Sommario

954 (22/28 giugno 2012)

Giustizia e vendetta in Libia

Dopo la caduta di Gheddafi, il paese è ancora allo sbando. Senza un governo né un esercito. Reportage da Tripoli.

954 (22/28 giugno 2012)

In copertina

Giustizia e vendetta in Libia

Dopo la caduta di Gheddafi, la Libia non ha più un governo né un esercito. La sicurezza è affidata a decine di milizie armate, i cui comandanti decidono della vita o della morte dei prigionieri

Scienza

Non tutto è perduto

In qualsiasi professione, il segreto per ottenere un risultato non è evitare di sbagliare ma riconoscere gli errori e impegnarsi per trovare una soluzione

pubblicità

Pop

Lo sparo

Di Hoda Barakat

Arte

Per un pugno di dollari

La fiera d’arte di Buenos Aires è l’appuntamento più importante per artisti e galleristi. Ma si parla più di denaro che di opere

Opinioni

L’offensiva contro l’aborto nella Turchia di Erdogan

pubblicità

Tuvalu

Tuvalu non affonda

Secondo gli scienziati, tra cinquant’anni Tuvalu sarà sommersa dall’oceano. Ma l’acqua, per ora, si sta ritirando. Reportage dall’isola simbolo del riscaldamento globale

Il coro del kibbutz

Amos Oz, Tra amici Leggi

Scienza

Addio alle ostriche del Pacifico

L’aumento dell’anidride carbonica rende gli oceani sempre più acidi. Con gravi conseguenze per gli animali a guscio e per interi ecosistemi. Il caso della California

Un cuore per far acquisti

Eurobarometro sta per pubblicare i dati dell’indagine 2011 sulle competenze linguistiche degli europei. Leggi

Opinioni

Chi gira per Roma

pubblicità

Campione triste

Le icone hanno un destino? Viene da chiederselo dopo aver visto la scelta del nuovo “ambasciatore” del marchio di lusso Louis Vuitton. Leggi

Sintesi

Finora l’analisi più chiara, equilibrata e lucida sul governo di Mario Monti è quella di Corrado Guzzanti. Leggi

Attualità

Una responsabilità storica per l’onnipotente Hollande

François Hollande ha vinto tutto: le primarie socialiste, le presidenziali e ora le politiche

Gran Bretagna

Matricole in fuga

In Gran Bretagna le tasse universitarie hanno raggiunto livelli esorbitanti. E sono sempre di più gli studenti che si laureano all’estero. Tra le destinazioni preferite c’è Maastricht: rette ragionevoli, ambiente cosmopolita e birra a buon mercato

Graphic journalism

Cartoline da Parigi

Un fumetto di Alessandro Tota

pubblicità

Tecnologia

La logica dell’email

Nonostante la concorrenza dei social network, l’email ha ancora molti vantaggi: per esempio, chiunque abbia il nostro indirizzo può scriverci. E poi non scade mai

Economia e lavoro

All’Africa serve uno sviluppo sostenibile

L’economia africana dipende troppo dalle esportazioni di materie prime e crea pochi posti di lavoro. Il continente ha bisogno di un modello diverso, sostiene uno studio dell’Onu

Egitto

Chi piangerà Mubarak

L’ex capo dello stato sarà ricordato soprattutto per lo squallore politico e la violenza del suo lungo regime

Portfolio

I signori del deserto

Il fotografo di origine algerina Ferhat Bouda ha trascorso tre giorni con i ribelli tuareg che controllano il nord del Mali. Per testimoniare e raccontare, scrive Christian Caujolle

Opinioni

Una nuova generazione di leader cinesi

pubblicità

Un bicchiere che aiuta

Il vino rosso fa bene allo stomaco? Leggi

Attualità

Due voti per salvare l’euro

Le elezioni in Grecia e Francia hanno dato un segnale incoraggiante per il destino della moneta unica. Ma oggi il cuore del problema non è Atene. I paesi più a rischio sono Spagna e Italia

Egitto

Il presidente dei poteri forti

Pochi egiziani sono andati a votare al ballottaggio del 16 e 17 giugno. Chiunque sarà il vincitore non rappresenterà la maggioranza della popolazione

Botta e risposta

“Ho ancora il mio lavoro di tutti i giorni”. Così Barack Obama ha sottolineato le grandi difficoltà del suo mandato nel tentativo disperato di perorare la causa della sua rielezione. Leggi

Americhe

Obama mette in regola i giovani immigrati

I ragazzi che vivono negli Stati Uniti illegalmente da almeno cinque anni potranno ottenere un permesso di lavoro rinnovabile. Ma serve una riforma, scrive il New York Times

Asia e Pacifico

Come si dice pillola in pashtu?

Uno studio recente ridimensiona il tasso di fecondità dell’Afghanistan, che è più basso di quanto si pensasse. Il merito è della pianificazione familiare

Opinioni

Balotelli boogie

Viaggi

Benvenuti a Londra

La città ospita le prossime Olimpiadi, ma chi non è interessato può scegliere di fare gite in bici, visitare parchi o navigare sul Tamigi

Iraq

La zona grigia

Tra i responsabili degli abusi ci sono anche soldati privati. Che potrebbero farla franca, grazie a una scappatoia legale

Africa e Medio Oriente

L’uomo più ricercato dalla polizia nigeriana

Abubakar Muhammad Shekau, il leader della milizia islamica Boko haram, è considerato un uomo solitario e intrepido

Attualità

La Grecia non ha bisogno di altri soldi

La strategia dei salvataggi ha solo peggiorato la situazione del paese. Atene deve cambiare rotta

Ritratti

Sergej Udaltsov. Contro Putin

Fino a pochi mesi fa in Russia lo conoscevano in pochi. Poi i suoi discorsi in piazza e gli arresti l’hanno trasformato in un eroe dell’opposizione

Retata nel campo profughi

Il canto del gallo è un segnale universale. Ma quando il pennuto, invece di zampettare in una fattoria della Provenza, appare tra le strade di un campo profughi, il suo canto ha un suono speciale. Leggi

Opinioni

60,1 miliardi

Tre cuori in affitto

Dopo qualche anno lontano da casa, nostra figlia è tornata a vivere con noi per continuare a studiare. È molto irritabile e insoddisfatta ma non può permettersi un’altra sistemazione. Come va gestita questa convivenza forzata? Leggi

Onde sonore

Avete presente quella sensazione di leggero panico misto a compiacimento che si prova quando uno vede la propria faccia in una foto scattata di nascosto? Leggi

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.