America centrale

Il Messico è diventato lo scudo degli Stati Uniti contro i migranti

Il presidente Andrés Manuel López Obrador è accusato di ostacolare i migranti africani e haitiani diretti a nord. Le autorità del paese starebbero commettendo violenze e abusi su di loro. Il reportage video di Samuel Bregolin. Leggi

Oggi sappiamo che l’Honduras era un narcostato

Juan Orlando Hernández, presidente dell’Honduras dal 2014 al gennaio del 2022, è stato arrestato con l’accusa di narcotraffico e probabilmente sarà estradato negli Stati Uniti. Ma dovrebbe essere processato nel suo stesso paese. Leggi

pubblicità
La crisi del caffè alimenta l’esodo dei migranti dal Centroamerica

Le piccole piantagioni della regione si stanno svuotando. Le famiglie sono piegate da anni di difficoltà legate ai tornado, alle malattie fungine e poi dalla pandemia. Per tanti l’unica alternativa è tentare di migrare negli Stati Uniti. Leggi

Migranti abbandonati

La polizia del Guatemala il 9 ottobre ha salvato 126 migranti, in maggioranza haitiani, chiusi in un container fermo sulla strada tra Nueva Concepción e Cocales, nel sudovest... Leggi

In America Centrale la democrazia si sta rapidamente sgretolando 

In Salvador, Honduras, Guatemala e Nicaragua criminalità, corruzione e narcotraffico spingono la popolazione a cercare salvezza negli Stati Uniti. A Washington ammettono che finora i programmi di aiuto sono serviti a poco. Leggi

pubblicità
Il declino delle potenti famiglie dell’America Centrale

Da decenni un pugno di dinastie e di clan si tramanda il potere in El Salvador, Guatemala e Honduras. Ma la situazione comincia lentamente a cambiare. Leggi

Joe Biden è alle prese con una crisi umanitaria alla frontiera

Lungo il confine con il Messico migliaia di migranti sperano nella nuova amministrazione di Washington per potere entrare negli Stati Uniti. Ma le riforme non sono ancora chiare e il sistema è in forte difficoltà. Leggi

Le ragioni del successo del presidente salvadoregno Nayib Bukele

Il presidente eletto nel 2019 ha un tasso di popolarità altissimo. Ora controlla tutti i rami del potere. Ma i cittadini potrebbero ignorare le tendenze autoritarie del leader se continueranno a credere che lui si preoccupa per loro. Leggi

Da cosa fuggono i migranti delle carovane?

Ogni anno migliaia di persone partono dall’Honduras e affrontano viaggi lunghi e pericolosi verso il nord. Non si arrendono davanti a nessuna difficoltà, e hanno capito che è meglio muoversi in massa per far sentire la propria voce. Leggi

Sudamericana, una newsletter sull’America Latina

Arriva ogni due settimane, il venerdì, e contiene notizie e approfondimenti sulla regione. Leggi

pubblicità
I migranti centroamericani intrappolati in Messico

Sono stati espulsi dagli Stati Uniti e abbandonati nel sud del Messico. Non hanno un posto dove stare e non possono tornare nei loro paesi perché le frontiere sono chiuse. Leggi

In America Centrale la povertà fa più danni del virus

In una delle regioni con le più alte disuguaglianze al mondo, l’arrivo della pandemia avrà conseguenze molto diverse per i ricchi e per i poveri. Leggi

La lotta degli indigeni di Panamá contro il livello del mare

A causa del cambiamento climatico il livello delle acque intorno alle isole di fronte alla costa caraibica sta salendo rapidamente. Per gli abitanti l’unica soluzione è trasferirsi sulla terraferma. Leggi

Nella carovana di migranti ci sono tutti i problemi dell’America Centrale

La lunga marcia dei migranti è stata una sorpresa soltanto per coloro che scoprono solo oggi i migranti e le loro ragioni per fuggire. Leggi

Le madri dell’America Centrale non smettono di cercare i figli scomparsi

Quasi mille persone al giorno arrivano in Messico dirette verso gli Stati Uniti, la maggior parte scappa dalla violenza dei paesi dell’America Centrale. Spesso durante il viaggio i migranti vengono rapiti, arrestati o uccisi. Ogni anno un gruppo di donne attraversa il Messico alla ricerca dei loro cari scomparsi. Il video del Guardian. Leggi

pubblicità
Dall’Europa al Messico, perché è impossibile chiudere le frontiere

Le gang, i migranti, il narcotraffico, la violenza, la corruzione della polizia, il traffico di essere umani. La situazione al confine tra Messico e Stati Uniti raccontata dal giornalista salvadoregno Óscar Martínez. Leggi

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.