Bernard Guetta

È un giornalista francese esperto di politica internazionale. Ha una rubrica quotidiana su radio France Inter. In Italia ha pubblicato Intima convinzione. Come sono diventato europeo (Add editore 2017).

Bernard Guetta
Donald Trump è ancora un mistero per gli europei

Il vertice della Nato del 25 maggio a Bruxelles poteva offrire al presidente statunitense l’occasione di chiarire le sue posizioni. Ma lui l’ha sprecata. Leggi

Il pranzo di Trump con Macron indica nuovi equilibri internazionali

Con Donald Trump gli Stati Uniti appaiono invecchiati, mentre con Macron la Francia e l’Europa hanno l’aspetto nuovo dei giovani forti e fiduciosi nel futuro. Leggi

pubblicità
Manchester e i colpi di coda del gruppo Stato islamico

Lentamente ma inesorabilmente l’Is sta perdendo le sue roccaforti e arretra. E l’Europa sta mantenendo il sangue freddo. Leggi

Trump sceglie l’alleanza con i sauditi

Il presidente statunitense torna a una politica invecchiata schierandosi con l’Arabia Saudita e lasciando intendere che l’Iran sia il nemico da abbattere. Leggi

Un nuovo Iran dopo la vittoria di Rohani

Contro il nuovo presidente o con lui, oggi i conservatori e la guida suprema non hanno più i mezzi per incanalare l’onda uscita dalle elezioni iraniane. Leggi

pubblicità
Il presidente che imbarazza la Casa Bianca

Attorno al presidente degli Stati Uniti si concretizza il sospetto più inconcepibile, ovvero quello di essere stato il candidato del Cremlino. Leggi

A Parigi un governo per l’Europa

La vera novità del nuovo esecutivo francese è quella di condividere l’obiettivo primario del presidente Macron: l’unità europea. Leggi

I laburisti britannici pagano la crisi della sinistra europea

Il partito guidato da Jeremy Corbyn si prepara alle elezioni dell’8 giugno proponendo la nazionalizzazione di acqua, poste, ferrovie e settori energetici. Leggi

L’intesa tra Francia e Germania per un’Europa più forte 

Angela Merkel ed Emmanuel Macron sono pronti a rivedere i trattati europei per rafforzare gli interessi nazionali e frenare i populismi di estrema destra. Leggi

Macron e Merkel rilanciano l’Europa

Il presidente francese e la cancelliera tedesca discuteranno oggi di strategie commerciali, difesa europea e di un bilancio comune dell’eurozona. Leggi

pubblicità
Trump alimenta i sospetti sui legami con la Russia

Trump dice di aver licenziato il capo dell’Fbi per difendere Hillary Clinton. Il sospetto è che c’entrino i legami con Mosca. Leggi

Stati Uniti e Turchia si scontrano sui curdi e sulla Siria

Washington armerà i curdi in Siria per preparare l’intervento di terra contro Raqqa. Ankara ha reagito con indignazione, ma dovrà accettare la decisione. Leggi

La grande crisi dei partiti europei

L’elezione di Emmanuel Macron in Francia conferma che la destra e la sinistra tradizionali sono in difficoltà in quasi tutti i paesi d’Europa. Leggi

I conservatori iraniani hanno paura delle elezioni 

Il 19 maggio gli iraniani voteranno in un’elezione presidenziale molto importante per la repubblica islamica, per il Medio Oriente e il mondo intero. Leggi

Emmanuel Macron è una vittoria anche per l’Europa

Il nuovo presidente francese arriva nel momento adatto perché la popolarità dell’Unione europea è in calo e Macron è un convinto europeista. Leggi

pubblicità
La Cina prova a frenare l’aggressività della Corea del Nord

I leader cinesi vogliono mantenere buoni rapporti con Donald Trump e il governo di Pyongyang con le sue ambizioni belliche è diventato un intralcio. Leggi

Marine Le Pen usa le stesse tattiche di Donald Trump

La candidata dell’estrema destra ha aggredito Emmanuel Macron come se fosse l’incarnazione del male e di un misterioso complotto contro la Francia. Leggi

Nelle elezioni francesi si decide il destino dell’euro

Stasera Macron e Le Pen si scontreranno sull’euro. Bisogna ricordare che la moneta unica è nata dalle guerre nella ex Jugoslavia. Leggi

Le tre radici del Front national

In Francia l’estrema destra trova le sue origini in alcuni momenti storici di divisione nazionale: la rivoluzione, il collaborazionismo e la guerra d’Algeria. Leggi

È sempre più difficile difendere i diritti dei lavoratori

La festa del 1° maggio mostra come i sindacati hanno perso molta della loro forza e spesso non riescono più a proteggere i diritti dei lavoratori. Leggi

pubblicità