Unioni civili

Le coppie gay e lesbiche cambieranno il matrimonio tradizionale? 

“Il matrimonio è la tomba dell’amore”, recita un vecchio e impietoso detto, e oggi nella comunità omosessuale c’è chi si chiede se il matrimonio egualitario sarà la tomba del sesso. Mentre in Italia il riconoscimento delle coppie gay e lesbiche esiste solo da un anno, nei paesi dove il matrimonio tra persone dello stesso sesso è una realtà affermata si comincia a discutere su come l’istituto matrimoniale stia influenzando la cultura omosessuale e viceversa. Leggi

Il consiglio di stato ha dato il via libera al decreto sulle unioni civili in Italia.
Il consiglio di stato ha dato il via libera al decreto sulle unioni civili in Italia. Il decreto permetterà di celebrare le prime unioni civili entro ferragosto, ma si è ancora in attesa dei decreti attuativi. Il testo passa alla corte dei conti per la valutazione delle eventuali spese. Esclusa l’obiezione di coscienza da parte del sindaco, che sarà perseguibile dalla legge.
pubblicità
L’Italia riconosce le unioni civili.
L’Italia riconosce le unioni civili. La camera ha approvato in via definitiva il testo con 372 voti a favore e 51 contrari. I deputati che si sono astenuti sono stati 99. La legge riconosce per la prima volta i diritti e i doveri delle coppie omosessuali che vogliono unirsi civilmente e delle coppie eterosessuali e omosessuali che non vogliono sposarsi, ma solo registrare la loro convivenza. Dalla proposta iniziale sono state eliminate la stepchild adoption e l’obbligo di fedeltà dei coniugi.
Fontana arcobaleno
Cosa prevede la nuova legge sulle convivenze

La camera ha approvato con 372 voti favorevoli e 51 contrari la legge sulle unioni civili che prevede l’introduzione delle unioni tra persone dello stesso sesso in Italia, ma contiene una seconda parte che regolamenta per la prima volta a livello nazionale le coppie di fatto, sia eterosessuali sia omosessuali. Leggi

pubblicità
La camera ha approvato le unioni civili

L’11 maggio la camera ha approvato il progetto di legge sulle unioni civili che introduce in Italia l’unione tra persone dello stesso sesso, la norma era già stata approvata dal senato il 25 febbraio. Cosa prevede la legge e cosa cambierà per coppie gay. Leggi

La camera conferma la fiducia al governo sulle unioni civili con 369 voti a favore.
La camera conferma la fiducia al governo sulle unioni civili con 369 voti a favore. I voti contrari sono stati 193, gli astenuti due. In serata il voto finale sulla proposta di legge che introdurrà in Italia le unioni tra persone dello stesso sesso. Di fatto l’approvazione della fiducia apre la strada all’approvazione definitiva della legge. La norma è già passata in senato il 25 febbraio. Dalla proposta iniziale sono state eliminate la stepchild adoption e l’obbligo di fedeltà.
In corso il voto sulle unioni civili alla camera.
In corso il voto sulle unioni civili alla camera. Il governo ha messo la fiducia sul provvedimento che è già stato approvato dal senato il 25 febbraio, dalle 12.30 è in corso alla camera la votazione. L’opposizione ha protestato contro il ricorso alla fiducia da parte del governo. Dal progetto di legge sono stati eliminati i riferimenti alla stepchild adoption e all’obbligo di fedeltà.
Unioni civili, Matteo Renzi metterà la fiducia alla camera.
Unioni civili, Matteo Renzi metterà la fiducia alla camera. Lo ha annunciato la ministra per i rapporti con il parlamento, Maria Elena Boschi. La decisione ha scatenato le proteste dell’opposizione. Il disegno di legge Cirinnà, già approvato al senato, è arrivato oggi alla camera per la discussione sulle pregiudiziali di costituzionalità. Il voto finale sul provvedimento è previsto per il 12 maggio.
La legge sulle unioni civili arriva in aula alla camera.
La legge sulle unioni civili arriva in aula alla camera. La discussione della legge, che introdurrà l’unione tra persone dello stesso sesso in Italia, potrebbe essere votata entro il 12 maggio. Il 10 maggio dalle 12 si discuteranno le questioni pregiudiziali presentate dalle opposizioni. Il presidente del consiglio Matteo Renzi ha annunciato che metterà la fiducia sulla norma per velocizzarne l’approvazione.
pubblicità
La legge sulle unioni civili torna in aula senza alcune parti essenziali

