Bernard Guetta

È un giornalista francese esperto di politica internazionale. Ha una rubrica quotidiana su radio France Inter. In Italia ha pubblicato Intima convinzione. Come sono diventato europeo (Add editore 2017).

Bernard Guetta
L’estrema destra è in difficoltà in tutta Europa

La situazione mondiale spinge l’opinione pubblica a superare lo scetticismo e a comprendere la necessità di un’affermazione politica dell’Unione europea. Leggi

Sul nucleare iraniano Trump dovrebbe abbassare i toni

Le critiche del presidente americano all’accordo con l’Iran piacciono all’Arabia Saudita e a Israele decisi a ostacolare l’interventismo di Teheran nella regione. Leggi

pubblicità
Emmanuel Macron prova a placare le minacce di Donald Trump

Il presidente americano ha usato toni bellicosi davanti all’assemblea generale dell’Onu. Il presidente francese ha approfittato per prenderne le distanze. Leggi

L’assemblea generale dell’Onu ha gli occhi puntati sull’Europa

Insieme alla preoccupazione alimentata da Vladimir Putin, l’imprevedibilità di Trump lascia spazio all’Unione europea per favorire la stabilità internazionale. Leggi

Nessuno in Medio Oriente vuole uno stato curdo

Utili e applauditi quando combattono sul campo contro i jihadisti, i curdi infastidiscono il resto del mondo quando pensano a se stessi. Leggi

pubblicità
Con chi governerà Angela Merkel?

Se il 24 settembre Merkel vincerà le elezioni difficilmente formerà una coalizione con i socialdemocratici. Leggi

Il silenzio di Aung San Suu Kyi sulle violenze contro i rohingya

Il silenzio della leader birmana sulla persecuzione della minoranza musulmana si può spiegare solo inquadrando meglio il ruolo dell’esercito nel paese. Leggi

Manovre militari da guerra fredda in Europa

In Europa orientale si moltiplicano le manovre militari, russe e internazionali. Ma Mosca e l’Unione dovrebbero cercare la cooperazione, non il confronto. Leggi

La scelta della Catalogna nel cuore dell’Europa

Il referendum indipendentista in Catalogna, previsto il prossimo 1 ottobre, ci dice qualcosa sulle spinte separatiste nell’Unione europea. Leggi

L’Onu ha tempi stretti per negoziare con la Corea del Nord

Il Consiglio di sicurezza vuole arrivare a un negoziato con Pyongyang, per offrire garanzie di sicurezza in cambio di un congelamento del programma nucleare. Leggi

pubblicità
Dall’Acropoli Macron prova a rilanciare l’Europa

Ad Atene il presidente francese ha ribadito che per rispondere alle sfide del mondo i paesi europei devono rafforzare la loro unità. Leggi

La realpolitik ha una brutta fama ma è necessaria

Quando le crisi come quella siriana o quella nordcoreana sfuggono al realismo diventano, o restano, conflitti sanguinari. Leggi

La crisi coreana mette in gioco gli equilibri asiatici

Il regime di Pyongyang difende la sua sopravvivenza, dunque ci sarebbe lo spazio per negoziare. Ma Pechino esige precise garanzie militari e territoriali. Leggi

La Turchia fuori dell’Unione europea non conviene a nessuno

L’Europa e la Turchia hanno bisogno l’una dell’altra. L’Unione europea deve prepararsi a tornare al dialogo, dato che Erdoğan prima o poi uscirà di scena. Leggi

La sfida nordcoreana può essere vinta solo con il dialogo

Nessuno vuole davvero la caduta del regime di Pyongyang, ma per il momento solo la Cina e la Russia spingono in direzione di un negoziato. Leggi

pubblicità
In Medio Oriente i jihadisti stanno perdendo, ma la pace è lontana

Per centinaia di migliaia di persone questo significa la fine di un inferno quotidiano, ma si annunciano nuovi scontri violenti, per due motivi. Leggi

Perseguitati in patria i rohingya fuggono in Bangladesh

Il loro nome era quasi sconosciuto fuori dal sudest asiatico. Ma la sorte di questa minoranza birmana comincia ad attirare la solidarietà della comunità internazionale. Leggi

La minaccia nucleare di Pyongyang riguarda il futuro di tutti

Il nuovo lancio di missili nordcoreani effettuato nella notte del 28 agosto è stata una provocazione, ma apre uno scenario preoccupante. Leggi

Emmanuel Macron rilancia la via diplomatica per la Siria

Il presidente francese vorrebbe annunciare al più presto l’apertura di un nuovo negoziato che dovrebbe coinvolgere anche l’Iran. Leggi

L’estate in cui gli Stati Uniti hanno smesso di guidare il mondo

Il mondo ha scoperto che senza un pilota ai comandi degli Stati Uniti non si sta né meglio né peggio. Leggi

pubblicità