Farc

Il destino dei coltivatori di coca in Colombia

Dopo gli accordi di pace, governo ed ex guerriglieri cercano insieme una soluzione per non lasciare in povertà i contadini. Leggi

I primi difficili passi per la pace tra il governo colombiano e le Farc

Il 24 novembre 2016 il governo di Juan Manuel Santos e le Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc) hanno firmato un accordo di pace che ha messo fine a oltre cinquant’anni di guerra civile. Il trattato prevede la trasformazione delle Farc da organizzazione armata a partito politico, la consegna delle armi e il progressivo reintegro dei guerriglieri nella società. Ma applicare concretamente gli accordi non è facile. Leggi

pubblicità
In Colombia le Farc cominciano le operazioni di disarmo
In Colombia le Farc cominciano le operazioni di disarmo. Le Forze armate rivoluzionarie della Colombia stanno facendo l’inventario delle armi e distruggendo le munizioni sotto la supervisione delle Nazioni Unite, così come previsto dall’accordo di pace firmato con il governo.
In Colombia l’opposizione disapprova il nuovo accordo tra governo e guerriglia.
In Colombia l’opposizione disapprova il nuovo accordo tra governo e guerriglia. Dopo sei ore di colloqui l’opposizione colombiana ha bocciato il nuovo accordo di pace raggiunto il 12 novembre tra i negoziatori del governo e quelli delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc). Il primo accordo di pace è stato bloccato da un referendum popolare che si è svolto il 2 ottobre.
La Colombia dice no all’accordo di pace tra governo e Farc

In Colombia l’accordo di pace tra governo e guerriglia delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc) è stato bocciato dal 50,2 per cento degli elettori che sono andati a votare al referendum. Il 49,7 per cento dei votanti ha scelto il sì. L’astensione ha superato il 60 per cento. Tutto quello che c’è da sapere sul referendum colombiano. Leggi

pubblicità
Il peso del passato sulla vita dei colombiani

“Eravamo tantissimi. Siamo dovuti andare via per non essere uccisi”. Isaac Valencia è uno dei tanti colombiani costretti a lasciare la propria casa durante la guerra civile. Il 2 ottobre i cittadini decideranno con un referendum se accettare o respingere l’accordo di pace firmato tra il governo e le Farc. L’intesa prevede anche un piano per ridistribuire la terra tra gli agricoltori. Il video della Thomson Reuters Foundation. Leggi

Gli sfollati colombiani aspettano la pace

Il presidente della Colombia, Juan Manuel Santos, e il comandante delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia, Rodrigo Londoño, hanno firmato a Cartagena l’accordo di pace. Il 2 ottobre si terrà un referendum in cui i cittadini decideranno se accettare o respingere l’intesa tra il governo e i ribelli. Il video della Thomson Reuters Foundation. Leggi

L’accordo di pace in Colombia si firmerà il 26 settembre.
L’accordo di pace in Colombia si firmerà il 26 settembre. Il trattato che pone fine alle ostilità tra il governo di Bogotà e la guerriglia più importante del paese, le Frac, sarà ufficialmente sottoscritto a Cartagena. Dopo cinquant’anni di guerra civile, da quel momento comincerà il disarmo e la smobilitazione dei miliziani. Lo ha annunciato il presidente Juan Manuel Santos.
Le voci dei guerriglieri delle Farc

Il governo di Bogotá e le Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc) hanno raggiunto un accordo per mettere fine a più di cinquant’anni di guerra civile. Il gruppo guerrigliero potrà trasformarsi in una forza politica e i suoi affiliati potranno ritornare alla vita civile. Le voci dei combattenti in un video di Semana. Leggi

Fine di un conflitto
pubblicità
La Colombia cerca la riconciliazione dopo la pace con le Farc

Le vittime di guerra colombiane invitano al perdono mentre il paese si divide sull’applicazione dell’accordo di pace con le Forze armate rivoluzionarie della Colombia. Il presidente Santos ha proposto di ratificarlo con un referendum, ma l’opinione pubblica sembra disinformata e confusa. Leggi

