02 gennaio 2015 10:59

Ci saranno nuovi indagati per il naufragio della Norman Atlantic, il traghetto a bordo del quale il 28 dicembre è scoppiato un vasto incendio. Dal momento dell’imbarco a quello dell’evacuazione dei passeggeri ci sono altre responsabilità che la magistratura di Bari vuole approfondire.

Non convince gli inquirenti la giustificazione data da alcuni membri dell’equipaggio che il forte vento avrebbe impedito di gestire al meglio la diffusione delle fiamme. Gli inquirenti stanno cercando di capire se i camion e le auto sul ponte 4 - dove si pensa sia scoppiato l’incendio - erano troppo vicini. Ed anche se le dotazioni di sicurezza antincendio, che risulterebbero funzionanti, sono state attivate troppo tardi.

La nave, nel frattempo, è in arrivo nel porto di Brindisi. Ansa