Bashar al Assad

In Siria non uccidono solo le armi chimiche

La questione delle armi chimiche ha monopolizzato il dibattito sulla Siria, per interesse di tutti i governi coinvolti nel conflitto. Intanto nessuno si preoccupa davvero del destino dei cittadini, di fermare la guerra e del futuro del paese. Leggi

Le prove di Parigi contro Assad sull’attacco chimico

Dopo l’analisi dei gas usati il 4 aprile contro la popolazione di Khan Sheikun, i servizi segreti francesi accusano Bashar al Assad per tre motivi. Leggi

pubblicità
Sei anni di guerra in Siria raccontati per immagini 

Dal 15 marzo 2011 il conflitto in Siria ha causato 321mila morti e 145mila dispersi, oltre che milioni di rifugiati e di sfollati. La guerra civile è scoppiata dopo la primavera araba del 2011, quando migliaia di cittadini sono scesi in piazza per chiedere più democrazia e il regime di Bashar al Assad ha risposto con una repressione violentissima. Il video della Thomson Reuters Foundation ripercorre le tappe del conflitto. Leggi

La testimonianza di un giornalista siriano da Aleppo

Il giornalista siriano Zouhir al Shimale racconta la situazione della popolazione civile nella parte orientale di Aleppo, mentre continua l’offensiva delle forze governative di Bashar al Assad sostenute dai suoi alleati per riconquistare l’intera città. Leggi

Cosa succede ad Aleppo dopo un bombardamento

Il 27 settembre un attacco aereo dell’esercito siriano ha distrutto un edificio residenziale in un quartiere di Aleppo controllato dai ribelli. Un video del New York Times racconta l’intervento dei soccorritori dopo il bombardamento. Leggi

pubblicità
I civili di Aleppo continuano a morire

Negli ultimi giorni le forze di Bashar al Assad hanno lanciato un’offensiva aerea sui quartieri di Aleppo, in Siria, controllati dai ribelli. I bombardamenti hanno causato la morte di oltre duecento civili. Il video dell’Afp. Leggi

Due milioni di civili sotto assedio ad Aleppo

Più di due milioni di civili sono sotto assedio ad Aleppo, in Siria, a causa dei combattimenti delle ultime settimane tra l’esercito di Bashar al Assad e i gruppi ribelli. L’Onu ha chiesto una “pausa umanitaria” di 48 ore per distribuire aiuti alle persone bloccate nella città senza cibo, acqua, elettricità e medicine. Il video dell’Afp. Leggi

La controffensiva dei ribelli ad Aleppo

L’esercito di Bashar al Assad ha recuperato posizioni nel sudovest di Aleppo, in Siria, rallentando la controffensiva dei ribelli lanciata il 31 luglio. I miliziani dell’opposizione vogliono riconquistare la via d’accesso alla parte orientale della città. Il video dell’Afp. Leggi

Il regime siriano continua a violare il cessate il fuoco

Il regime siriano e i suoi alleati russi continuano a bombardare le città controllate dai ribelli, nonostante il cessate il fuoco. Decine di vittime tra i civili, in diverse zone del paese. Il video dell’Afp. Leggi

L’esercito di Assad non rispetta il cessate il fuoco ad Aleppo

Il 6 luglio l’esercito siriano ha proclamato un cessate il fuoco di 72 ore su tutto il territorio per il periodo dei festeggiamenti della fine del Ramadan. Nonostante la tregua, il regime di Bashar al Assad ha continuato a bombardare le zone di Aleppo controllate dai ribelli. Il video dell’Afp. Leggi

pubblicità
L’esercito di Assad bombarda ancora il nord della Siria

Una serie di bombardamenti aerei dell’esercito siriano ha provocato la morte di almeno 27 persone nella provincia di Idlib, nel nord della Siria. Secondo le Nazioni Unite dal 2011 la guerra in Siria ha provocato circa 280mila morti e ha costretto più della metà degli abitanti del paese ad abbandonare le loro case. Il video dell’Afp. Leggi

