El Salvador

El Salvador

Capitale
San Salvador
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Dollaro statunitense
Superficie
Autoritratto di uno stato diventato brutale come le gang

Le foto di detenuti ammassati uno all’altro in un carcere salvadoregno sono state volute e diffuse dalla presidenza. Che in questo modo si mette sullo stesso piano di illegalità e disumanità delle bande criminali. Leggi

In America Centrale la povertà fa più danni del virus

In una delle regioni con le più alte disuguaglianze al mondo, l’arrivo della pandemia avrà conseguenze molto diverse per i ricchi e per i poveri. Leggi

pubblicità
I migranti salvadoregni espulsi dagli Stati Uniti sono in pericolo

Secondo una recente indagine almeno duecento migranti e profughi salvadoregni sono stati uccisi, violentati o torturati dopo essere stati deportati in Salvador dal governo statunitense. Leggi

In Salvador la violenza sulle bambine non può più restare impunita

Nei tribunali salvadoregni solo una denuncia su dieci per abusi sui minori porta a una condanna. Dopo l’ennesimo caso di impunità, centinaia di persone sono scese in piazza per dire basta. Leggi

Nella carovana di migranti ci sono tutti i problemi dell’America Centrale

La lunga marcia dei migranti è stata una sorpresa soltanto per coloro che scoprono solo oggi i migranti e le loro ragioni per fuggire. Leggi

pubblicità
I lottatori della domenica di San Salvador

Ogni domenica un parcheggio della capitale si trasforma in un ring di wrestling. Uno spettacolo popolare in una delle zone più pericolose del Salvador. Leggi

La carovana dei migranti va avanti inseguendo un miracolo

Chi fa parte della carovana non può tornare indietro. A casa lo aspettano pallottole, fame e malattie. Le minacce di Trump sono inutili. Leggi

Óscar Romero, il santo dalla parte dei poveri

La canonizzazione dell’arcivescovo di San Salvador, il 14 ottobre, è stata fortemente voluta da papa Francesco. Non per normalizzare la sua testimonianza, ma per inquietare di nuovo la chiesa. Leggi

Un paese in mano alle bande criminali

Da quando Donald Trump ha cominciato a occuparsi della Ms13, nel mondo si parla molto di più delle maras e di conseguenza del Salvador. Ma il mondo non conosce la reale portata del problema sui salvadoregni. Leggi

Alle radici dell’odio tra le gang del Salvador

Come sono nate le bande criminali salvadoregne e come sono diventate il principale problema dell’America Centrale. Leggi

pubblicità
La Svezia dà asilo a una donna salvadoregna incarcerata perché aveva abortito

Il 17 marzo 2017 María Teresa Rivera è diventata la prima donna a ricevere asilo in Svezia dopo essere stata detenuta ingiustamente per aver violato una legge del Salvador che vieta l’aborto dal 1997. Secondo le organizzazioni per i diritti umani, è solo una delle centinaia di donne salvadoregne a subire questo trattamento, di cui il parlamento salvadoregno dovrebbe occuparsi entro la fine dell’anno. Leggi

La triste festa del Salvador a 25 anni dalla pace

Nel 1992 l’accordo di pace ha messo fine a una guerra civile durata 12 anni. Oggi, tuttavia El Salvador è il paese più violento del continente americano, con un tasso di ottanta omicidi ogni centomila persone. Per risollevarsi socialmente ed economicamente il paese ha bisogno di un nuovo accordo di pace. Leggi

Un terremoto di magnitudo 7,2 ha colpito il Salvador e il Nicaragua.
Un terremoto di magnitudo 7,2 ha colpito il Salvador e il Nicaragua. La forte scossa è stata avvertita soprattutto nella capitale San Salvador. Anche in Nicaragua, già colpito dall’uragano Otto, ci sono stati danni. È stata diramata un’allerta tsunami.
Lanterne per Maria
pubblicità
Il Nicaragua concede l’asilo politico all’ex presidente del Salvador Mauricio Funes.
Il Nicaragua concede l’asilo politico all’ex presidente del Salvador Mauricio Funes. Il governo del Nicaragua ha concesso l’asilo all’ex presidente Funes, accusato nel suo paese di appropriazione indebita e peculato durante il suo mandato. Funes si era rifugiato in Nicaragua con la sua famiglia, dopo essere stato indagato.
El Salvador colpisce per la prima volta i beni di una gang.
El Salvador colpisce per la prima volta i beni di una gang. La procura ha emesso 120 mandati d’arresto e confiscato hotel, bordelli, birrerie, autoconcessionarie, compagnie di autobus e taxi. È il risultato della prima indagine finanziaria condotta contro la Mara Salvatrucha, che comprava imprese riciclando i soldi delle estorsioni. La polizia ha stimato i beni sequestrati per “milioni di dollari”.
La storia del naufrago sopravvissuto per 438 giorni nel Pacifico

José Salvador Alvarenga è un pescatore e ha al suo attivo più di 300mila miglia di navigazione quando il 17 novembre del 2012 esce per una battuta di pesca al largo di Costa Azul, in Messico. Con lui c’è Ezequiel Córdoba, un ragazzo di ventidue anni più famoso a terra per le sue doti di calciatore che in mare per quelle di pescatore. Quel giorno si concedono qualche battuta prima di prendere il largo ognuno verso il proprio destino. Leggi

Festa per la pioggia
Milano è la capitale europea delle gang salvadoregne

Per prime sono arrivate le donne, negli anni settanta. Andavano a lavorare nella case dalla borghesia milanese, per fare le pulizie e occuparsi dei loro figli. Poi sono arrivati i loro parenti, e la comunità salvadoregna ha continuato a crescere. Negli anni duemila, quando nel Salvador è esplosa la violenza, sono arrivate anche le gang. Oggi la Mara Salvatrucha e il Barrio 18 sono entrati nel radar della polizia italiana e destano preoccupazione. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.