17 luglio 2020 12:52

L’estate del 2020 per la musica dal vivo sarà molto diversa dalle altre. Rispetto a qualche mese fa, la pandemia di covid-19 è in parte sotto controllo, ma il virus circola ancora e le regole sul distanziamento sociale resteranno in vigore ancora per un po’. Chi organizza concerti quindi non ha molte alternative: o sta fermo (chi si occupa di grandi eventi è costretto a farlo) oppure organizza degli spettacoli a capienza ridotta, con i posti distanziati e produzioni ridotte all’osso, gli unici che si possono fare in questa fase storica.

I grandi promoter – come Live Nation, D’Alessandro e Galli e Vivo – sembrano aver scelto la prima ipotesi, rinviando di un anno i concerti previsti per quest’estate. E quindi niente Billie Eilish, niente Pearl Jam, niente Thom Yorke, ci si vede nel 2021. Alcune date, come quella di Kendrick Lamar a Roma, sono ancora nel limbo tra la cancellazione e il rinvio, mentre quella di Paul McCartney è stata cancellata, non senza parecchie polemiche.

I promoter indipendenti invece sembrano i più attivi, e hanno messo in moto diversi eventi interessanti. Com’era scontato, quest’estate non ci saranno molti artisti stranieri nei cartelloni dei concerti nel nostro paese. Largo agli italiani, quindi. I biglietti in vendita per gli eventi saranno pochi, quindi il consiglio è di organizzarsi per tempo, e saranno rispettate le misure di distanziamento, quindi solo i congiunti potranno sedersi vicini. E la montagna, più degli altri posti, diventerà il luogo ideale per ospitare i festival, con concerti di pomeriggio, ma anche all’alba e al tramonto.

Tra gli artisti più attivi, che suoneranno ai festival e non solo, vanno segnalati Diodato, Elodie, Paolo Fresu e Brunori Sas. Vi capiterà di trovare spesso i loro nomi in mezzo a questa lista.

Lombardia e nord Italia
Ogni anno a maggio al Magnolia di Segrate c’è il festival Miami, che raccoglie il meglio della musica indipendente italiana. Quest’anno l’evento è saltato a causa del coronavirus e gli organizzatori hanno deciso di mettere in piedi la rassegna Cuori impavidi, in programma alle tribune dell’Idroscalo di Milano. Dopo il concerto di Generic Animal del 16 luglio ci sarà spazio, tra gli altri, per Tre Allegri Ragazzi Morti (20 agosto), Francesca Michielin (27 agosto) e Pop X (6 agosto). La rassegna si chiuderà il 10 settembre con uno show ancora da annunciare.

Spostiamoci in Piemonte. A Torino questa estate era prevista un’edizione molto interessante del Todays Festival (con Grace Jones e altri) che è stata rinviata al 2021. Il Todays però ha deciso di organizzare lo stesso qualcosa: il 3 settembre nel cortile dello spazio Combo il cantautore Andrea Laszlo De Simone si esibirà insieme alla sua orchestra per portare dal vivo il disco Immensità. De Simone sarà in tour anche da altre parti questa estate, da Grottaglie a Firenze.

A Baveno, nella cava Roncino di Oira, a Montecrestese e in altri luoghi tra il lago Maggiore e la val d’Ossola è in programma la diciannovesima edizione di Tones of the stones, tra musica, cultura e danza. Al festival suoneranno tra gli altri Nicolas Jaar (25 luglio), Paolo Fresu (23 luglio) e Gang of Ducks.

Sempre nella val d’Ossola si terrà Musica in quota, un festival alpino che ospiterà musica jazz, classica ed etnica e che organizza alcuni eventi proprio in collaborazione con Tones of the stones.

Risaliamo un po’ e andiamo in Friuli-Venezia Giulia, dov’è atteso l’evento No borders, che si tiene sui monti del Tarvisiano, al confine tra Italia, Austria e Slovenia: nel cartellone spiccano Manu Chao (7 agosto), Mannarino (8 agosto) e Brunori Sas (26 luglio).

A Sesto al Reghena, in provincia di Pordenone, si svolgerà invece il Sexto ‘Nplugged (7-9 agosto): la line up sarà composta da Low Roar, Teho Teardo e il trio di Copenaghen Efterklang.

