Arresti in Burundi dopo il tentato colpo di stato

Alcuni capi del fronte golpista sono stati arrestati. Non è chiaro se tra loro ci sia anche il generale Godefroid Nyombare, che aveva ha annunciato la destituzione del presidente Pierre Nkurunziza dopo giorni di violente proteste. Nkurunziza sarebbe rientrato in Burundi dalla Tanzania, ma al momento non si sa dove si trovi

Un manifestante festeggia la notizia della destituzione del presidente Pierre Nkurunziza. (Jennifer Huxta, Afp)

Scene da un colpo di stato

14 maggio 2015 13:44

È ancora incerta la situazione in Burundi all’indomani dell’annuncio del generale Godefroid Nyombare, ex capo di stato dei servizi segreti del paese, della destituzione del presidente Pierre Nkurunziza. Nella notte gruppi di soldati rivali si sono scontrati nelle strade di Bujumbura e ora i militari golpisti sostengono di controllare quasi tutta la capitale. Intanto il presidente burundese si trova ancora in Tanzania, dov’era andato per partecipare a un summit regionale organizzato per affrontare la crisi del paese.

I disordini erano cominciati a metà aprile in seguito all’annuncio di Nkurunziza di volersi candidare per un terzo mandato presidenziale.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.