Ricette dal Caucaso

20 settembre 2018 12:14

Olia Hercules sarà al festival di Internazionale a Ferrara il 6 ottobre per un incontro su come scrivere di cucina.

Chi è armeno, azerbaigiano, georgiano o appartiene a uno degli altri popoli del Caucaso sa che le culture della regione sono in gran parte intrecciate e che, nelle case, le tecniche di cottura e i piatti sono il frutto di prestiti e condivisioni.

Quando ho visitato i monti vicino a Kazbegi, nel nordest della Georgia, mi sono fermata in un punto panoramico dove c’era un enorme mosaico. Quello che mi è piaciuto di più è che gli animali e le persone raffigurate avevano contorni ben definiti, ma erano formati da tanti piccoli tasselli di colori diversi. È quello che intendo quando parlo di cultura, tradizioni e ricette: i contorni sono scolpiti nella pietra, ma al loro interno c’è un puzzle di singoli frammenti. Ecco come si può amare la tradizione e allo stesso tempo rimanere aperti alle novità.

Zucchine con matsoni all’aglio

È un piatto molto semplice. In tutta l’ex Unione Sovietica era fatto con la maionese, ma ora possiamo usare il matsoni, un latte denso e fermentato tipico dell’Armenia (in alternativa si usa lo yogurt).

Ingredienti per quattro persone:

  • Due zucchine grandi
  • Quattro cucchiai di olio vegetale
  • Cento grammi di yogurt bianco o di matsoni fatto in casa
  • Due spicchi d’aglio schiacciati
  • Un cucchiaio di erbe tritate
  • Sale
  1. Tagliare le zucchine in senso longitudinale in strisce spesse 5 millimetri. Se volete, potete impanarle con la farina prima di friggerle per dargli consistenza.
  2. Scaldare l’olio in una padella e friggere le fette di zucchina su ciascun lato fino a quando diventano dorate. Farle asciugare sulla carta assorbente.
  3. Mescolare il matsoni o lo yogurt con l’aglio e aggiungere un po’ di sale, quindi assaggiare: dev’essere ben saporito.
  4. Versare il composto sulle zucchine e cospargere con il trito di erbe.

Olia Hercules sarà al festival di Internazionale a Ferrara il 6 ottobre per un incontro su come scrivere di cucina con la giornalista britannica Rachel Roddy e la scrittrice russa Anya von Bremzen.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Le macerie sotto la crisi
Ida Dominijanni
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.