Bernard Guetta

È un giornalista francese esperto di politica internazionale. Ha una rubrica quotidiana su radio France Inter. In Italia ha pubblicato Intima convinzione. Come sono diventato europeo (Add editore 2017).

Bernard Guetta
Ahed Tamimi e il fallimento della soluzione a due stati

Nata in una famiglia che ha scelto la non violenza, incarna una nuova generazione palestinese che non crede più al processo di pace. Leggi

In Siria gli Stati Uniti giocano la carta curda

Washington cerca il modo di arginare la presenza dell’Iran e della Russia in Medio Oriente, lasciando però ai curdi la parte più difficile da risolvere. Leggi

pubblicità
Tre domande per un anno di Trump

Il futuro degli Stati Uniti è indefinito. Nel mondo le diverse potenze sono in cerca di nuovi rapporti di forza, che sembrano escludere Washington. Leggi

Il governo tedesco tiene l’Ue con il fiato sospeso

Merkel e i socialdemocratici vogliono ricreare una coalizione per riformare l’Europa insieme alla Francia, ma il consenso della base dell’Spd non è scontato. Leggi

Stati Uniti ed Europa si dividono sull’Iran

In attesa della decisione di Donald Trump sulle sanzioni da imporre a Teheran, l’Ue e il Regno Unito ribadiscono l’appoggio al trattato del 2015 sul nucleare. Leggi

pubblicità
L’euroscetticismo non convince più

I 27 stati dell’Unione europea hanno capito che devono prendere in mano il loro futuro senza aspettarsi aiuti da Washington e tenendo d’occhio la Russia di Putin. Leggi

Nel conflitto siriano si gioca anche il futuro di Putin

Il presidente russo contava di presentarsi come l’uomo che ha messo fine a sette anni di guerra in Siria e invece è intrappolato tra gli iraniani e i turchi. Leggi

Il vero pericolo per la democrazia è l’avanzata del nazionalismo

Di anno in anno, nei cinque continenti, aumentano elettori, intellettuali e partiti politici conquistati dall’idea che l’altro rappresenti un nemico. Leggi

Parigi e Pechino approfittano del caos creato da Trump 

Macron e Xi Jinping condividono la lotta al riscaldamento globale e la difesa del multilateralismo, due terreni su cui contrastare il presidente americano. Leggi

Le ambizioni mondiali di Emmanuel Macron

Trump sta abituando il mondo all’idea che si può vivere senza la tutela degli Stati Uniti. E il presidente francese ne vuole approfittare. Leggi

pubblicità
Perché Macron dialoga con i regimi autoritari

Emmanuel Macron incontrerà Recep Erdoğan e andrà in Iran, cercando di influenzare quello che succede nei due paesi attraverso la diplomazia. Leggi

A Teheran si gioca una partita che Trump non capisce

Il presidente statunitense vuole incoraggiare le proteste in Iran contro la teocrazia. Ma questa scelta svela una palese ignoranza della posta in gioco. Leggi

Cinque motivi di preoccupazione sull’Iran

Nel paese c’è una classe politica sempre meno capace di incanalare il rifiuto di una teocrazia ormai disprezzata e assediata. Leggi

In Siria Assad non ha ancora vinto

Putin non vuole impantanarsi in Siria, ma non riesce a ottenere risultati nei negoziati perché l’Iran non vuole che Assad abbandoni il potere. Leggi

L’Alabama spaventa Trump e fa sperare i democratici

La sconfitta del repubblicano Roy Moore può dipendere dal candidato o da una crisi generale del partito. Intanto ai democratici torna il sorriso. Leggi

pubblicità
Il regalo avvelenato di Trump agli israeliani

Il riconoscimento di Gerusalemme come capitale di Israele fa fallire il processo di pace e archivia l’idea di uno spazio palestinese. Leggi

Ora l’Unione europea fa comodo ai calcoli elettorali dei populisti

Nel momento in cui il Regno Unito scende dal treno dell’Unione europea altri sembrano ben felici di salirci e di usarla per rassicurare gli elettori. Leggi

Il ritorno del nazionalismo

Il mondo di oggi fa venire il mal di testa. E il nazionalismo è come un’aspirina che permette di affrontare l’instabilità e l’emergere di nuove potenze. Leggi

Il grande errore di Donald Trump su Gerusalemme

Il riconoscimento di Gerusalemme come capitale di Israele ha forse compromesso l’accordo di pace basato sulla coesistenza dei due stati. Leggi

Donald Trump usa Gerusalemme per restare alla Casa Bianca

L’annuncio del trasferimento dell’ambasciata statunitense in Israele da Tel Aviv a Gerusalemme è legato soprattutto all’inchiesta russa. Leggi

pubblicità