Sommario

30 gennaio/5 febbraio 2015 • Numero 1087

La versione dei greci 

Il rifiuto dell’austerità. Il negoziato con l’Europa. L’alleanza con la destra. Il governo di Tsipras alla prova

30 gennaio/5 febbraio 2015 • Numero 1087

Stati Uniti

Detroit divisa e disuguale

La città simbolo della crisi dell’economia industriale si sta lentamente riprendendo. Ma i piani di rilancio potrebbero isolare ulteriormente la comunità afroamericana. Costretta a vivere in quartieri poveri e senza servizi

Scienza

Veleni quotidiani

Nei divani, nei deodoranti, nel pane tostato e perfino nella frutta: le sostanze chimiche si trovano ormai ovunque. New Scientist spiega quanto sono pericolose e come evitarle

pubblicità

Viaggi

San Francisco non si ferma

La città californiana è da sempre al centro di eventi che hanno cambiato il mondo: dalla corsa all’oro allo sviluppo delle nuove tecnologie

Visti dagli altri

Cercasi manager per i musei italiani 

Il ministero dei beni culturali ha pubblicato sull’Economist un annuncio per trovare i nuovi direttori dei primi venti musei italiani. Gli esempi da imitare sono il Louvre e il Prado

Ritratti

Amin al Hajj. Nome in codice Rummenigge

Nato in una potente famiglia sciita di Beirut, era disposto a tutto per cacciare i miliziani palestinesi dal suo paese. Così è diventato un agente segreto di Israele e ha favorito l’invasione del Libano nel 1982

pubblicità

Portogallo

Uno zaino pieno di droga

Con la disoccupazione a livelli record e nessuna prospettiva per il futuro, i ragazzi portoghesi che si fanno reclutare dai narcotrafficanti sono sempre più numerosi. La storia di Jonas, partito per il Brasile e finito in carcere a Lisbona

In copertina

La versione dei greci

Il rifiuto dell’austerità e il negoziato con l’Europa. L’alleanza con la destra nazionalista e i compromessi inevitabili. Dopo il trionfo del 25 gennaio, per Alexis Tsipras è arrivato il momento di governare

Cuba

La speranza di Cuba

Il 17 dicembre Raúl Castro e Barack Obama hanno annunciato la ripresa dei rapporti tra l’Avana e Washington. Per molti cubani è stato come svegliarsi da un lungo incubo

Portfolio

Gli oggetti della memoria

Dando la parola agli oggetti e trasformandoli in simboli Kim Hak racconta l’orrore del regime dei khmer rossi, scrive Christian Caujolle

Europa

L’Ucraina precipita verso la guerra

Il bombardamento dei separatisti su Mariupol è uno degli episodi più gravi del conflitto. E fa pensare che sia pronta una nuova offensiva

pubblicità

Africa e Medio Oriente

Il rompicapo yemenita

Dopo le dimissioni del presidente e del governo, a Sanaa si apre un vuoto di potere. Risolvere la crisi nello Yemen sarà una priorità del nuovo re dell’Arabia Saudita

Africa e Medio Oriente

L’impronta di re Abdullah sull’Arabia Saudita

Il sovrano saudita morto il 23 gennaio sarà ricordato come un leader che è riuscito a sopravvivere alle rivolte arabe solo grazie alle ricchezze accumulate con il petrolio

Americhe

Il Brasile è alle prese con la siccità

Alcuni grandi stati del paese stanno attraversando la più grave crisi idrica degli ultimi cent’anni. La carenza d’acqua rischia di ridurre in modo drastico la fornitura di energia

Cultura

Mostra di riparazione

La galleria Tretjakov rende omaggio a Georgij Kostaki, uno dei principali collezionisti di arte d’avanguardia russa

Asia e Pacifico

La visita di Obama in India e l’ombra di Pechino

Il presidente statunitense e il premier indiano hanno rinnovato un’intesa che servirà a New Delhi per rafforzare la sua posizione nella regaione. Ma che non piace alla Cina

pubblicità

Scienza e tecnologia

Occhio a come parli

Per rendere più efficaci i programmi di riconoscimento vocale, i ricercatori hanno cominciato a puntare anche sulla lettura delle labbra. E di altre parti del corpo

