Locarno

Tre inni alla libertà a Locarno 2018

La denuncia della pedofilia nell’israeliano M, l’inizio dell’adolescenza libanese di Yara, la forza dell’italiano Menocchio portano alla luce la sotterranea rivoluzione del festival. Leggi

Locarno 2018 apre all’insegna del coraggio delle donne

Family tour di Ying Liang ha aperto il concorso offrendo uno spaccato della Cina contemporanea in difficoltà a riconoscere l’importanza della libertà d’espressione. Leggi

pubblicità
La poesia sociale di Wang Bing vince il Pardo d’oro a Locarno 70

Il palmarès conferma che Locarno resta un luogo di scoperta, sperimentazione e contaminazione tra le forme più classiche e innovative del cinema odierno. Leggi

Il regista Roger Corman sarà tra gli ospiti del festival di Locarno.
Il regista Roger Corman sarà tra gli ospiti del festival di Locarno. Corman, 90 anni, sarà ospite della Filmmakers academy, la sezione dedicata alla formazione dei giovani registi. Il festival di Locarno si terrà dal 3 al 13 agosto. Il regista statunitense è considerato uno dei padri del genere b-movie. Il tributo a Corman prevede anche la proiezione dei suoi film L’odio esplode a Dallas e La maschera della morte rossa.
E se Locarno fosse il festival più innovativo?

L’intelligente palmarés della rassegna svizzera, compreso quello delle sezioni parallele, riflette il coraggio di questa selezione, con un concorso appassionante. E il pubblico sembra aver aderito, dimostrando di essere più intelligente e maturo di quanto molti credono. Leggi

pubblicità
Thithi è un film duro e gioioso come l’India

Il film di Raam Reddy presentato al festival di Locarno rappresenta quattro generazioni, simboli di quattro momenti storici e assieme di quattro momenti della vita. È anche metafora di un’India che invece di progredire nell’emanciparsi dall’età coloniale, sembra regredire verso il passato. Leggi

Bella e perduta è un film visionario sull’Italia di oggi

Nell’estate in cui il meridione torna al centro dell’attenzione dopo i numeri del rapporto Svimez, arriva un film sul sud Italia provvidenzialmente disancorato da ogni ricatto dell’agenda politica.  Leggi

Il duomo di Milano, tra prosa e poesia

L’infinita fabbrica del duomo, dei registi italiani Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, è stato proiettato nella sezione Signs of life ed è un perfetto esempio di quel che viene chiamato documentario di poesia. Leggi

Gli universi paralleli di Andrzej Żuławski

Il festival di Locarno celebra il grande ritorno di Andrzej Żuławski, perché Cosmos è un grande film, profondo e divertente, come le opere del grande Alain Resnais degli ultimi tempi. Leggi

A Locarno sono stati presentati due ottimi documentari italiani

Qui al festival del film Locarno ci sono diversi titoli italiani promettenti. Tra questi, oltre all’atteso Bella e perduta di Pietro Marcello, nel primo giorno del festival si sono già visti tre titoli interessanti.  Leggi

pubblicità
Jonathan Demme apre Locarno ma non mantiene le promesse

Non è più solo Toronto a far concorrenza alla veneziana Mostra internazionale d’arte cinematografica, cioè alla manifestazione culturale italiana più nota nel mondo. Ora c’è anche Locarno. Leggi

Al via il festival del film Locarno.
Al via il festival del film Locarno. La manifestazione sarà in programma in Svizzera fino al 15 agosto. In gara ci sono 18 lungometraggi, di cui 14 in prima mondiale. Tra i primi film a essere proiettati c’è Ricki and the flash, diretto da Jonathan Demme, che ha per protagonista Meryl Streep. Al regista statunitense Michael Cimino sarà invece consegnato il Pardo d’onore alla carriera e il festival gli dedicherà una retrospettiva con la proiezione di Il cacciatore.
Tutti i film in programma al festival del film Locarno

Si apre oggi con il film Ricki and the flash la 68ª edizione del festival, in programma in Svizzera fino al 15 agosto. In gara ci sono 18 lungometraggi, di cui 14 in prima mondiale. Leggi

Estremo oriente versus Terence Malick

Concludo queste note dal festival del cinema di Locarno con due brevi interviste a Vimukthi Jayasundara e Apichatpong Weerasethakul, quest’ultimo tra i cineasti più originali del cinema contemporaneo. Leggi

La memoria perduta di Macao

Incontro con João Pedro Rodrigues e João Rui Guerra Da Mata al festival del cinema di Locarno. Leggi

pubblicità
L’alfabeto di Locarno

Diario da un festival del cinema bello e importante. Leggi

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.