Sommario

13/19 marzo 2015 • Numero 1093

Chi ha paura dei vaccini

Hanno salvato milioni di vite. Eppure c’è chi pensa che siano dannosi. Da dove nascono questi timori?

13/19 marzo 2015 • Numero 1093

Bosnia Erzegovina

Bosnia immobile

Un anno fa musulmani, croati e serbi sono scesi insieme in piazza per protestare contro la corruzione e la disoccupazione. Sembrava che tutto dovesse cambiare. Ma non è successo nulla. E oggi il paese è di nuovo sull’orlo del caos

Grecia

Il negoziato infinito

Al posto della troika ci sono le “istituzioni”. Ma Atene deve ancora convincere l’Europa a sbloccare gli aiuti e ad accettare un nuovo accordo sul debito

pubblicità

Viaggi

Sfidando le api nepalesi

Con il popolo gurung a raccogliere il miele di una particolare specie di api selvatiche. Una tradizione a cui assistono anche i turisti

Pop

I miei mostri marini

Di David Sedaris

Madagascar

I trafficanti di legno rosa

I contrabbandieri malgasci si sono specializzati nel commercio del bois de rose, un legno pregiato usato per costruire i mobili destinati ai nuovi ricchi della Cina

pubblicità

Afghanistan

Cuori infranti

Sempre più spesso gli amori tra i giovani afgani nascono nelle chat e si scontrano con una società ancora molto tradizionalista. Un programma alla radio dà spazio ai drammi sentimentali

Asia e Pacifico

La lunga marcia verso occidente

La nuova via della seta è il progetto con cui la Cina vuole creare un’enorme zona di libero scambio verso ovest. Per contrastare l’influenza degli Stati Uniti

Russia

Per l’omicidio di Nemtsov Mosca segue la pista cecena

Cinque arresti nel Caucaso e l’ipotesi di una vendetta per l’appoggio di Nemtsov a Charlie Hebdo. Come previsto, il Cremlino punta il dito contro gli islamisti. Tra mille incongruenze

Ritratti

Ahmad Salkida. Il testimone

Per anni è stato uno dei pochi giornalisti nigeriani a seguire da vicino il conflitto con Boko haram. È stato minacciato e costretto a espatriare, ma continua a denunciare le menzogne del governo

Graphic journalism

Cartoline dall’India

Di Seth Tobocman

pubblicità

In copertina

Chi ha paura dei vaccini

Negli ultimi decenni i vaccini hanno permesso di salvare milioni di vite in tutto il mondo. Eppure molte persone sono convinte che siano dannosi e rifiutano di vaccinare i figli. Da dove nascono questi timori?

Visti dagli altri

La sanità d’eccellenza minacciata dai tagli

Il Sant’Anna di Crotone è un centro di fama mondiale per la riabilitazione dal coma. La riduzione della spesa sanitaria mette a rischio il suo futuro

Portfolio

Diario kazaco

Il regista Andrea Segre e il fotografo Simone Falso, con l’operatore Matteo Calore, hanno ideato il progetto FuoriRotta e hanno visitato il grande paese dell’Asia centrale, oggi in bilico tra passato e futuro

Non è il momento di dimenticare il Mali

A due anni dall’intervento della Francia, il conflitto con i jihadisti nel nord del Mali non è ancora stato risolto. L’instabilità è evidente anche nella capitale Bamako

Americhe

La Colombia libera dalle mine antipersona

Per la prima volta dall’inizio del processo di pace nel 2012, i guerriglieri delle Farc e l’esercito lavoreranno insieme per bonificare intere zone del paese, soprattutto quelle rurali

pubblicità

Cultura

La grammatica nei graffiti

Un gruppo di anonimi revisori della lingua corregge gli strafalcioni nelle scritte sui muri di Quito, in Ecuador

Scienza

Quanto ci costano gli interferenti endocrini

Alcune sostanze nella plastica, nei pesticidi o in certi cosmetici danneggiano il nostro sistema ormonale. Con un peso per la collettività di almeno 157 miliardi di euro all’anno

Tecnologia

Il compleanno di Photoshop

Il programma più usato per ritoccare le foto ha compiuto venticinque anni. Per non perdere il pubblico dei fotografi armati di smartphone dovrà reinventarsi

