Cibo

In cerca della dieta che salverà la Terra

Si sta aprendo un grande mercato per carne e proteine prodotte in laboratorio, che abbiano il giusto gusto in bocca e non distruggano l’ambiente. Leggi

Mangiare con gli occhi

Per la prima volta un libro e una mostra ripercorrono la storia della rappresentazione del cibo attraverso la fotografia. Leggi

pubblicità
Consigli alternativi per il pranzo di Natale

Quattro piatti per la tavola nei giorni di festa: cavolo verza con castagne, bietole gratinate, radicchio e pancetta e cavolo rosso stufato. Leggi

La soia alla conquista del mondo

È il mangime più usato negli allevamenti e sta rivoluzionando il business alimentare globale. Il documentario Soyalism di Enrico Parenti e Stefano Liberti. Leggi

Cavallette a colazione

Ci dicono che è un punto di non ritorno, che le cose stanno così: che bisogna pensare a quali e a come, perché presto cominceremo a mangiare insetti. Leggi

pubblicità
Lo chef siriano che rifiuta di essere un rifugiato

A Damasco, Mohammad el Khaldy gestiva un ristorante di successo. Nel 2015 è arrivato con la famiglia a Parigi, senza soldi. Oggi cucina per i migranti e per i grandi marchi della moda. Leggi

Mangiare bere scopare morire

Le prime immagini dello splendido Mangiare bere uomo donna di Ang Lee ci presentano quella che è forse la più stupefacente dimostrazione di maestria culinaria nel cinema. Dall’archivio di Internazionale. Leggi

La vittoria dei contadini del Mozambico contro l’impero della soia

Nel 2011 il paese africano ha lanciato un piano agroindustriale per convertire milioni di ettari di terra in monocolture da esportazione. I contadini si sono mobilitati contro il progetto. E hanno vinto. Leggi

La rivoluzione sardinista

Da alimento base che non poteva mancare in dispensa è ormai una prelibatezza a pieno titolo. Lisbona è la città ideale per scoprire i segreti del pesce in scatola. Leggi

Un’amicizia in salsa libanese

Dal Libano a un ristorante stellato e ritorno: uno chef impara da un gruppo di donne rifugiate che la cucina è un legame universale. Leggi

pubblicità
Come il supermercato è diventato un’industria

La marca del distributore, ovvero il prodotto con il logo del supermercato, è in crescita inarrestabile. Da un alto permette prezzi di vendita più bassi, dall’altro rischia di creare un’omologazione verso il basso, alle lunghe dannosa per l’agricoltura, l’industria e per gli stessi consumatori. Leggi

Supermercati, il grande inganno del sottocosto

La scritta campeggia ben visibile all’entrata del supermercato: “Sottocosto”. Passata di pomodoro a 0,49 euro, pacchi di pasta a 0,39, confezioni di tonno da quattro a 1,99 euro. Il locale è quello di una grande catena, a Roma. La promozione è simile a quelle delle aziende concorrenti in tutta Italia. Leggi

La carne che costa poco ha un prezzo altissimo per animali e lavoratori

I capannoni dove gli animali sono rinchiusi, fatti ingrassare, trattati con antibiotici per evitare che si ammalino, infine inviati alla macellazione, sono qualcosa che nessuno vuole vedere. L’indagine dell’associazione Essere animali è la più completa mai condotta in Italia. Leggi

I signori del cibo: chi decide cosa arriva sulla nostra tavola

“Pochi grandi gruppi controllano la produzione, la commercializzazione e la distribuzione di quello che mangiamo”. Stefano Liberti, autore del libro I signori del cibo, ha seguito la filiera di quattro prodotti per scoprire come si sta trasformando il mercato alimentare globale. Leggi

Mangiamo

Le cose essenziali si possono dire in poche parole. Michael Pollan è un giornalista statunitense che da anni si occupa di cibo e agricoltura. Nel 2007 ha scritto un lungo articolo per il New York Times Magazine che aveva un inizio fulminante: “Mangia cibo. Non troppo. Soprattutto vegetali”. Leggi

pubblicità
Piccole storie di resistenza sulle Dolomiti friulane

Al terzo Festival della resistenza alimentare nelle Dolomiti friulane, i resistenti del cibo vogliono “demolire l’idea romanticheggiante del piccolo è bello”, che negli anni settanta aveva affascinato una generazione di “nuovi contadini” postsessantottina ed ecolibertaria. Si parla del trattato transatlantico Ttip e del suo possibile impatto in queste valli, si guarda alla possibilità di un’economia locale sostenibile e i produttori raccontano le loro esperienze. Leggi

Meno divieti e più scienza per curare l’anoressia

“Non fate ritocchi con Photoshop!”. “Vietate alle persone troppo magre di fare le modelle!”. Ciò che porta a suggerire simili soluzioni sembra essere un’idea davvero molto ingenua: se vedi un’anoressica, se la magrezza è il modello estetico dominante, se la taglia 42 è l’ex 46, allora finirai per ammalarti e per diventare anoressica. Leggi

Alice Waters nell’orto delle meraviglie

“Voglio che un pomodoro sia un pomodoro, una pesca sia una pesca. Voglio che i miei clienti siano emozionati dagli ingredienti”, dice Alice Waters cuoca, saggista statunitense e attivista per l’educazione alimentare. La sua intervista al festival di Internazionale a Ferrara. Leggi

La seconda vita della verdura imperfetta

Per combattere lo spreco di cibo, una startup di San Francisco, in California, vende frutta e verdura che i supermercati rifiutano per ragioni estetiche. Il reportage del New York Times. Leggi

L’appetito patriottico dei russi al tempo delle sanzioni

Nei ristoranti russi è in corso una battaglia. Da una parte ci sono le sanzioni imposte a Mosca dall’occidente dopo la crisi ucraina, dall’altra il no all’importazione di cibo da Europa e Stati Uniti deciso dal Cremlino per ritorsione. E così i menù dei locali riscoprono ingredienti nazionali e piatti tradizionali, assecondando anche il patriottismo trionfante. Il reportage del New York Times. Leggi

pubblicità