Elezioni

L’Iraq è senza governo da sette mesi perché manca un accordo politico

Le due principali coalizioni non hanno trovato un compromesso per formare l’esecutivo e chiedono agli indipendenti di prendere posizione, ma si tratta di un modo per scaricare la responsabilità dello stallo. Leggi

Una vittoria sull’orlo del baratro

Il successo di Emmanuel Macron ha evitato il peggio, ma non cancella la crisi della democrazia francese. La nuova era che il presidente ha promesso deve iniziare subito Leggi

pubblicità
Perché la dinastia dei Marcos sembra immortale?

Il figlio dell’ex dittatore Ferdinand Marcos potrebbe diventare il prossimo presidente delle Filippine. La corruzione e il clientelismo della nuova classe politica hanno suscitato tra la popolazione la nostalgia di un’immaginaria età dell’oro. Leggi

La vittoria di Boric in Cile è una speranza per tutta l’America Latina

Il nuovo presidente cileno dovrà rispondere alle esigenze di cambiamento emerse dalle proteste sociali e lavorare insieme all’assemblea costituente per costruire un paese più inclusivo e democratico. Leggi

Il Cile deve scegliere tra due candidati molto diversi

Il 19 dicembre al secondo turno delle elezioni presidenziali si affronteranno il candidato di sinistra Gabriel Boric e José Antonio Kast, uomo di destra che agita lo spettro del comunismo. Leggi

pubblicità
Le elezioni tedesche aprono una nuova epoca 

I socialdemocratici riescono in un’incredibile rimonta, ma dovranno comunque formare un nuovo governo di coalizione rivolgendosi ai conservatori o ai Verdi. Leggi

Angela Merkel si prepara a uscire di scena

Da Kiev a Parigi la cancelliera tedesca ha cominciato a congedarsi dai suoi colleghi europei. Che dal 26 settembre avranno a che fare con un nuovo interlocutore. Leggi

La candidata dei Verdi spingerà la Germania a scelte importanti

Anche se Annalena Baerbock non dovesse diventare cancelliera i sondaggi attuali indicano che sarà impossible creare una coalizione senza la formazione ecologista, e questo avrà ripercussioni in tutta Europa. Leggi

L’estrema destra conquista il parlamento israeliano

Rappresentanti di gruppi razzisti e neofascisti sono entrati nella knesset. Ma non è da queste elezioni che hanno ottenuto legittimità: le loro posizioni sono tacitamente approvate da tanti israeliani da troppo tempo. Leggi

Israele al voto su Netanyahu per la quarta volta in due anni

Il 23 marzo gli israeliani tornano alle urne, ma già si parla di una quinta elezione nei prossimi mesi. Il premier, al potere da 12 anni, è deciso a conquistare l’immunità per evitare un processo per corruzione. Leggi

pubblicità
Le ragioni del successo del presidente salvadoregno Nayib Bukele

Il presidente eletto nel 2019 ha un tasso di popolarità altissimo. Ora controlla tutti i rami del potere. Ma i cittadini potrebbero ignorare le tendenze autoritarie del leader se continueranno a credere che lui si preoccupa per loro. Leggi

Un voto impossibile nel nord del Burkina Faso

Gli abitanti della zona al confine con il Mali e il Niger non potranno partecipare alle elezioni del 22 novembre a causa dell’assenza dello stato e degli attacchi jihadisti. Non voteranno neanche gli sfollati, circa un milione di persone. Leggi

Come negli Stati Uniti i repubblicani impediscono ai neri di votare

Nel sud del paese sempre più norme ostacolano il voto dei cittadini neri. Il New York Times è andato in Georgia, dove questi metodi sono molto diffusi e dove cresce la preoccupazione per le presidenziali del 3 novembre. Leggi

Guida alle elezioni del 20 e 21 settembre

Candidati, alleanze e sistema elettorale delle regioni che il 20 e 21 settembre dovranno rinnovare le amministrazioni locali. Leggi

Una vittoria di misura per i conservatori polacchi

Dopo una campagna elettorale dai toni populisti e aggressivi, al ballottaggio delle presidenziali polacche si è imposto il presidente uscente Andrzej Duda. Ma il paese è spaccato a metà. Leggi

pubblicità
Due fratelli si contendono la guida di Singapore 

Il primo ministro Lee Hsien Loong e suo fratello Lee Hsien Yang si trovano su schieramenti opposti alle elezioni del 10 luglio, le prime dell’era post-covid. Leggi

Svolta politica in Polonia, il presidente Duda va al ballottaggio

Il partito nazionalista e conservatore al governo sperava in un trionfo del presidente uscente. Ma il voto di ieri potrebbe cambiare il panorama politico polacco, rendendo possibile un riavvicinamento all’Unione europea. Leggi

Netanyahu va all’attacco e vince

Il Likud, come la Lista araba unita, ha conquistato elettori mantenendo una linea politica con un messaggio chiaro. Gli altri hanno esitato e si sono impantanati in dispute interne. Leggi

Le cose da sapere per seguire il super martedì

Le primarie per scegliere il candidato democratico alle presidenziali di novembre sono a un punto di svolta. Oggi, nel cosiddetto super martedì, vanno al voto quattordici stati. Informazioni sul voto e previsioni sul risultato. Leggi

Pete Buttigieg, un candidato arrivato dal nulla

Ha 37 anni, parla sette lingue, è stato ufficiale di marina ed è sposato con un uomo. Chi è il democratico statunitense convinto di poter conquistare gli elettori delusi da Donald Trump. Dall’archivio di Internazionale. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.