In Valle d’Aosta invece è già in corso il Musicastelle Outdoor, aperto l’11 luglio dal concerto di Diodato. Si prosegue il 18 luglio con Elodie e il 25 luglio con Niccolò Fabi.

Anche l’evento centrale dell’estate veneta sarà in montagna: Musica tra le nuvole (5-6 settembre) ospiterà tra gli altri Venerus, Nu Guinea, Ginevra e Fadi.

Andiamo in Emilia Romagna. A Sant’Agata Bolognese, appena fuori Bologna, sono da segnalare i concerti di Daniele Silvestri, Max Gazzé e Paolo Fresu.

L’Hana-Bi di Ravenna, casa del Beaches Breew, non si è fatto scoraggiare e organizzerà comunque concerti ed eventi culturali: per il momento spicca Paolo Benvegnù il 10 agosto.

A Cesena invece ci sarà l’ottava edizione di acieloaperto, che si svolgerà dal 18 luglio al 1 settembre tra la Rocca Malatestiana di Cesena e Villa Torlonia a San Mauro Pascoli: sul palco saliranno, tra gli altri, The Comet Is Coming, Nouvelle Vague e Calibro 35.

Nella bassa Romagna si svolge Mutazioni Post, una rassegna di cinque concerti con Any Other (21 luglio), Colombre (3 agosto) e altri.


Roma e centro Italia
Eccoci nella capitale. L’Auditorium parco della musica, orfano di grandi eventi come Nick Cave e Caribou, si è riorganizzato e ha messo in piedi la rassegna Auditorium reloaded, che ospiterà musicisti come Stefano Bollani (19 luglio), Diodato (25-26-27 luglio), ColapesceDiMartino (5 settembre) e altri.

La Casa del Jazz, nonostante il covid-19, non si fermerà. La stagione estiva a Villa Osio avrà anche qualche ospite straniero, come Michael League, leader degli americani Snarky Puppy, e Omar Sosa.

Andiamo in Toscana e cominciamo da Firenze. Il Teatro Romano di Fiesole ospiterà eventi e concerti di vario tipo. Guardando il cartellone musicale spiccano Ginevra di Marco (14 Luglio), Tosca (22 luglio) e il duo ColapesceDiMartino (12 settembre).

L’estate di Arezzo invece sarà caratterizzata dalla rassegna Anfiteatro sotto le stelle: sul palco saliranno Edda, Vinicio Capossela, Daniele Silvestri e non solo. Il cantautore Lucio Leoni invece sarà il protagonista del Certosa Festival di Pisa.

Il Pistoia Blues per il 2020 ha lanciato Blues Around, una rassegna partita il 16 luglio: nella line up spiccano Edoardo Bennato, Alex Britti, Negrita, Eugenio in via Di Gioia e Raphael Gualazzi.

Umbria Jazz ha dovuto alzare bandiera bianca, ma ha comunque messo in piedi la rassegna Jazz in August (7-10 agosto), che si svolgerà in piazza IV novembre a Perugia con Greta Panettieri, Stefano Bollani, Gino Paoli & Danilo Rea.

Spostiamoci nelle Marche. Il festival RisorgiMarche, fondato dall’attore Neri Marcorè per sostenere le comunità marchigiane colpite dai terremoti del 2016, si svolgerà tra la provincia di Macerata e quella di Ascoli Piceno: si esibiranno Peppe Servillo & Solis String Quartet, Dente, Ramin Baharami e l’onnipresente Paolo Fresu.

In Abruzzo il festival Paesaggi Sonori abbinerà musica e trekking in montagna, con alcuni eventi suggestivi come i concerti di Cristina Donà (25 luglio) e Teho Teardo (7 agosto). E a Sulmona andrà in scena Muntagninjazz Festival (9-19 agosto) con Small Band project con Max Ionata, Nuova Compagnia di Canto Popolare e non solo.

Sud e isole
Partiamo dalla Puglia. Il Locus Festival, in programma a Locorotondo dal 7 al 15 agosto, ha messo a punto un’edizione limitata niente male, con The Comet Is Coming, Lorenzo Senni, Vinicio Capossela e altri.

