Ossessioni

Scuole

Come sta la scuola pubblica? In Italia non se la passa troppo bene: alunni e studenti la trovano vecchia e noiosa, e sono pochi i soldi a disposizione per migliorarla. Il confronto con il resto del mondo ci fa capire che non dev’essere per forza così.

Fuga dal Brasile e dai suoi istituti di ricerca rimasti senza fondi

I tagli ai finanziamenti per i laboratori e le università operati da Temer e aumentati da Bolsonaro stanno creando un deserto di saperi e tecnologie, e l’instabilità politica non incoraggia chi pensa di tornare in patria. Leggi

Un discorso che ricorda l’importanza dell’istruzione

Tagli e disinvestimenti hanno fatto crescere le disuguaglianze nell’università italiana. Le parole di Virginia Magnaghi, Valeria Spacciante e Virginia Grossi ci ricordano come lavorare per superarle. Leggi

pubblicità
Storie per ritrovarsi

Gli studenti di una scuola media di Roma hanno ripensato il Decameron ai tempi del covid e del lockdown. Un esperimento non solo letterario. Leggi

In America Latina le classi restano vuote 

Le chiusure prolungate delle scuole in tutto il continente stanno infliggendo un danno duraturo a un’intera generazione. Leggi

Il curriculum dello studente è l’ultima cosa di cui la scuola ha bisogno

Da preparare prima dell’esame di stato, il documento sarà poi allegato al diploma. Ma è uno strumento che non tiene conto delle disuguaglianze e che nasce da un’idea discutibile di scuola. Leggi

pubblicità
Il potere del sapere

In molte scuole e università gli studi umanistici vengono trascurati. Ma per diventare dei bravi cittadini bisogna imparare a pensare in modo critico e a mettersi nei panni degli altri. Dall’archivio di Internazionale. Leggi

I fondi per la scuola sono importanti ma serve una riforma vera

Il Piano di ripresa e resilienza prevede soldi da far usare alle scuole e al terzo settore grazie ai patti di comunità. Ma potrebbero essere misure insufficienti ad affrontare le prossime tempeste. Leggi

Le grandi opere di cui la scuola e l’Italia hanno bisogno

Il governo sta mettendo a punto il piano nazionale di ripresa e resilienza. Prima di scavare tunnel e costruire cavalcavia sarebbe fondamentale investire su trasporti migliori e aule più sicure. Leggi

A Palermo Antigone va alle elementari

Quando un classico riprende vita, entrando in sintonia o in collisione con un gruppo di bambine e bambini, provoca scintille e accende interessi inattesi, che scavano profondamente dentro ciascuno di noi. Leggi

“Quest’anno ho avuto 16 anni solo per una settimana”

Chiusure continue e confinamenti hanno messo a dura prova ragazze e ragazzi, oggi alle prese con un aumento del disagio psicologico e un diffuso senso di demotivazione. Leggi

pubblicità
Aperta

Se in Italia si fosse investito nell’istruzione come sarebbe stato giusto fare, e come è stato fatto altrove in Europa, il dibattito sulla riapertura delle scuole sarebbe diverso. Leggi

Come rendere sicura la didattica in presenza e le altre notizie sul virus

Uno studio confortante dagli Stati Uniti sulla circolazione del virus nelle scuole, quarantena alberghiera in Irlanda, nell’Ue si dibatte per uscire dalla crisi nella fornitura dei vaccini: l’attualità sulla pandemia. Leggi

Le buone maestre

Da Nora Giacobini a Carla Melazzini, ci sono nomi che ai più non dicono niente e che invece hanno accompagnato per generazioni la vita di bambini e bambine, ragazze e ragazzi. E hanno fatto la storia della pedagogia. Leggi

Una formula meno invadente

Possiamo dire, tra le tante lamentele sulla scuola di oggi, specialmente durante la pandemia, che il registro elettronico è la vera grande novità positiva di quest’epoca? Io ne sono entusiasta, secondo me ha cambiato tutto in meglio. Leggi

I giorni perduti della scuola e le altre notizie sul virus

Il rapporto di Save the children raccomanda di non lasciare indietro le scuole, l’Ue discute dei passaporti vaccinali, le emissioni di CO2 sono di nuovo in crescita: l’attualità sulla pandemia. Leggi

pubblicità
La pandemia aumenta le disuguaglianze tra gli studenti

In un continente che si distingue per i suoi sistemi di welfare, la chiusura delle scuole minaccia di rafforzare le divisioni basate su istruzione, origine e classe sociale. E le cose non faranno che peggiorare. Leggi

In Brasile i bar contano più delle scuole

In un paese disuguale come il Brasile, la chiusura delle scuole è una cosa devastante. Gli istituti privati hanno ripreso le lezioni, quelli pubblici invece sono rimasti per lo più chiusi. Leggi

Le sfide della scuola raccontate sul piccolo e grande schermo

Molte delle serie per adolescenti ambientate a scuola sono costruite un po’ come i Peanuts: gli adulti non contano. Alcune eccezioni aiutano a riflettere anche i non addetti ai lavori. Leggi

Il corpo negato degli adolescenti e il futuro della scuola

Intervenire sui trasporti e su tutti i sistemi per poter riaprire le scuole in sicurezza doveva essere un’urgenza. Ma il mondo adulto non ha dato grandi prove di attenzione nei confronti di ragazze e ragazzi. Leggi

Quattro misure urgenti per la scuola e il resto del paese

Non ci possiamo concedere il lusso di ricommettere gli stessi errori di giugno. Bisogna cablare le scuole, dare incentivi economici per le linee fisse casalinghe e l’acquisto di computer, e immaginare un luogo di formazione nazionale. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.