Il papa in Turchia chiede ai musulmani di condannare il terrorismo

Papa Francesco è stato in Turchia dove ha incontrato il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan. Nel suo discorso alle autorità ha condannato il fanatismo.  A Istanbul ha visitato la moschea blu e incontrato il patriarca ecumenico di Costantinopoli

Il papa in Turchia ha elogiato il dialogo interreligioso

28 novembre 2014 16:40

Il discorso che papa Francesco ha tenuto ad Ankara, in Turchia, si è concentrato sul dialogo tra le religioni e sulla libertà religiosa. Alle autorità presenti il papa ha detto: “È fondamentale che i cittadini musulmani, ebrei e cristiani – tanto nelle disposizioni di legge, quanto nella loro effettiva attuazione –, godano dei medesimi diritti e rispettino i medesimi doveri”.

A proposito della ricerca della pace in Medio Oriente, nel suo discorso, ha detto:

Occorre contrapporre al fanatismo e al fondamentalismo, alle fobie irrazionali che incoraggiano incomprensioni e discriminazioni, la solidarietà di tutti i credenti, che abbia come pilastri il rispetto della vita umana, della libertà religiosa, che è libertà del culto e libertà di vivere secondo l’etica religiosa, lo sforzo di garantire a tutti il necessario per una vita dignitosa, e la cura dell’ambiente naturale

News.va

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Sicurezza a tutti i costi
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.