Le Farc escluderanno i guerriglieri contrari alla pace con Bogotá.
Le Farc escluderanno i guerriglieri contrari alla pace con Bogotá. Chi non accetta le decisioni della maggioranza si mette “al di fuori” della più numerosa guerriglia del paese e non potrà più “usare il suo nome”. Lo dice un comunicato del blocco Jorge Briceño, uno dei nuclei armati più forti delle Farc, rispondendo al fronte che rifiuta gli accordi negoziati con il governo colombiano a Cuba.
In Colombia la pace tra governo e Farc è più vicina

Dopo tre anni e mezzo di difficili negoziati all’Avana, il governo colombiano e la guerriglia delle Farc (Forze armate rivoluzionarie della Colombia) hanno raggiunto un accordo storico che stabilisce le modalità per chiudere il conflitto che li contrappone dal 1964. Leggi

Il governo colombiano e le Farc hanno firmato un accordo di pace definitivo.
Il governo colombiano e le Farc hanno firmato un accordo di pace definitivo. Il governo di Bogotá e la guerriglia delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc) si sono accordati su un cessate il fuoco definitivo. La firma dell’intesa è avvenuta all’Avana, dove si sono svolte le trattative negli ultimi tre anni. Finisce così un conflitto lungo più di cinquant’anni, che ha causato 200mila morti.
La pace in Colombia dopo cinquant’anni di guerra civile

Il governo colombiano e i guerriglieri delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc) hanno annunciato il 22 giugno di aver concluso un accordo storico per un cessate il fuoco definitivo e la firma di un trattato di pace oggi all’Avana. L’accordo, di cui ancora non si conoscono i dettagli, segna la fine di un conflitto che in 52 anni ha fatto 260mila morti, 45mila desaparecidos e 6,9 milioni di sfollati. Ecco alcune date significative. Leggi

pubblicità
Il governo colombiano e le Farc hanno trovato un accordo di pace.
Il governo colombiano e le Farc hanno trovato un accordo di pace. Il governo di Bogotá e la guerriglia delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc) si sono accordati su un cessate il fuoco definitivo. La firma dell’intesa è prevista per oggi all’Avana, dove si sono svolte le trattative negli ultimi tre anni, nel corso di un evento a cui sarà presente anche il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon. Finisce così un conflitto lungo più di cinquant’anni, che ha causato 200mila morti.
Le “zone rosse” dove si trovano le vittime delle Farc colombiane

In Colombia ci sono delle “zone rosse” dove si trovano i corpi delle persone sequestrate e uccise dai guerriglieri delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia. Questi territori sono controllati dai ribelli e non sono raggiungibili neanche dalle autorità. Così molte famiglie non possono recuperare i resti dei propri familiari per seppellirli. Il reportage dell’Afp. Leggi

In Colombia i bambini soldato tornano a casa e la pace si avvicina

Nel quadro dei negoziati avviati a Cuba alla fine del 2012, il governo colombiano e le Forze armate rivoluzionarie della Colombia, di ispirazione marxista, sono arrivate a un accordo sul progressivo disimpegno dei minorenni dalle forze della guerriglia. Leggi

Cresciuta dalle Farc: una bambina ostaggio della guerriglia colombiana

Mélida è stata sequestrata dai ribelli colombiani delle Farc quando aveva nove anni. È una delle migliaia di bambini e ragazzini che sono stati costretti a combattere nella lunga guerra civile che ha devastato il paese. Oggi cerca di lasciarsi il passato alle spalle. Il video del New York Times. Leggi

Il ritorno a casa dei bambini che hanno combattuto con le Farc

In Colombia un programma statale aiuta i minorenni che hanno lasciato la guerriglia a reinserirsi nella loro comunità d’origine, quella degli indigeni Nasa. Il reportage dell’Afp. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.