Femminicidi

La lotta ai femminicidi è una sfida per tutta l’Europa

In molti paesi le donne sono uccise o subiscono violenze e abusi dagli uomini in nome di una visione sessista del mondo. Cosa fa l’Unione per contrastare questi crimini e quali stati hanno adottato le politiche più efficaci? Il video. Leggi

L’odio diffuso contro le donne

Dall’inizio di gennaio in Kenya sono avvenuti cinque femminicidi che hanno sconvolto l’opinione pubblica. In due casi le donne sono state uccise in appartamenti affittati... Leggi

Migliaia di persone al funerale di Giulia Cecchettin a Padova

Il 5 dicembre migliaia di persone hanno reso un ultimo commovente omaggio a Giulia Cecchettin, una studente uccisa dal suo ex ragazzo. Leggi

Il campo di battaglia del patriarcato vacillante

I femminicidi non sono un fatto nuovo nella lunga storia del patriarcato. Ma ne sono un sintomo. Quelli di oggi parlano di un patriarcato ferito e vacillante. Leggi

Ultima

“Se domani sono io, mamma, se domani non torno, distruggi tutto. Se domani tocca a me, voglio essere l’ultima”. Le parole dell’attivista Cristina Torres-Cáceres nell’editoriale di Giovanni De Mauro. Leggi

Che c’è di diverso nel femminicidio di Giulia Cecchettin

Elena Cecchettin, sorella di Giulia, uccisa a coltellate dall’ex ragazzo, ha trasformato un dolore privato in una questione politica. Il governo promette fondi per contrastare la violenza di genere, ma intanto ha tagliato i fondi. Leggi

La casa delle donne Lucha y siesta è di nuovo in pericolo

In Italia i femminicidi sono stati 110, ma le case rifugio e i centri antiviolenza sono a corto di fondi e spesso sono a rischio chiusura come la casa rifugio Lucha y siesta di Roma. Leggi

Quando le vittime sono donne anche la giustizia si affida agli stereotipi

Un’indagine della commissione del senato sulla violenza di genere ha analizzato il linguaggio usato nei verbali della polizia giudiziaria e nelle sentenze dei giudici. Leggi

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.