03 febbraio 2015 12:35

La Corte internazionale di giustizia dell’Aja ha stabilito che neanche la Croazia è colpevole di aver commesso un genocidio nei confronti della popolazione serba durante la guerra tra Serbia e Croazia, che provocò la morte di ventimila persone (per la maggioranza croati) tra il 1991 e il 1995.

La Serbia aveva chiesto la condanna della Croazia per l’espulsione di più di duecentomila serbi durante l’Operazione tempesta compiuta dall’esercito croato nel 1995 per riconquistare la zona a maggioranza serba della Krajina.

La Corte dell’Aja aveva già stabilito che la Serbia non commise genocidio nei confronti dei croati durante la guerra nell’ex Jugoslavia. Reuters, Bbc