Shoah

La legge sulla shoah fa male alla Polonia

La Polonia dovrebbe avere gli anticorpi contro le manipolazioni storiche. Invece il governo del Partito diritto e giustizia conduce una guerra culturale per scrivere la storia a colpi di legge. Leggi

Nel Diario di Anne Frank c’è ancora molto da scoprire

Anne Frank muore di tifo nel febbraio del 1945, nel campo di concentramento di Bergen-Belsen, in Germania. Viene sepolta in una fossa comune e oggi non esiste un luogo preciso dove poterla pensare o pregare. Il suo Diario, appena ripubblicato in Italia, conduce fino a noi la sua storia, e ci chiede di ritrovare tra le righe i messaggi che ha seminato con cura. Leggi

pubblicità
È morto il sopravvissuto alla Shoah e Nobel per la pace Elie Wiesel.
È morto il sopravvissuto alla Shoah e Nobel per la pace Elie Wiesel. Aveva 87 anni. Era nato nel 1928 in una località dell’Ungheria orientale (oggi in Romania) da una famiglia ebrea ultraortodossa. È stato prigioniero ad Auschwitz, Buna e Buchenwald. Ha raccontato l’Olocausto in conferenze e libri (come La notte, del 1956). Dal 1963 era cittadino statunitense. Viveva a Manhattan, dove è morto.
Remember unisce suspense e riflessioni profonde

Il filo di rasoio su cui si muove l’ultimo film di Atom Egoyan, armeno-canadese dotato e rigoroso, è quello tra il film di suspense intrigante e coinvolgente e la riflessione su temi rilevantissimi come la shoah e i paradossi della memoria. Coniugare le due cose non era facile, ma Egoyan ci è egregiamente riuscito. Leggi

pubblicità
Romanzo, memoria e poesia di un deportato

Avvicinandosi il giorno della memoria, leggiamo grazie a una brava casa editrice triestina, la traduzione del primo e più bel libro, a cura di Valeria Pompejano e seguita da un saggio di Roland Barthes, di una trilogia del ritorno. Il titolo originale è On vous parle. Leggi

Il figlio di Saul prova a rappresentare l’irrappresentabile

L’opera prima del regista ungherese László Nemes racconta in modo inedito l’orrore della shoah. Per mostrare l’orrore bisogna essere puri. Quanto è puro Nemes ce lo diranno i suoi prossimi film. Ma Il figlio di Saul è un’occasione per gli spettatori più esigenti. Leggi

Il dolce della guerra

La vita della più anziana sopravvissuta all’Olocausto raccontata in un documentario da Oscar. Leggi

La memoria silenziosa

Ricordare la Shoah senza retorica è la vera sfida per evitare l’oblio. Leggi

I conti con l’olocausto

Robert S. C. Gordon, Scolpitelo nei cuori Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.