Sommario

20/26 marzo 2015 • Numero 1094

Al supermercato del sesso

La Germania ha legalizzato la prostituzione nel 2002. Per tutelare le lavoratrici del sesso e incassare più tasse. Ma la condizione delle donne non è migliorata

20/26 marzo 2015 • Numero 1094

Graphic journalism

Cartoline da Parigi

Di Jean-Yves Duhoo

Editoriali

Un nuovo ordine finanziario

South China Morning Post, Hong Kong

pubblicità

Opinioni

Mettiamoci d’accordo

Amici americani trovano ridicolo l’uso che i nostri politici fanno dell’inglese. Per alcuni di loro è incomprensibile che una nostra legge sul lavoro si chiami Jobs act.

Una marea gialla e verde contro Dilma Rousseff

Più di due milioni di brasiliani sono scesi in piazza il 15 marzo per dire al governo che sono stufi della corruzione

Ritratti

Ruth Buendía. Lungo il fiume

La prima donna a capo della comunità amazzonica degli asháninka è riuscita a sconfiggere le compagnie petrolifere e idroelettriche che minacciano il territorio del suo popolo

pubblicità

Americhe

Ferguson comincia a voltare pagina

Quattro funzionari accusati di violazioni contro gli afroamericani hanno lasciato i loro incarichi. Ma per fermare le discriminazioni ci vorrà tempo e misure più incisive

In copertina

Al supermercato del sesso

La Germania ha legalizzato la prostituzione nel 2002. Per tutelare le lavoratrici del sesso e per incassare più tasse. Ma la condizione delle donne non è migliorata e sono aumentate le vittime della tratta. Reportage dai bordelli tedeschi

Israele

La vittoria del cinismo di Benjamin Netanyahu

Il premier uscente ha vinto le elezioni con una campagna spietata e a tratti razzista, promettendo che non permetterà la nascita di uno stato palestinese

Europa

Le cause e gli effetti dell’euro debole

La svalutazione della moneta unica avvantaggia chi esporta fuori dall’eurozona. Ma farà aumentare i prezzi delle materie prime vendute in dollari, dei viaggi e dei prodotti importati

E finalmente arrivò il settembre

Di Antonio Tabucchi

pubblicità

Scienza e tecnologia

Il fascino delle confezioni

L’industria del tabacco si oppone alla decisione di vendere le sigarette in pacchetti anonimi e avverte che poi toccherà anche al settore alimentare. È davvero così?

Carpi è il laboratorio del metodo Renzi

Le riforme volute dal premier sembrano aver fatto ripartire l’industria tessile, che è da sempre un punto di forza della cittadina emiliana

Viaggi

Terme, arte e giardini zen

Kanazawa, in Giappone, oggi è collegata a Tokyo da un treno ad alta velocità e ha un museo ultramoderno. Ma conserva ancora le antiche case di legno

Scienza e tecnologia

Hollywood ha paura di Popcorn Time

Un gruppo di programmatori in giro per il mondo ha messo in piedi un progetto capace di minacciare Netflix, un’azienda che vale trenta miliardi di dollari. E non lo fa per soldi

Portfolio

Missione siberiana

Kupol è una miniera d’oro canadese nell’estremo oriente russo. Qui 1.200 persone provenienti da tutto il mondo vivono e lavorano isolate. Le foto di Elena Chernyshova

pubblicità

Economia e lavoro

Il dilemma dei lavoratori

La crisi ha fatto emergere un paradosso del capitalismo: servono consumatori che spendano soldi, ma allo stesso tempo accettino flessibilità e insicurezza del posto di lavoro

Sudafrica

La terra contesa

Il governo sudafricano propone una riforma agraria che fissa dei limiti al possesso dei terreni coltivabili. L’obiettivo è favorire i contadini neri, ma secondo alcuni è solo una manovra populista

Africa e Medio Oriente

I siriani vivono in un paese sconosciuto

A quattro anni dall’inizio del conflitto la Siria è un paese diviso. I suoi abitanti non sanno più come vivono i loro connazionali nelle aree che non sono controllate da Damasco

Stati Uniti

La frontiera dei diritti negati

Migliaia di donne e bambini scappano dalla violenza dei paesi centroamericani. Ma negli Stati Uniti trovano una prigione. Un gruppo di avvocate cerca di aiutarli

Europa

La realtà virtuale della Russia di Putin

L’assenza del presidente dalla scena pubblica ha scatenato una serie di improbabili congetture. A conferma del fatto che nella politica russa è crollato il confine tra verità, finzione e propaganda

pubblicità

Editoriali

La Crimea un anno dopo

Boris Mabillard, Le Temps, Svizzera

Cultura

Finale a sorpresa

The jinxa, il documentario sulla storia del milionario Robert A. Durst, è diventato un successo dopo l’arresto del protagonista

Tecnologia

Rischi senza fili

In giro per bar e caffè insieme a un hacker. Alla scoperta di com’è facile usare le reti wifi dei locali pubblici per curiosare nei computer e nei telefoni dei clienti

Città per cantare

The Minus 5, Gatos Do Mar, Il Fieno Leggi

Opinioni

Ci meritiamo Netanyahu

Se dopo sei anni passati a seminare paura e angoscia, odio e disperazione il popolo israeliano ha deciso di farsi governare da lui per altri quattro anni, significa che qualcosa si è rotto in modo irreparabile

Opinioni

Le strane storie dei giornalisti

Durante una cena tra corrispondenti la moglie di Harold Bower lo informò che il figlio che aspettava non era suo, ma di Saville Morton, un collega del Morning Advertiser

Domande indiscrete

Nel mio paese facciamo i buchi alle orecchie alle neonate e qui devo spiegarlo a tutti: possibile che in Italia provochi tanta curiosità? Leggi

Gli israeliani sono solo miopi

La vittoria incondizionata di Benjamin Netanyahu alle elezioni di questa settimana segna la sconfitta dell’élite dei sondaggisti: da più di due mesi ci hanno propinato praticamente ogni giorno sondaggi che mostravano il costante declino del suo partito, il Likud. Leggi

L’eguaglianza possibile

La notizia è presto detta: in alcuni paesi del mondo le ragazze sono brave in matematica come i maschi. In più, nei test Pisa, hanno punteggi superiori a quelli dei maschi degli altri paesi del mondo. Leggi

Strisce

A volte dichiariamo il nostro amore per qualcosa solo quando ci rendiamo conto della sua assenza. Appena la pagina delle strisce ha smesso di uscire abbiamo ricevuto decine di email. L’avevamo sospesa perché era finita la storia di Sascha Hommer, ambientata nel museo. Leggi

Cose di tutti e di nessuno

Secondo Yan Thomas – storico del diritto romano dallo sguardo amplissimo scomparso qualche anno fa – l’operazione giuridica consiste nell’astrarre dalle cose e dalle persone tutte le loro caratteristiche individuali e singolari e vedere come agiscono esclusivamente quando detengono o esercitano diritti. Leggi

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.