Microsoft

Perché la OpenAi voleva cacciare Altman

La vicenda del momentaneo licenziamento del fondatore dell’azienda nasce dai suoi contrasti con chi teme che l’intelligenza artificiale diventi solo un mezzo per fare profitti Leggi

Sam Altman torna alla guida della OpenAi quattro giorni dopo il suo licenziamento

OpenAi, una startup di ricerca sull’intelligenza artificiale (ia) fondata nel 2015, ha annunciato nella tarda serata del 21 novembre il ritorno del suo cofondatore Sam Altman, che era stato licenziato il 17 novembre. Leggi

pubblicità
Sam Altman guiderà l’intelligenza artificiale della Microsoft

Il 20 novembre Microsoft ha annunciato di aver assunto Sam Altman, cofondatore ed ex amministratore delegato di OpenAi, la startup che ha creato ChatGpt, licenziato a sorpresa il 17 novembre. Leggi

Microsoft completa l’acquisizione di Activision Blizzard

Il 13 ottobre la multinazionale dell’informatica Microsoft ha annunciato di aver completato l’acquisizione dell’azienda di videogiochi Activision Blizzard dopo aver ricevuto il via libera dall’autorità britannica per la concorrenza Cma. Leggi

Via libera per la Microsoft

L’11 luglio il tribunale di San Francisco ha respinto la richiesta della Federal trade commission (Ftc, l’autorità antitrust degli Stati Uniti) di bloccare la fusione... Leggi

pubblicità
Via libera alla Microsoft

Il 15 maggio la Commissione europea ha approvato l’accordo da 68,7 miliardi di dollari con cui nel gennaio 2022 la Microsoft ha comprato la Activision Blizzard, un’azienda... Leggi

Il problema di cui nessuno parla

A rendere l’intelligenza artificiale un pericolo per la società non sono le stranezze dei programmi, ma gli interessi delle aziende che li controllano Leggi

Una questione d’intelligenza

L’intelligenza artificiale è al centro di una sfida tra le grandi aziende e tra le potenze globali che deciderà gli equilibri futuri. E l’Europa rischia di restare indietro Leggi

Una sconfitta per la Microsoft

L’autorità antitrust britannica ha bocciato l’operazione con cui la Microsoft nel gennaio del 2022 ha comprato per 68,7 miliardi di dollari l’azienda di video­giochi... Leggi

Previsioni un po’ forti e pessimistiche sulla tecnologia

Quest’anno sentiremo parlare spesso di veicoli elettrici dalle forme più strane, monopsonio, fotocamere non destinate agli esseri umani, sindacati legati alla gig economy, criptovalute. Leggi

pubblicità
Windows è morto

Il 2 settembre la Microsoft ha annunciato che comprerà la divisione di telefonia della Nokia. Quando questa operazione sarà conclusa, Windows non sarà lo stesso prodotto di prima. Leggi

Per salvare Zynga serve un miracolo

Don Mattrick, ex responsabile della Xbox, è passato a Zynga. Come farà a risollevare un’azienda che sembra destinata a scomparire? Leggi

La Nsa ha accesso anche alle comunicazioni online

La National security agency ha ottenuto l’accesso diretto ai dati degli utenti di Google, Facebook, Apple e altre aziende tecnologiche statunitensi per controllare le conversazioni all’estero. Lo rivelano il Guardian e il Washington Post, che sono entrati in possesso di un documento riservato dell’agenzia di sicurezza nazionale datato aprile 2013. Leggi

Ecco a voi la Xbox One

La macchina dei sogni immaginata da Steve Jobs è qui tra noi. Ed è prodotta dalla Microsoft. Leggi

L’iPad è già il futuro

Tutti si chiedono quale sarà il nuovo prodotto di successo della Apple. Ma si dimenticano che esiste già: è l’iPad. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.