La vera storia di Edward Snowden

19 febbraio 2017 17:58

Luke Harding, Snowden. La vera storia dell’uomo più ricercato del mondo
Newton Compton, 352 pagine, 9,90 euro

Si moltiplicano le versioni di una delle storie più appassionanti del ventunesimo secolo, quella di Edward Snowden e delle sue rivelazioni sui programmi di sorveglianza di massa della National security agency statunitense. Nel 2014 è uscito lo straordinario documentario Citizenfour di Laura Poitras, che non si limitava a raccontare quella vicenda, ma ne era parte integrante.

L’anno scorso è arrivato il film Snowden, che ha permesso una visione più approfondita del personaggio (con il racconto della sua formazione e del suo progressivo distacco dal sistema di sorveglianza che era stato chiamato a far funzionare), ma che complessivamente, rispetto al documentario, risultava più mediata dal regista Oliver Stone e dalla tesi che voleva dimostrare. Il film era tratto da questo libro scritto da un giornalista del Guardian. Con uno stile vivace Harding racconta i dettagli dell’intera vicenda. Il racconto fa emergere bene la posizione politica originaria di Snowden, il suo approccio legato alla tradizione libertaria incarnata da Ron Paul, tesa alla difesa dei diritti dei singoli e critica verso gli interventi dello stato. La ribellione di Snowden si profila così come la reazione di un americano orgoglioso contro un tradimento della costituzione del suo paese.

Questa rubrica è stata pubblicata il 17 febbraio 2017 a pagina 82 di Internazionale, con il titolo “Cittadino Snowden”. Compra questo numero| Abbonati

pubblicità

Articolo successivo

Il nuovo singolo dei National e le altre canzoni per il weekend
Giovanni Ansaldo