Economia e lavoro

I timori finanziari di Berlino

Anche la Germania e altri paesi dell’Europa centrale corrono gravi rischi. I bassi tassi d’interesse potrebbero far crollare molte aziende assicurative tedesche

Editoriali

Lo Stato islamico contro la storia

The Guardian, Regno Unito

pubblicità

Editoriali

Una soluzione per il Venezuela

El País, Spagna

Africa e Medio Oriente

In cerca di un’alternativa a Netanyahu

A pochi giorni dalle legislative del 17 marzo diminuisce il consenso verso il primo ministro israeliano, ma questo non basterà a far vincere il suo avversario Isaac Herzog

Opinioni

Le tre scommesse dell’accordo sul nucleare iraniano

Un accordo sul nucleare iraniano sembra ormai a portata di mano. Naturalmente non c’è nulla di definitivo, perché devono essere ancora decisi dei dettagli che potrebbero far saltare tutto, ma oggi un compromesso tra l’Iran e le grandi potenze non è più improbabile. E per due motivi.

Opinioni

Le nuove responsabilità della Germania

Oggi la Germania è considerata soprattutto una potenza economica. Dato il suo recente passato, il sogno di essere semplicemente una grande Svizzera esercita ancora sul popolo tedesco una forte attrattiva: quella di un paese senza preoccupazioni di sicurezza estera, concentrato sul benessere e sulla prosperità.

Finalmente

“E finalmente arrivò il settembre. A quell’epoca le lezioni finivano a luglio, l’agosto torrido era per la villeggiatura, come si chiamava all’epoca, l’Algarve non esisteva, voglio dire che esisteva geograficamente, ma non ci andava nessuno, e del resto chi poteva andarci?”. Comincia così il testo inedito di Antonio Tabucchi che la moglie, Maria José de Lancastre, ci ha mandato qualche giorno fa. Leggi

Femina italica

Mauro Ottolini /Sousaphonix, Be Wider, Femina Ridens Leggi

I piccoli maestri

Gli incontri e gli scambi tra studenti più avanti negli studi e più indietro, alle prime armi, continuano a sembrare una novità. Leggi

Contraffazione blasfema

Dopo il caso della Hsbc, che ha fatto scricchiolare la rispettabilità del sistema bancario svizzero, un nuovo scandalo ha coinvolto la campagna pubblicitaria di un’azienda di orologi svizzera accusata di manipolazione. Leggi

Finalmente grande

A 24 anni abito con i miei genitori e mi sento ancora un ragazzino. Se mi trasferisco altrove, diventerò finalmente adulto? Leggi

Punto e a capo

Indica una pausa forte, la fine di un periodo, di una frase, di un intero testo. Tra tutti i segni d’interpunzione, il punto sembra avere la funzione più semplice e basilare: chiudere. Eppure senza punti un testo non potrebbe andare avanti le frasi si susseguirebbero all’infinito ci sentiremmo sopraffatti non avremmo il tempo di respirare farci una domanda soffermarci su quello che abbiamo letto. Leggi

Atroce senz’anima

Sono centinaia i libri che denunciano le orrende tragedie contemporanee (e altrettanti denunciano quelle di ieri), poco ragionando su cause e rimedi e cercando invece il consenso del lettore con la descrizione del male, della sua inarrestabile azione. Leggi

L’appartamento dell’inserviente

Maale Adumim ha circa 40mila abitanti e ottime strade, e la maggior parte degli israeliani non lo considera un insediamento ma parte integrante di Israele. Naturalmente la maggior parte degli israeliani non legge i miei articoli sui metodi adottati da Israele per sfrattare i beduini dalla zona. Leggi

L’altra sponda del Mediterraneo

Negli ultimi decenni a portare nuova linfa nelle ricerche di storia sono stati da un lato gli studi postcoloniali, dall’altro quelli queer. Le ricerche svolte in questi due settori hanno avuto il merito di rivelare che molte cose a lungo date per scontate sono in realtà il frutto di un’evoluzione storica che non ha avuto niente di naturale, spesso scandita da violenza, oppressione e discriminazione. Non solo. Leggi

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.