Lil Nas X, per aver dato voce alla comunità lgbt+; Eugene Lee Lang, per il suo documentario sull’odio contro le persone asiatiche; Jimmy Donaldson e Mark Rober, per il loro impegno nel rimuovere tonnellate di rifiuti dagli oceani; Lucy Edwards, per aver raccontato la sua cecità. Questi sono solo alcuni dei dieci creator premiati da YouTube per la loro capacità d’incarnare la missione dell’azienda: “Dare a tutti una voce e mostrare loro il mondo”. Cause sociali, ambientali e di salute fisica e mentale: i premiati sono stati scelti, scrive YouTube, perché con la loro “visione unica e l’impegno disinteressato stanno cambiando per sempre la traiettoria delle nostre vite interconnesse”. 
Gaia Berruto

Questo articolo è uscito sul numero 1452 di Internazionale, a pagina 80. Compra questo numero | Abbonati