Il 9 maggio il disegno di legge Cirinnà arriva alla camera, dove comincerà la discussione in vista del voto finale. Ma il testo su cui si voterà è stato spogliato di diritti fondamentali nel passaggio al senato. Primo tra tutti, garantire al figlio di una coppia dello stesso sesso di avere due genitori anche per legge. Leggi

Sulle unioni civili i politici hanno dato il peggio di sé

Chiamare dibattito quello che si svolto la sera del 25 febbraio in senato sulle unioni civili è ovviamente un eufemismo. Era un circo di insulti, battutacce di pessimo gusto e di dichiarazioni fasulle come quella di Matteo Renzi: “Ha vinto l’amore”. Leggi

Le parole che abbiamo ereditato dalla Cirinnà

Che impressione hai dall’estero del dibattito parlamentare sulle unioni civili in corso nel nostro paese? Leggi

Approvata al senato italiano la legge sulle unioni civili.
Approvata al senato italiano la legge sulle unioni civili. Con 173 sì, 71 no e nessuna astensione l’aula ha confermato la fiducia al governo. Di conseguenza risulta approvato il testo concordato tra i partiti di maggioranza che istituisce le unioni tra omosessuali, ma senza la possibilità di adottare i figli del partner e l’obbligo di fedeltà. La legge va ora alla camera.
Il senato italiano vota la fiducia sull’emendamento delle unioni civili.
Il senato italiano vota la fiducia sull’emendamento delle unioni civili. La chiama dei senatori è cominciata alle 17.54. Il nuovo testo concordato tra i partiti di governo riscrive il disegno di legge Cirinnà recependo le modifiche chieste dai centristi: non contiene più la stepchild adoption, cioè la possibilità di adottare i figli del partner, e l’obbligo di fedeltà.
pubblicità
Come è stata modificata la legge sulle unioni civili

Dalle 19 in senato cominceranno le votazioni del maxiemendamento al disegno di legge Cirinnà sulle unioni civili. L’emendamento, sul quale il governo ha messo la fiducia, è frutto di un accordo tra Partito democratico e Nuovo centrodestra. Leggi

Sulle unioni civili ci sono solo due buone notizie

In queste settimane la classe politica italiana ha colto un’altra occasione per mettere in scena uno spettacolo brutto e surreale, che è riuscito ad allontanare ulteriormente gli elettori dagli eletti. Leggi

In Italia la maggioranza trova l’accordo sulle unioni civili
In Italia la maggioranza trova l’accordo sulle unioni civili. I senatori del Partito democratico e del Nuovo centrodestra hanno scritto l’emendamento al disegno di legge Cirinnà su cui il governo porrà la fiducia in aula. Il testo stralcia la stepchild adoption e l’obbligo di fedeltà tra i partner. Le associazioni per i diritti delle persone omosessuali hanno protestato fuori da palazzo Madama.
Il senato italiano rinvia la discussione sulle unioni civili.
Il senato italiano rinvia la discussione sulle unioni civili. L’aula sta votando la fiducia sul decreto Milleproroghe. Solo dopo, comincerà l’esame del ddl Cirinnà, che a questo punto potrebbe slittare a domani. Partito democratico e Nuovo centrodestra stanno preparando l’emendamento che stralcia la stepchild adoption e su cui eventualmente porre la fiducia.
Il Partito democratico stralcia la stepchild adoption dalle unioni civili
Il Partito democratico stralcia la stepchild adoption dalle unioni civili. L’assemblea dei senatori del Pd ha appoggiato la strategia del premier Matteo Renzi per salvare il disegno di legge Cirinnà, che domani torna in aula: presentare un emendamento di governo – su cui è possibile porre la fiducia – d’accordo con il Nuovo centrodestra, che però obbliga a rinunciare all’adozione del figlio del partner.
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.