In Valle d’Itria invece tornerà il Viva! Festival, costola estiva del sempre interessante Club To Club. Sul palco dal 6 al 9 agosto sono attesi i 72-hour Post Fight insieme al rapper Massimo Pericolo, Clap! Clap!, Populous e altri.

Alle cave di Fantiano di Grottaglie, in provincia di Taranto, sarà di scena il Cinzella Festival (12-15 agosto), con il solito Diodato in compagnia di Bud Spencer Blues Explosion, Andrea Laszlo De Simone e non solo.

Nel Parco Naturale Lama Balice di Bitonto, in provincia di Bari, dal 7 al 12 agosto si svolgerà il Luce Music Festival, con Vinicio Capossela, Francesca Michielin, Gio Evan.

Sempre in provincia di Bari, a Putignano, il 28 e 29 agosto l’appuntamento è con lo Sparks Festival, arrivato alla settima edizione: nella line up ci sono The Mauskovic Dance Band, Deena Abdelwahed, DJ Nigga Fox e altri ancora da annunciare.

A Napoli invece l’evento più interessante è Musica Identità Rivoluzione, il festival diretto da Eugenio Bennato che dal 4 al 7 agosto darà spazio a Canzoniere Grecanico Salentino, Morgan, Cesare Basile e altri.

Anche l’Open Sound festival di Matera, in Basilicata, ha ripensato la sua formula per adattarla ai tempi: il festival quest’anno sarà aperto ai producer emergenti di musica elettronica, che dovranno creare un brano inedito insieme a dei tutor d’eccezione. Tre di loro saranno scelti infine per esibirsi il 26 settembre a Matera presso la terrazza di palazzo Lanfranchi insieme a tre dei tutor: Clap!Clap!, Yakamoto Kotzuga e Stabber.

Spostiamoci in Calabria: l’ottava edizione del Color Fest si svolgerà il 12 e 13 agosto all’Agriturismo Costantino di Maida, in provincia di Catanzaro. I concerti da ascoltare saranno quelli di ColapesceDiMartino, Laura Agnusdei e non solo.

Lasciamo la terraferma e andiamo sulle isole, perché la Sicilia sarà uno dei posti più vivaci d’Italia dal punto di vista musicale. L’Indiegeno Fest, previsto per il 4 e 5 agosto al teatro di Tindari, in provincia di Messina, punta su Diodato, Elodie e altri nomi ancora da annunciare.

Il Wave Summer Music sarà ospitato in tre luoghi diversi: il teatro Antico di Taormina, la villa Bellini di Catania e l’Etna Village, alle pendici dell’Etna. I primi nomi annunciati sono Edoardo Bennato, Elodie e il rapper Luché.

Nella Valle dei Templi di Agrigento torna Festivalle (7-9 agosto) con James Senese Napoli Centrale, Matteo Mancuso Trio e non solo.

Chiudiamo con la Sardegna. Time In Jazz (9-16 agosto), il festival diretto da Paolo Fresu, è arrivato alla sua 33ª edizione e si tiene a Berchidda, in provincia di Sassari. Un’edizione dedicata a Ezio Bosso, recentemente scomparso, con vari ospiti tra cui Rita Marcotulli, Antonello Salis e Daniele Silvestri, al quale spetta anche il compito di aprire la manifestazione con un concerto dedicato a Fabrizio De André all’Agnata.

Il rapper Salmo questa estate avrebbe dovuto esibirsi allo stadio di San Siro a Milano, ma ha dovuto rinviare tutto al 2021. Per non stare fermo, il rapper sardo tornerà in scena in Sardegna, la sua isola, per il Red Valley Festival: il 18 luglio si esibirà nella baia di Porto Frailis ad Arbatax a bordo di una barca, insieme ad alcuni ospiti a sorpresa.

Dal 4 al 7 agosto (con un’anteprima il 30 luglio) si svolgerà a Sassari la 22ª edizione di Abbabula: sul palco sono attesi Samuel, Paolo Benvegnù, Max Collini e altri.

Per comunicare eventuali variazioni nelle date e nei programmi dei festival avvenute in seguito alla pubblicazione dell’articolo scrivere a posta@internazionale.it.