Anatomia di una canzone

Una serie di video in cui l’artista racconta com’è nato un suo brano.

Anatomia di una canzone: Post concerto, dei Coma_Cose

“I nostri artisti rap preferiti sono De Gregori e Guccini”. I Coma_Cose raccontano com’è nato il loro nuovo singolo Post concerto. Leggi

Anatomia di una canzone: Don’t leave me alone, degli One Dimensional Man

Pierpaolo Capovilla degli One Dimensional Man racconta come è nato il brano Don’t leave me alone, contenuto nell’album You don’t exist. Leggi

pubblicità
Anatomia di una canzone: Catene, degli Zen Circus

Appino degli Zen Circus racconta come è nato il brano Catene, contenuto nell’album Il fuoco in una stanza. Leggi

Anatomia di una canzone: End of the world with you, dei Calexico

Joey Burns dei Calexico racconta come è nato il brano The end of the world with you, estratto dall’album The thread that keeps us. Leggi

Anatomia di una canzone: Apriti cielo, di Mannarino

Mannarino racconta come è nato il brano Apriti cielo, contenuto nell’omonimo album. Leggi

pubblicità
Anatomia di una canzone: Bianca, degli Afterhours

Manuel Agneli racconta come è nata la nuova versione del brano Bianca, contenuto nell’album Foto di pura gioia. Leggi

Anatomia di una canzone: Against your will, dei Mamavegas

Matteo Portelli dei Mamavegas racconta come è nato il brano Against your will, contenuto dell’album Mmm. Leggi

Anatomia di una canzone: Madrigale, di Matteo Fiorino

Matteo Fiorino racconta come è nato il brano Madrigale, contenuto nell’album Fosforo. Leggi

Anatomia di una canzone: Eyes on the horizon, di Nic Cester

Nic Cester, ex leader dei Jet, racconta come è nato il brano Eyes on the orizon, contenuto nel suo disco solista Sugar rush. Leggi

Anatomia di una canzone: Volevo fare bene, dei La Notte

Yuri Salihi racconta come è nato il brano Volevo fare bene contenuto nel secondo disco della band toscana. Leggi

pubblicità
Anatomia di una canzone: Just slow down, di Godblesscomputers

Godblesscomputers racconta come è nato il brano Just slow down, estratto dal suo ultimo album Solchi. Leggi

Anatomia di una canzone: Warning bell, di Joan As Police Woman

La cantautrice statunitense racconta il brano estratto dal suo nuovo album Damned devotion. Leggi

Anatomia di una canzone: Lu giustacofane, del Canzoniere Grecanico Salentino

Mauro Durante del Canzoniere Grecanico Salentino racconta come è nato il brano Lu giustacofane. Leggi

Anatomia di una canzone: Axolotl, dei Veils

Finn Andrews dei Veils racconta come è nato il brano Axolotl contenuto nel disco Total depravity. Leggi

Anatomia di una canzone: Sogno l’amore, di Andrea Laszlo de Simone

Andrea Laszlo De Simone racconta il brano Sogno l’amore, contenuto nel suo esordio solista Uomo donna. Leggi

pubblicità
Anatomia di una canzone: Siphon, di Zola Jesus

La cantautrice statunitense Zola Jesus racconta Siphon, il secondo singolo estratto dal suo album Okovi. Leggi

Anatomia di una canzone: Tubature, di Giorgio Poi

“Questa canzone parla di due espatriati che ne hanno avuto abbastanza e vorrebbero tornare indietro”, racconta il cantautore. Leggi

Anatomia di una canzone: Totale, di Colapesce

Colapesce racconta come è nato il brano Totale, estratto dal suo nuovo album Infedele. Leggi

Anatomia di una canzone: Qui, Le Luci della Centrale Elettrica

Vasco Brondi dei Le luci della centrale elettrica racconta come è nato il brano Qui, contenuto nell’album Terra. Leggi

Anatomia di una canzone: Populous

Il musicista pugliese Populous racconta come è nato il brano Azul Oro, contenuto nell’album Azulejos, interamente composto a Lisbona. Leggi

pubblicità