Berlino

Raid della polizia tedesca per l’attentato del 19 dicembre 2016 a Berlino.
Raid della polizia tedesca per l’attentato del 19 dicembre 2016 a Berlino. Un contingente di circa 460 agenti ha perquisito appartamenti e locali commerciali in qualche modo collegati all’attività della moschea della capitale tedesca frequentata da Anis Amri, l’uomo che lanciò un camion sulla folla del mercatino di Natale di Breitscheidplatz. È stata interdetta anche l’organizzazione che gestisce la moschea.
A che punto sono le indagini sull’attentato di Berlino

Il 19 dicembre un camion ha travolto la folla a Berlino, uccidendo 12 persone. Per le autorità tedesche si è trattato di un attentato. La polizia è ancora alla ricerca del colpevole e non tutte le vittime sono state identificate. Ecco un riassunto della situazione. Leggi

pubblicità
Un camion travolge la folla a Berlino, nove morti.
Un camion travolge la folla a Berlino, nove morti. Un tir ha investito diverse persone che si trovavano a un mercatino natalizio a Breitscheidplatz, che si trova nel quartiere di Charlottenburg, nella zona ovest della città. Ci sono almeno nove morti e cinquanta feriti, per il momento. Non è ancora chiaro se si tratti di un incidente oppure no, ma la dinamica fa pensare a un attentato. La polizia ha arrestato una persona.
Airbnb non è più l’amico della classe media

Scott Shatford non avrebbe mai immaginato di dover fare i conti con un processo penale. Ha ricevuto l’avviso a maggio, più di un anno dopo che la città in cui viveva, Santa Monica, in California, aveva deciso di vietare gli affitti a breve termine che stavano invadendo la località balneare. Leggi

Viaggio tragicomico tra gli italiani a Berlino

La deutsche vita racconta con ironia i nuovi emigrati italiani a Berlino. Fuggono da un’Italia in crisi, in cerca di un nuovo futuro sfidando pregiudizi, nostalgia, freddo e pessimo caffè. Leggi

pubblicità
La vita quotidiana a Berlino nel 1945

Oggi è il settantesimo anniversario della resa incondizionata della Germania alla fine della seconda guerra mondiale. Ecco com’era Berlino nell’estate del 1945. Leggi

Tutti i vincitori del festival del cinema di Berlino

Orso d’oro per il miglior film: Taxi di Jafar Panahi
Orso d’argento Gran premio della giuria: El Club di Pablo Larraín
Premio Alfred Bauer per l’innovazione: Ixcanul di Jayro Bustamante
Miglior regia: Radu Jude per Aferim! ex aequo con Małgorzata Szumowska per Body
Miglior attrice: Charlotte Rampling per 45 Years
Miglior attore: Tom Courtenay per 45 Years
Miglior sceneggiatura: Patricio Guzmán per El botón de nácar
Premio per la miglior opera prima: 600 Millas di Gabriel Ripstein

Contributo artistico: Sturla Brandth Grøvlen per la fotografia di Victoria ex aequo con Evgeniy Privin e Sergey Mikhalchuk per la fotografia di Pod elektricheskimi oblakami

Per la lista completa vedere qui.

Una carriera d’oro
La lista dei film presentati alla Berlinale

È cominciata la Berlinale, il 65° festival del cinema di Berlino che si terrà dal 5 al 13 febbraio. Il presidente della giuria quest’anno è il regista e produttore Darren Aronofsky. Nella selezione ufficiale concorrono 23 film, 19 dei quali in corsa per l’Orso d’oro, 21 in anteprima. Leggi

Il bianco di Berlino
pubblicità
La prima neve
Cominciano le celebrazioni per i 25 anni dalla caduta del muro di Berlino

Sono cominciate le celebrazioni per i venticinque anni dalla caduta del muro di Berlino. Per l’occasione sono stati accesi ottomila palloncini bianchi dove un tempo sorgeva il muro che divideva la città. Domenica 9 ottobre saranno messi in volo, dopo l’esecuzione dell’Inno alla gioia davanti alla porta di Brandeburgo. Ansa, Reuters

Le città per i giovani

Dov’è meglio vivere sotto ai trent’anni? Dipende da quale aspetto si preferisce prendere in considerazione.

Il progetto Youthful Cities ha valutato vari elementi: il costo della casa, del cibo, dei trasporti, del tempo libero.

A sorpresa, al livello generale la città più accogliente per i giovani è Parigi. Ma per casa, musica e hamburger è Berlino, per voli low cost Istanbul, per i trasporti Buenos Aires e per andare al cinema è Roma. Le Monde

Un pastore, un rabbino e un imam

A Berlino si progetta l’edificio di culto più politically correct possibile. Leggi

Le mappe con lo zoom

Come si fa a ingrandire una mappa di carta? Sfogliandola. Leggi

pubblicità
Il fascino del disordine

Christopher Isherwood, Addio a Berlino Leggi

Berlino e i grandi assenti

Una suggestiva ipotesi per qualche orso. Leggi

Berlino? Ancora?

Qui si gela. Era molto meglio con la neve che con questo vento freddo. Ma i film forse migliorano (non ci voleva poi molto). Leggi

Le trappole di Berlino

Il weekend berlinese volge al termine senza grandi sussulti. Leggi

Berlino. Oggi nevica

Dave Eggers, Matt Damon e Gus Van Sant (e John Krasinski) denunciano il fracking, e io sto qui a pensare alla neve e al naso di Rosemarie DeWitt. C’è qualcosa che non torna. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.