Economia e lavoro

L’ultima mossa di Mario Draghi

La Banca centrale europea ha lanciato un piano per l’acquisto di titoli che ha l’obiettivo di salvare l’euro. Nonostante i limiti, è una decisione che non era più possibile rimandare

Editoriali

Una nuova era per Atene

To Vima, Grecia

Editoriali

Kobane è finalmente libera

Berliner Zeitung, Germania

Opinioni

Uno strano fenomeno

Un mucchio di terra e pietre impedisce l’ingresso a Deir Istiya, un villaggio in Cis­giordania. Il blocco è recente. I militari israeliani sostengono che serve a controllare i lanciatori di pietre del villaggio. Da mesi l’esercito non fa che ammucchiare e poi rimuovere la terra e le pietre.

pubblicità

Opinioni

La fatica di essere turchi

Qualche tempo fa, a Istanbul, stavo parlando di politica con una giornalista turca prima di un’intervista. A un certo punto ha abbassato la voce e, come se mi stesse confidando un segreto, ha detto: “A volte è così faticoso essere turchi”.

Opinioni

Stiamo assistendo alla fine del neoliberismo?

Sono buone notizie che potrebbero preannunciare un cambiamento epocale, e non solo in Europa. Il 19 gennaio, con il suo discorso sullo stato dell’unione, Barack Obama è diventato il primo presidente statunitense a rompere con i dogmi neoliberisti che si sono imposti trentacinque anni fa negli Stati Uniti e poi hanno trionfato in tutto il mondo.

Opinioni

Nebulosa dello yodel

Benjamin Clementine, Panda Bear, La linea del pane

Tempo

Quando si parla di internet bisognerebbe sempre ricordare che nel mondo le persone che usano la rete sono una minoranza: esattamente il 39 per cento, secondo le stime dell’International telecommunication union. In Italia l’ultimo rapporto dell’Istat dice che ventidue milioni di persone non hanno mai usato internet. Leggi

Test in fermento

Da settimane la commissione istruzione del senato degli Stati Uniti, altri ambienti politici e giornali sono impegnati in vivaci discussioni sui test di profitto nelle scuole. Leggi

Graphic journalism

Cartolina da Stoccolma

Di Leila Marzocchi

Michel Houellebecq è irritante e geniale

La voce che narra è di un intellettuale parigino, specialista di Huysmans, disperatamente mediocre, cui l’umanità non interessa, anzi lo disgusta. Anima nera e bersaglio di Michel Houellebecq, in Sottomissione, è un “buono a niente” ma acutissimo e spietato osservatore dei suoi simili e dei loro riti, misogino e primario nelle sue aride pratiche sessuali, un cerebrale che sa però vedere e capire. Leggi

Pop

Toc toc, sono Enoch

Di Hanif Kureishi

In viaggio con papà

Perché ogni volta che facciamo un viaggio con i nostri tre figli piccoli mi dico “questa è l’ultima volta” ma poi ci ricaschiamo puntualmente? Leggi

Pop

Pittori al cinema

Di Antonio Muñoz Molina

Chiacchiere feline

Nell’articolo di Le Monde uscito sul numero 1084, a pagina 48 si legge: “Ng e i suoi colleghi hanno progettato un computer in grado di capire cos’è una chat semplicemente guardando immagini di un video su YouTube”. “Che su YouTube ci siano video dedicati alle immagini delle chat mi pare affascinante, ma forse l’autore stava semplicemente parlando di gatti”, ci scrive Luigi. Leggi

Un’altra Europa

La battaglia contro l’austerità è stata la ragione principale per cui Syriza ha vinto le elezioni. L’alleanza con il partito dei Greci indipendenti dimostra che sarà anche il suo obiettivo politico principale, lo stesso verso cui un po’ ovunque sembrano confluire forze politiche diverse tra di loro. Leggi

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.