Raid aereo contro un ospedale ad Aleppo

Il 27 aprile le forze governative siriane hanno condotto un raid aereo contro un ospedale sostenuto da Medici senza frontiere ad Aleppo. Il bilancio delle vittime varia da 14 a 30 a seconda delle fonti. Il video dell’Afp. Leggi

Elezioni in Siria, si vota solo in un terzo del paese

Nei territori controllati dal governo di Bashar al Assad i siriani sono chiamati a votare per eleggere il parlamento. Ma le votazioni si svolgono solo in un terzo del territorio nazionale. Il video dell’Afp. Leggi

L’esercito siriano lancia barili bomba sui civili ad Aleppo

Il 10 aprile l’esercito fedele a Bashar al Assad ha fatto esplodere trenta barili bomba ad Aleppo, in Siria, colpendo principalmente civili. Si tratta dell’ennesima violazione della tregua in vigore dal 27 febbraio. Il video dell’Afp. Leggi

Bashar al Assad deve essere processato come Radovan Karadžić

Stiamo qui a scavare nelle adolescenze difficili, nell’alienazione degli immigrati, nel degrado di Molenbeek: di tutto parliamo tranne che delle motivazioni dei jihadisti, nella convinzione che discuterle significhi legittimarle – e quindi parliamo di Bruxelles, solo di Bruxelles, tutti concentrati a capire perché è così vulnerabile. Le forze di sicurezza inadeguate, l’amministrazione divisa in 19 distretti. I valloni e i fiamminghi. Ma il vero fallimento non è dell’intelligence, ma della politica. Il vero fallimento non è in Belgio, ma in Siria. Leggi

pubblicità
La Cina nomina un inviato speciale per la Siria.
La Cina nomina un inviato speciale per la Siria. Pechino ha scelto Xie Xiaoyan, ex ambasciatore in Etiopia e presso l’Unione africana, come rappresentante ai negoziati per la pace in Siria. Sul terreno, l’esercito siriano, sostenuto dall’aviazione russa, ha ripreso Palmira, sede di un importante sito archeologico. Secondo il direttore dei beni culturali e dei musei della Siria, l’80 per cento del patrimonio di Palmira è intatto.
Cosa insegna la liberazione di Palmira sulla guerra in Siria

Palmira è stata liberata dall’esercito di Damasco, ma il regime di Assad non potrà mai vincere la guerra. L’hanno capito anche i russi, che stanno spingendo il dittatore siriano a negoziare con l’opposizione una soluzione al conflitto. Leggi

Le nepalesi portate con l’inganno in Siria

Mentre migliaia di profughi scappano dalla guerra in Siria, centinaia di donne nepalesi sono state portate nel paese per lavorare come domestiche al servizio dei militari dell’esercito leale a Bashar al Assad. Il video dell’Afp. Leggi

La vita dei siriani cinque anni dopo l’inizio della guerra

La guerra in Siria è scoppiata il 15 marzo 2011 con le manifestazioni contro il regime di Bashar al Assad. In cinque anni si contano più di 270mila morti, e almeno la metà della popolazione è stata costretta a lasciare la propria casa. Gli sfollati sono milioni. L’Afp racconta alcune delle loro storie. Il video. Leggi

L’opposizione e la Russia denunciano violazioni della tregua in Siria.
L’opposizione e la Russia denunciano violazioni della tregua in Siria. Secondo le forze ribelli, Mosca ha lanciato diversi raid aerei nel nord del paese, nonostante il cessate il fuoco di due settimane in vigore dal 27 febbraio. Mosca invece ha dichiarato di aver registrato nove violazioni della tregua. Tranquilla invece la situazione ad Aleppo, dove al momento non risultano bombardamenti. I gruppi jihadisti dello Stato islamico e del Fronte al nusra non partecipano al cessate il fuoco.
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.