Il bibliopatologo risponde

Una rubrica di posta sulle perversioni culturali. Se volete sottoporre i vostri casi, scrivete a g.vitiello@internazionale.it

E liberaci dal canone, amen

Quando mi fermo a pensare ai classici che non ho letto, vivo ogni altra lettura con frustrazione. Leggi

Le vite precedenti dei nostri libri

Tendo a comprare libri usati, abbandonati, malandati. Li cerco sui banchi dei rigattieri, dove capita, e li salvo dall’anonimato del ciarpame. Leggi

pubblicità
Feticismo gentile

Compro molti più libri di quanti posso umanamente leggerne. Sono attratto dall’oggetto, dal colore, dall’odore. Posso guarire? Leggi

Un invito romantico a leggere ancora

Da quando ho incontrato il libro che mi ha fatto veramente innamorare non riesco a finire gli altri. Leggi

Fenomeni paranormali in libreria

Se mi concentro sono in grado di accelerare il ritmo di pubblicazione dei miei autori preferiti e rallentare quello degli autori che detesto. Leggi

pubblicità
Fare a pugni con gli scrittori

Gentile bibliopatologo, mi sono accorta che non leggo mai scrittori simpatici. Che problema ho? Leggi

Mollare i libri a metà senza chiedere il permesso

Gentile bibliopatologo, il mio problema è che lascio ogni libro a metà, o comunque non concluso. Leggi

Amare i libri e abbandonarli

Caro bibliopatologo, amo i libri. Il mio problema è che, dopo averli amati, li abbandono. Leggi

La funzione degli italiani nel cosmo

Quando mi capita di leggere romanzi italiani contemporanei, non riesco a prendere sul serio la storia se i nomi sono italiani. Leggi

Buttare i libri non è peccato

Sto facendo un trasloco e mi rendo conto che nelle librerie ho titoli che non mi interessano: cosa devo fare? Leggi

pubblicità
Un piano di rieducazione per chi disprezza i gialli

Ho bisogno di leggere qualcosa di filosofico, poi vorrei un giallo e infine un bel romanzo. Cosa mi suggerisce? Leggi

Lo splendore mistico di Capitan Mutanda

A otto anni mia figlia passa da Tolstoj ai fumetti. Devo preoccuparmi per lei? O devo piangere perché ho perso la capacità di adattarmi a testi così diversi? Leggi

L’incubo della compratrice compulsiva

Da anni sento un bisogno impellente di comprare libri. Ora ne ho tanti da leggere e poco tempo per farlo. Leggi

Le serie tv sono la nuova letteratura?

Quando qualcuno lo afferma senza riserve vorrei picchiarlo. Sono un pericolo? Leggi

Mi consigli un libro da leggere?

Non so se è meglio lasciare i consigli a bibliotecari, recensori onesti e librai, o se provarci. Leggi

pubblicità
Consigli per sedurre uno scrittore

Gentile bibliopatologo, a quasi quarant’anni mi ritrovo a voler sedurre e concupire uno scrittore. Leggi

Sguardi intensi e fragili in copertina

Da anni molti libri hanno in copertina foto di facce. Forse il flagello è cominciato con La solitudine dei numeri primi. Leggi

Il richiamo erotico dei libri della sinistra extraparlamentare

Se un uomo mi parla di un libro pubblicato tra il 1965 e il 1978, possibilmente da Einaudi Nuovo Politecnico o da Samonà e Savelli, io non so resistergli. Leggi

Ci si può ammalare leggendo un romanzo?

Il mio caro amico Nicola ha avuto due contrattempi un po’ scabrosi dovuti a una patologia che definisce “Zelig del lettore”. Leggi

Come sbarazzarsi del cadavere di uno scrittore

Quanto incide la triste fine degli scrittori sul successo della loro opera? Leggi

pubblicità