Africa

Il nuovo volto del colonialismo

La proposta che le potenze straniere acquisiscano terre in Africa per arginare le migrazioni è una versione moderna e alla moda dello sfruttamento coloniale. Leggi

Energia africana

In mostra a Milano le foto di Marco Garofalo che raccontano a che punto è la questione energetica nel continente africano. Leggi

pubblicità
A Lagos tra passato e futuro

Dal 27 ottobre torna LagosPhoto, il primo festival di arti visive della Nigeria. L’edizione di quest’anno esplora la concezione del tempo, in rapporto alla storia del continente africano. Leggi

L’Africa non ha bisogno di un’esplosione demografica

Ci sono presidenti, come il tanzaniano John Magufuli, che esortano le donne dei loro paesi a fare più figli. Ma non è una politica lungimirante. Leggi

Un dito non può sollevare una pietra

Il progetto del fotografo francese Patrick Willocq sulla tribù dei dagomba, nel Ghana settentrionale. Leggi

pubblicità
Un volto per la libertà 

Il fotografo senegalese Omar Diop riflette sull’identità africana mettendo se stesso al centro delle immagini. In cui ricostruisce scene storiche aggiungendo elementi del mondo contemporaneo. Leggi

L’avanguardia del ciberattivismo africano

Corruzione, meritocrazia, trasparenza: i giovani del continente chiedono ai loro leader di essere più responsabili e attenti ai bisogni dei cittadini. La battaglia civile è nata sul web e ora punta a trasferirsi sul terreno. Leggi

L’afrofuturismo militante di Nkisi

Attivista, dj e produttrice londinese di origine congolese, è in arrivo in Italia, al festival Terraforma, con la sua elettronica della diaspora africana. Leggi

La vittoria dei contadini del Mozambico contro l’impero della soia

Nel 2011 il paese africano ha lanciato un piano agroindustriale per convertire milioni di ettari di terra in monocolture da esportazione. I contadini si sono mobilitati contro il progetto. E hanno vinto. Leggi

Le donne africane possono cambiare il continente

In Africa l’impegno delle donne è sempre stato parte integrante della politica del continente, ma ci troviamo di fronte a un processo di sistematica cancellazione. Leggi

pubblicità
Il sessantotto speciale del Congo

Per capire come il sessantotto sia ancora vivo nel nostro presente bisogna allontanarsi dalle strade più frequentate del villaggio globale, ed esplorare nuovi territori. Un articolo di Pedro Monaville, dall’archivio di Internazionale. Leggi

Come essere un buon africano

Mi piace pensare di essere un buon africano. O quanto meno che, avendo visitato una decina di paesi tra l’Africa e l’Europa, posso dire la mia su ciò che significa esserlo. Leggi

La guerra civile non ferma gli studenti del Sud Sudan

I giovani universitari che vivono nel campo profughi della capitale Juba cercano di portare avanti gli studi, nonostante le difficoltà della vita quotidiana. Leggi

Un’eredità complicata in Sudafrica, Angola e Zimbabwe

È una fatalità che i liberatori, una volta al potere, ereditino i vizi dei predecessori? Nei tre paesi ci sono stati tre cambi di testimone, ma le incognite sono tante. Leggi

Le donne africane raccontano le mutilazioni genitali

Da oltre quarant’anni le donne africane lottano per riappropriarsi del loro corpo e della loro femminilità. Leggi

pubblicità
Due presidenti assenti

Nigeria e Zimbabwe avevano riposto molte speranze nei loro presidenti. Ma Muhammadu Buhari e Robert Mugabe sono in ospedale da diverso tempo. Leggi

Il G20 di Amburgo sarà inutile ma resta indispensabile

Il 7 e 8 luglio si incontreranno per la prima volta nuovi e vecchi leader. Il vertice è l’occasione per conoscersi invece di ignorarsi o combattersi. Leggi

I volti africani di Melbourne

L’artista sudsudanese Atong Atem esplora la diaspora africana, il rapporto tra pubblico e privato e la ricerca di un’identità culturale usando il ritratto in studio. Leggi

L’Africa punta allo spazio

In vari paesi africani sono nati osservatori astronomici, sono stati lanciati satelliti e s’inaugurano programmi spaziali. Queste iniziative, spesso considerate velleitarie, sono utili allo sviluppo del continente. Leggi

Perché in Africa si soffre ancora la fame

Per la prima volta negli ultimi sei anni, nel mondo c’è una carestia: una vera carestia, dichiarata dalle Nazioni Unite, con più del trenta per cento della popolazione coinvolta che soffre di grave malnutrizione e più di mille persone che muoiono di fame ogni giorno. E ci sono altri tre paesi dove, da un momento all’altro, potrebbe esserne dichiarata un’altra. Leggi

pubblicità