Sommario

928 (16/22 dicembre 2011)

Amazon vuole prendersi tutto il mondo

Ha cominciato con i libri online. È cresciuta grazie alle idee del suo fondatore, Jeff Bezos. Oggi sfida i giganti della tecnologia.

928 (16/22 dicembre 2011)

Editoriali

Firenze e i silenzi dell’Italia

Michael Braun per Internazionale

Le parole delle donne

Per la maggior parte dei giornali italiani Elsa Fornero è un ministro. Per noi di Internazionale è una ministra. Leggi

pubblicità

Smanettoni allo sbaraglio

William Langewiesche, Esecuzioni a distanza Leggi

Viaggi

Il paradiso selvaggio

Alla scoperta delle zone meno conosciute delle Seychelles: dai covi dei pirati immersi nella giungla alle scogliere battute dalle onde

200

La Banca centrale europea ha già speso duecento miliardi di euro nel tentativo di abbassare i tassi d’interesse sui titoli di stato dei paesi indebitati. Leggi

pubblicità

In copertina

Amazon alla conquista del mondo

Ha cominciato con i libri online. È cresciuta grazie alle idee e alla tenacia del suo fondatore, Jeff Bezos. Oggi è diventata una multinazionale e sfida i giganti della tecnologia nel mercato dei contenuti digitali. La sua arma è un lettore di ebook economico e maneggevole, il Kindle

In copertina

La multinazionale nascosta nel web

Il miracolo di Amazon si regge sullo sfruttamento della forza lavoro in condizioni dure e umilianti, denuncia Wu Ming

Economia e lavoro

Cura dimagrante per la finanza

Quest’anno il settore finanziario perderà 220mila posti di lavoro in tutto il mondo. L’occupazione non tornerà presto ai livelli del passato, perché molte aziende si stanno ridimensionando

Senza figli e felice

Come spiegare a voi genitori che io non voglio figli, ma sono comunque una persona realizzata e felice? Leggi

Pop

Cinquant’anni con i turchi

Di Yüksel Pazarkaya

pubblicità

Visti dagli altri

Storia di un titolo di stato italiano

Fino a pochi anni fa comprare buoni del tesoro italiani era un investimento sicuro. Poi è scoppiata la crisi del debito, e il valore dei titoli è crollato. Come nel caso dell’IT0003535157

Ritratti

Johanne Schmidt-Nielsen. Speranza danese

È l’astro nascente della sinistra danese. Vuole tassare i capitali finanziari, fondare una banca statale e far uscire la Danimarca dall’Unione europea

Europa

Il Cremlino in difficoltà per le proteste sui brogli

Le manifestazioni in Russia del 10 dicembre sono state le più grandi dai tempi dell’Unione Sovietica. E costringeranno Putin e Medvedev a rivedere la strategia per le presidenziali

Attualità

Il patto che non salva il clima

Alla conferenza di Durban si è deciso di elaborare un nuovo trattato per il 2015, che diventerà operativo nel 2020. Un obiettivo troppo lontano

Asia e Pacifico

Il conflitto tra sunniti e sciiti minaccia Kabul

In Afghanistan l’odio religioso non è radicato ma i recenti attentati contro gli sciiti sono un campanello d’allarme. Potrebbe essere una vecchia tattica di Al Qaeda, scrive Ahmed Rashid.

pubblicità

Passato e futuro tra nord e sud

Tayeb Salih, La stagione della migrazione a Nord Leggi

Attualità

La moneta unica ce la farà

Il governo tedesco continua a dettare la linea nella crisi dell’euro. Ma sarà costretto a rivedere le sue posizioni

Arte

Democrazia e ispirazione

Libertà di espressione a rischio e politiche culturali inesistenti. Per gli artisti tunisini l’euforia rivoluzionaria è solo un ricordo

