Il bibliopatologo risponde

Una rubrica di posta sulle perversioni culturali. Se volete sottoporre i vostri casi, scrivete a g.vitiello@internazionale.it

Ogni scrittore è uno sciamano

Mi domando spesso come facciano gli scrittori, soprattutto quelli giovani, a pronunciarsi su cosa hanno in testa i loro personaggi. Leggi

Psicologia della copertina

Leggo la maggior parte dei libri in formato elettronico perché così, se mi trovo in un luogo pubblico, posso nascondere facilmente cosa sto leggendo. Leggi

pubblicità
Lettori, amanti e desideri spenti

Il possesso intristisce l’amante, quando è troppo facile. E intristisce anche il bibliomane, questo dongiovanni dei libri. Leggi

Le parole della nostalgia

Anni fa ho dovuto abbandonare il mio paese. Ne rimpiango la lingua, e ho paura che la nostalgia peggiorerà. Leggi

Il brivido della lettura

I libri comprati non li leggo. Mentre quelli presi in biblioteca sì. Che mi succede? Leggi

pubblicità
Piccoli lettori crescono

Mio marito ha provato a proporre a nostro figlio tanti libri, ma l’unico che è riuscito a finire è Il piccolo principe. È grave? Leggi

Bibliopatologie di coppia

Gentile bibliopatologo, con la mia fidanzata abbiamo deciso di rivolgerci a lei sperando possa aiutarci a risolvere i nostri problemi. Leggi

La donna che sussurrava ai libri

Io parlo con i libri e i libri parlano con me… Posso guarire? Leggi

Il terrore di finire un libro

Non ricordo neanche un finale. Anna Karenina si è buttata oppure no? Boh. Leggi

Non bisogna leggere molti libri, bisogna leggere molto

Ho un problema: non sono capace di mettere da parte un testo anche quando lo trovo noioso, banale, autoreferenziale. Leggi

pubblicità
Attenzione, la lettura può creare dipendenza 

Passo da periodi in cui leggo bulimicamente a periodi di totale astinenza durante i quali, senza una motivazione precisa, non leggo niente. Leggi

Sessismo in biblioteca

Amo le donne ma non leggo volentieri i romanzi scritti da donne. Poi però quest’anno ho pianto leggendo L’Arminuta di Donatella Di Pietrantonio e La vegetariana di Han Kang. Leggi

E liberaci dal canone, amen

Quando mi fermo a pensare ai classici che non ho letto, vivo ogni altra lettura con frustrazione. Leggi

Le vite precedenti dei nostri libri

Tendo a comprare libri usati, abbandonati, malandati. Li cerco sui banchi dei rigattieri, dove capita, e li salvo dall’anonimato del ciarpame. Leggi

Feticismo gentile

Compro molti più libri di quanti posso umanamente leggerne. Sono attratto dall’oggetto, dal colore, dall’odore. Posso guarire? Leggi

pubblicità
Un invito romantico a leggere ancora

Da quando ho incontrato il libro che mi ha fatto veramente innamorare non riesco a finire gli altri. Leggi

Fenomeni paranormali in libreria

Se mi concentro sono in grado di accelerare il ritmo di pubblicazione dei miei autori preferiti e rallentare quello degli autori che detesto. Leggi

Fare a pugni con gli scrittori

Gentile bibliopatologo, mi sono accorta che non leggo mai scrittori simpatici. Che problema ho? Leggi

Mollare i libri a metà senza chiedere il permesso

Gentile bibliopatologo, il mio problema è che lascio ogni libro a metà, o comunque non concluso. Leggi

Amare i libri e abbandonarli

Caro bibliopatologo, amo i libri. Il mio problema è che, dopo averli amati, li abbandono. Leggi

pubblicità