Sappiamo bene che il tempo atmosferico è importante. I cambiamenti climatici ci mettono sempre più spesso davanti a fenomeni estremi come le estati torride o i temporali improvvisi con precipitazioni concentrate (i nubifragi). Eppure sono davvero in pochi a capire cosa succede nell’atmosfera, cosa c’è dietro le previsioni del tempo che pure consultiamo con tanta frequenza. E anche se qualcuno, a furia di leggere notizie sul riscaldamento dovuto ai gas serra, si è documentato sul “buco dell’ozono”, i fenomeni ordinari che avvengono nella parte di cielo più vicina alla superficie terrestre restano sconosciuti ai più.

Questo libro aiuta a capirli, concentrando l’attenzione sugli oggetti più presenti e ignorati che abbiamo sopra la testa: le nuvole. Vincenzo Levizzani, professore di fisica delle nubi a Bologna, comincia ripercorrendo la storia del modo in cui gli uomini hanno cercato d’interpretare le nuvole nel corso del tempo. Passa quindi alla loro classificazione, e ai differenti meccanismi che spiegano la loro formazione, raccontati con chiarezza, esempi, fotografie e schemi. Seguono capitoli dedicati specificamente alla fisica delle nuvole (e all’indagine che ne rende possibile la conoscenza) e infine alla loro relazione con la meteorologia e il clima. Dopo la lettura, alzando lo sguardo verso il cielo si colgono nuovi aspetti di un panorama che sembrava noto. ◆

Questo articolo è uscito sul numero 1430 di Internazionale, a pagina 84. Compra questo numero | Abbonati