Leggere

I dati sulla lettura dei libri in Italia sono sempre sconfortanti. Leggi

Colombia

Le madri di Soacha

Dal 2002 i militari colombiani hanno ucciso più di duemila civili facendoli passare per guerriglieri. E hanno incassato il premio previsto dalla legge. Oggi le famiglie delle vittime chiedono giustizia

pubblicità

Americhe

Le operazioni sporche della Dea in Messico

Gli agenti infiltrati dell’antidroga statunitense riciclano i soldi dei boss della droga messicani. L’inchiesta del New York Times che rischia di compromettere la collaborazione tra i due paesi

Poesia senza fine

Essere un artista indipendente a Cuba e mantenere la propria autonomia dalle istituzioni culturali è un obiettivo difficile e rischioso. Leggi

Opinioni

Il senso dell’orientamento

Scienza

Un universo come tanti

Forse il nostro universo è solo uno degli innumerevoli mondi possibili: sempre più scienziati sono pronti ad accettare l’ipotesi del multiverso. Questa teoria permette di conciliare le scoperte della cosmologia con quelle della fisica quantistica, rivoluzionando le basi della nostra conoscenza

Grecia

Atene ha spento le luci

Negozi chiusi. Strade buie. File interminabili di taxi in attesa di clienti. La Grecia è in ginocchio. E se la colpa è di una classe dirigente corrotta, a pagare sono soprattutto i poveri. La crisi vista dallo scrittore Petros Markaris.

Africa e Medio Oriente

Perché i congolesi dubitano del risultato delle presidenziali

Il 9 dicembre Joseph Kabila è stato proclamato vincitore delle elezioni presidenziali

Scienza e tecnologia

Il commentatore arrabbiato

Nei giornali online la sezione dei commenti svolge una funzione sociale: lì le persone possono sfogare il loro lato peggiore, per poi tornare a comportarsi in modo civile nella vita reale

Attualità

I primi passi della nuova Europa

L’Unione europea propone una maggiore integrazione politica ed economica per superare la crisi. Londra non ci sta. L’euro è ancora a rischio

Graphic journalism

Cartolina da San Pietroburgo

Di Joanna Hellgren

Editoriali

Siria, la sindrome irachena

The Guardian

Portfolio

Le vite ai margini

Una mostra a Parigi ripercorre la carriera della fotografa statunitense Diane Arbus. Ogni frammento della sua opera è un dolce trauma, scrive Christian Caujolle

Attualità

Cosa hanno deciso davvero

Il vertice di Bruxelles ha privilegiato gli interessi elettorali di Merkel e Sarkozy e quelli delle banche, scrive Jacques Attali

Scienza e tecnologia

Informazioni luminose

Secondo il settimanale Time è una delle invenzioni dell’anno: si chiama li-fi e sfrutta la luce delle lampadine per trasmettere i dati. Più sicura, potrebbe diventare il prossimo wifi

Pop

Giorni da cane a Teheran

La maggior parte degli iraniani si teneva lontana dai cani come se fossero grotteschi insetti nocivi. Solo i cani “da guardia” erano considerati meno offensivi, ma pur sempre ripugnanti.

Newt Gingrich alla ribalta

Di solito, a poche settimane dall’inizio delle primarie i repubblicani non insultano il loro candidato alle presidenziali. Tanto meno se l’elettorato conservatore lo sostiene. Leggi

Opinioni

L’autolesionismo di Cameron

Europa

Il risveglio dei cittadini

In piazza Bolotnaja c’erano impiegati, giornalisti, scrittori, imprenditori. Stanchi dei continui soprusi del potere

Lacrime in diretta

Dopo la condanna di Duch, responsabile del famigerato campo di prigionia S21 in cui sono morti oltre 15mila cambogiani, a Phnom Penh si è aperto un nuovo processo, più direttamente politico. Leggi

La sacra missione dei coloni

“Vi avevamo detto di non farlo”, dicono con tono stanco, quando è troppo tardi. Leggi

Opinioni

Liquidar cortese

Opinioni

La temperatura dell’acqua

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.