracheni e libanesi condividono le proteste

I due paesi vivono entrambi situazioni catastrofiche: la corruzione dei governi, i servizi pubblici carenti, il controllo esercitato sullo stato dalle milizie. Leggi

pubblicità
Un po’ di chiarezza a Baghdad

Il ministro dell’interno ha svelato i nomi di tre esponenti della polizia che hanno usato i loro fucili da caccia per uccidere tre persone e ferirne altre 28 in piazza Tahrir. Leggi

Prove di dialogo tra Baghdad e Teheran

Il primo ministro iracheno e l’ayatollah Ali Khamenei hanno individuato un nemico contro cui fare fronte comune. Ma potrebbe non bastare per distendere i rapporti diplomatici nella regione. Leggi

L’Iraq impoverito vuole rafforzare il controllo sulle sue dogane

La sorveglianza delle frontiere irachene, soprattutto di quelle con l’Iran, è diventata un terreno di scontro tra il primo ministro Mustafa al Kadhimi e le milizie filoiraniane. Leggi

L’omicidio che minaccia il diritto alla conoscenza in Iraq

Chi ha ucciso lo studioso Hisham al Hashimi? Forse una risposta può essere cercata nelle sue ricerche sulle milizie filoiraniane in Iraq. Leggi

La sfida di Baghdad alle milizie filoiraniane

Dopo l’arresto, il 24 giugno, di quattordici affiliati al gruppo filoiraniano Kataib Hezbollah, il primo ministro iracheno è stato accusato di essere un agente al soldo degli Stati Uniti. Leggi

pubblicità
L’Iraq assediato da molteplici attacchi armati

Ankara continua le incursioni contro il Pkk e Teheran fa altrettanto nel nordest iracheno. Già minacciato dal gruppo Stato islamico e dalle milizie filoiraniane, il governo iracheno sembra accerchiato. Leggi

Iraq e Stati Uniti ripensano la loro alleanza strategica

Proprio all’avvio del dialogo tra Baghdad e Washington, un razzo ha colpito la Zona verde della capitale irachena, dove c’è la sede dell’ambasciata statunitense. Leggi

Stati Uniti e Iraq avviano il dialogo per definire nuove relazioni

In cima alla lista delle questioni da affrontare ci sarà lo status delle milizie irachene sostenute dall’Iran e il ritiro delle truppe statunitensi. Leggi

La seconda ondata di nuovo coronavirus spaventa l’Iraq

Il numero dei contagiati è aumentato drasticamente dopo le festività per la fine del Ramadan, quando le persone avevano cominciato a farsi visita senza mascherine o guanti. Leggi

In Iraq le milizie filoiraniane fanno pressione sul premier

Con le entrate petrolifere in calo e l’economia che va a rotoli, il nuovo premier Al Kadhimi ha bisogno del sostegno sia degli Stati Uniti sia dell’Iran. Leggi

pubblicità
Il nuovo governo iracheno sfida le milizie sciite

Il nuovo primo ministro iracheno Mustafa al Kadhimi deve tenere sotto controllo non solo l’epidemia di covid-19 ma anche i gruppi armati filoiraniani e il ritorno dei jihadisti. Leggi

Tre problemi cruciali per il nuovo governo iracheno

Il nuovo premier, approvato dagli Stati Uniti e dall’Iran, dovrà evitare il collasso economico, ostacolare la recrudescenza del gruppo Stato islamico e frenare l’impeto delle proteste di piazza. Leggi

Risale la tensione tra Baghdad e il governo autonomo curdo

Mentre il paese attende un nuovo governo, Baghdad accusa la regione autonoma di non aver versato i ricavi delle vendite di petrolio e interrompe i pagamenti che servono a Erbil per garantire gli stipendi ai dipendenti pubblici. Leggi

La società irachena apre gli occhi sulla violenza domestica

Una giovane donna si è uccisa dopo aver subìto mesi di maltrattamenti dal marito. La madre ha rotto il silenzio e l’uomo è stato arrestato. Ma nel paese non c’è una legge che tuteli le vittime degli abusi in famiglia. Leggi

Neanche l’epidemia ferma la crisi politica in Iraq

Mustafa al Kadhimi, ex giornalista e capo dei servizi segreti, è il terzo politico a ricevere l’incarico di primo ministro nel giro di poche settimane. Ce la farà? Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.